Prevenzione infortuni nei cantieri | Chimici.info

Prevenzione infortuni nei cantieri

Prevenzione infortuni nei cantieri - Betoniere
Circolare Ministeriale

Si fa seguito alla circolare n. 103/1980 con la quale sono
state diramate prescrizioni tecniche concernenti le betoniere
denominate a bicchiere e ad inversione di marcia, e le autobetoniere.
Dopo la prima fase applicativa delle suddette prescrizioni si ritiene
opportuno fornire alcuni chiarimenti relativi al punto 5 dell’allegato
A (stabilità dellapparecchio) della circolare medesima. A)
Betoniere ad inversione di marcia
Vengono adottate le ipotesi di calcolo seguenti:
– betoniera poggiante su un piano inclinato di 5° rispetto al piano
orizzontale;
– betoniera scarica con benna in posizione di massima elevazione;
– betoniera con benna carica in posizione orizzontale;
– azione del vento con valori massimi relativi alla zona 4 indicata
nelle norme CNR 10012;
– azione esercitata dalla benna carica in funzione;
– azione relativa al funzionamento della pala raschiante, in
corrispondenza della max coppia erogabile dal motore della pala
stessa.
Nella verifica di stabilità della betoniera vengono considerate le
ipotesi che risultano più critiche, in relazione al verificarsi della
loro concomitanza di azione. B) Betoniere a bicchiere
Le macchine in oggetto possono essere utilizzate finché la velocità
del vento rimane inferiore a 72 km/h (come prescritto per gli
apparecchi di sollevamento).
Qualora si voglia utilizzare la macchina con velocità del vento
superiore a 72 km/h, occorre che questa sia ancorata seguendo quanto
previsto dal costruttore della betoniera e indicato nel libretto di
istruzioni.
Le betoniere a bicchiere per costruzione offrono momento stabilizzante
doppio di quello ribaltante nelle meno favorevoli condizioni di
impiego ed esposte a vento avente velocità massima inferiore a 72
km/h. Per tutti i tipi di betoniere
I calcoli dei momenti devono essere effettuati seguendo i dettami
delle normali regole della scienza delle costruzioni tenute presenti
le norme CNR 10011-10012-10021.
Viene precisato che la relazione di calcolo relativa alla stabilità al
ribaltamento non costituisce di per se stessa attestato di
ottemperanza a quanto previsto dalla legge.

Prevenzione infortuni nei cantieri

Chimici.info