Bando Eurotrans-bio: 4 milioni di euro per progetti nelle biotecnologie | Chimici.info

Bando Eurotrans-bio: 4 milioni di euro per progetti nelle biotecnologie

Scopo del bando è supportare progetti transnazionali di innovazione industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie. Presentazione delle domande fino al 29 gennaio

eurotrans bio
image_pdf

Il Ministero dello Sviluppo economico, con decreto 7 ottobre 2015 , ha approvato il bando per la partecipazione delle imprese italiane al programma europeo EuroTransBio.

Scopo del bando è supportare  progetti di sviluppo sperimentale e ricerca industriale in tutti i campi applicativi delle biotecnologie realizzati da imprese italiane in collaborazione con altre imprese europee, anche con il coinvolgimento di organismi di ricerca e diffusione della conoscenza. Il raggruppamento transnazionale di imprese dovrà essere obbligatoriamente coordinato da una PMI, che si assume una parte significativa dell’attività. Il bando nasce dal coordinamento tra diversi Paesi e Regioni europei nell’ambito dell’iniziativa EuroTransBio e richiede la collaborazione tra almeno 2 imprese di nazionalità diversa.

L’importo messo a bando dal MiSE è pari a 4 milioni di euro. I progetti da parte dei proponenti italiani potranno essere presentati dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto sulla Gazzetta Ufficiale fino al 29 gennaio 2016.

Destinatari

Le proposte dovranno essere presentate da consorzi costituiti tra imprese italiane ed almeno un’impresa appartenente ad un altro Paese tra quelli partecipanti all’undicesimo bando transnazionale EuroTransBio (Austria, Regioni delle Fiandre e della Vallonia in Belgio, Finlandia, Regione dell’Alsazia in Francia, Germania, Russia.

Nello specifico, per quanto riguarda i partecipanti italiani, potranno beneficiare delle agevolazioni i seguenti soggetti residenti in Italia:

  • imprese che esercitano attività industriale diretta alla produzione di beni e/o servizi;
  • imprese agroindustriali che svolgono prevalentemente attività industriale;
  • imprese artigiane di produzione di beni;
  • organismi di ricerca e diffusione della conoscenza, purché sia presente almeno uno dei soggetti di cui ai precedenti punti.

Obiettivi

Saranno agevolati progetti transnazionali di sviluppo sperimentale e ricerca industriale nel campo delle biotecnologie ambientali.

Ai fini dell’ammissibilità, i progetti presentati dovranno:

  • prevedere spese ammissibili di importo compreso tra 200.000 e 500.000 euro per ogni partecipante italiano e fino a 1.500.000 euro per il raggruppamento di partecipanti italiani;
  • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazioni e, comunque, non oltre 3 mesi dalla data del decreto di concessione dell’agevolazione;
  • avere una durata compresa tra 18 e 36 mesi (salvo proroga massima di 12 mesi).

Saranno considerate ammissibili le spese relative a:

  • personale dipendente del soggetto proponente o in rapporto di collaborazione con contratto a progetto, con contratto di somministrazione di lavoro, ovvero titolare di specifico assegno di ricerca, limitatamente a ricercatori, tecnici ed altro personale ausiliario, nella misura in cui sono impegnati nelle attività di ricerca e sviluppo. Saranno escluse le spese del personale con mansioni amministrative, contabili e commerciali;
  • strumenti e attrezzature di nuovo fabbricazione, nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto di ricerca e sviluppo, nel limite delle quote di ammortamento fiscali ordinarie;
  • servizi di consulenza e altri servizi utilizzati per l’attività del progetto di ricerca e sviluppo, inclusa l’acquisizione o l’ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how;
  • spese generali derivanti direttamente dal progetto di ricerca e sviluppo, in misura non superiore al 50% del costo del personale;
  • materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

Agevolazioni

Le agevolazioni saranno concesse nella forma di finanziamento agevolato e di un contributo alla spesa, così articolate:

  • finanziamento agevolato di durata massima di 8 anni, oltre un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni decorrenti dalla data del decreto di concessione, agevolato di durata massima di 8 anni, oltre un periodo di preammortamento della durata massima di 3 anni decorrenti dalla data del decreto di concessione, e di importo pari al:

– 60% delle spese ammissibili per le PMI;

– 50% delle spese ammissibili per le imprese di grande dimensione.

Il tasso agevolato di finanziamento sarà pari al 20% del tasso di riferimento europeo, vigente alla data di concessione delle agevolazioni, con un minimo dello 0,8%.

Per gli organismi di ricerca e diffusione della conoscenza che ne facciano richiesta, l’agevolazione corrispondente al finanziamento agevolato potrà essere concessa nella forma del contributo diretto alla spesa per una percentuale nominale delle spese ammissibili complessive pari al 25%;

  • contributo alla spesa, pari al 10% nominale dei costi riconosciuti ammissibili. Potrà essere concessa una maggiorazione, in misura pari al 5% dei costi riconosciuti ammissibili, esclusivamente per PMI.

Presentazione domande

Le domande dovranno essere presentate entro le ore 15 del 29 gennaio 2016 con le seguenti modalità:

  • all’Ufficio preposto dal Consorzio EuroTransBio. In tal caso, la proposta progettuale (Proposal Form) dovrà essere redatta in inglese, utilizzando la modulistica ed il software che possono essere reperiti sul sito web www.eurotransbio.eu o richiesti al Ministero dello Sviluppo Economico;
  • al Ministero dello Sviluppo Economico – Divisione VII, esclusivamente a mezzo PEC al seguente indirizzo: dgiai.div07@pec.mise.gov.it. In tal caso, la proposta progettuale dovrà essere redatta in italiano ed essere corredata dai seguenti documenti:

– modulo di domanda delle agevolazioni;

– scheda tecnica;

– piano di sviluppo;

– copia della Proposal Form, presentata al Consorzio EuroTransBio;

– dichiarazione sulla dimensione d’impresa;

– dichiarazione sul calcolo del cash flow;

– ultimi 2 bilanci approvati.

Informazioni sul programma sul sito del Mise.

Articolo tratto da Ambiente & Sviluppo, Wolters Kluwer, n. 11-12/2015, pag. 688.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
Bando Eurotrans-bio: 4 milioni di euro per progetti nelle biotecnologie Chimici.info