N. 79 RICORSO PER LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE 30 ottobre 2002: Ricorso per questione di legittimita' costituzionale depositato in cancelleria il 30 ottobre 2002 | Chimici.info

N. 79 RICORSO PER LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE 30 ottobre 2002: Ricorso per questione di legittimita’ costituzionale depositato in cancelleria il 30 ottobre 2002

N. 79 RICORSO PER LEGITTIMITA' COSTITUZIONALE 30 ottobre 2002: Ricorso per questione di legittimita' costituzionale depositato in cancelleria il 30 ottobre 2002 (della Regione Toscana) Opere pubbliche - Infrastrutture ed insediamenti produttivi strategici di interesse nazionale - Norme per la realizzazione, in attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) - Disciplina delle procedure di valutazione di impatto ambientale e....

N. 79 RICORSO PER LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE 30 ottobre 2002.

Ricorso per questione di legittimita’ costituzionale depositato in
cancelleria il 30 ottobre 2002 (della Regione Toscana)

Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Disciplina delle procedure di valutazione di impatto ambientale e
delle modalita’ di localizzazione e realizzazione delle grandi
opere nonche’ di quelle di interesse regionale “concorrente” con
l’interesse nazionale – Denunciata invasione della potesta’
legislativa esclusiva spettante alle regioni in materia di lavori
pubblici e privati di interesse pubblico, e di appalti – In via
subordinata: preclusione alla normazione regionale per il carattere
dettagliato della disciplina statale – Non configurabilita’
dell’interesse nazionale quale limite alle potesta’ legislative
regionali – Inosservanza dei criteri imposti dalla Costituzione
nella allocazione delle funzioni amministrative – Lesione delle
attribuzioni regionali per mancato rispetto delle fonti competenti
a distribuire le funzioni amministrative.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, artt. 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10,
11, 13, 15, 16, commi primo, secondo, terzo, sesto e settimo, 17,
18, 19 e 20.
– Costituzione, artt. 76, 117, 118 e 120.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Programma delle opere strategiche – Individuazione mediante intese
generali quadro tra Governo e singole regioni delle opere non
aventi carattere interregionale o internazionale, per le quali
l’interesse regionale concorre con il preminente interesse
nazionale – Conseguente introduzione di un regime derogatorio per
le opere di interesse regionale – Denunciato eccesso di delega –
Lesione delle competenze legislative ed amministrative della
regione – Incidenza degli accordi o delle intese sull’ordine
costituzionale delle competenze legislative – Mancata salvaguardia
della legislazione regionale esistente in materia di opere
pubbliche.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 1.
– Costituzione, artt. 76, 117 e 118.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Provvedimenti ed atti di qualsiasi natura necessari alla sollecita
progettazione, istruttoria, affidamento e realizzazione delle opere
– Prevista adozione, in sostituzione dei soggetti competenti, con
poteri derogatori della normativa vigente, da parte di Commissari
straordinari nominati dal Presidente del Consiglio dei ministri, su
proposta del Ministro competente, sentiti i Presidenti delle
Regioni – Applicabilita’ della disposizione anche alle opere
regionali – Denunciata violazione delle competenze legislative ed
amministrative regionali – Inosservanza dei presupposti
tassativamente indicati dalla Costituzione per l’esercizio dei
poteri sostitutivi.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 2.
– Costituzione, artt. 117, 118 e 120.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Progetto preliminare dell’opera – Approvazione da parte del CIPE
con il consenso, ai fini dell’intesa sulla localizzazione, dei
presidenti delle regioni Sottoposizione, in caso di motivato
dissenso regionale, del progetto alla valutazione del Consiglio
superiore dei lavori pubblici e successiva formulazione di parere
al CIPE per le definitive determinazioni – Prevista approvazione,
in caso di permanenza di dissenso regionale, con decreto del
Presidente della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei
ministri – Denunciata invasione delle attribuzioni regionali in
materia di governo del territorio – Inosservanza del principio di
leale collaborazione – Lesione delle competenze regionali per
l’applicabilita’ della procedura anche alle opere regionali –
Denunciato eccesso di delega per la disposta soppressione della
Conferenza dei servizi.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 3.
– Costituzione, artt. 76, 117 e 118.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Procedura di approvazione del progetto definitivo dell’opera –
Applicabilita’ anche alle opere di interesse regionale –
Approvazione del progetto, in caso di dissenso regionale, secondo
le modalita’ previste per l’approvazione del progetto preliminare –
Denunciata lesione delle attribuzioni regionali – Ritenuto eccesso
di delega anche per la omessa previsione del parere della
Conferenza unificata.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 4.
– Costituzione, artt. 76, 117 e 118.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Previste modificazioni alla disciplina degli appalti e delle
concessioni dei lavori – Prevista pubblicazione della lista delle
infrastrutture per le quali il soggetto aggiudicatore ritiene di
sollecitare la presentazione di proposte da parte dei promotori –
Denunciata violazione della potesta’ legislativa residuale delle
regioni – In via subordinata: invasione della potesta’ legislativa
concorrente spettante alle regioni – Denunciata possibilita’, per
mancata chiarezza del disposto normativo, di pubblicare nelle liste
infrastrutture non inserite nel programma delle opere strategiche –
Conseguente violazione delle competenze legislative ed
amministrative regionali nonche’ asserito eccesso di delega.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, artt. 6, 7, 8, 9, 10, e 11.
– Costituzione, artt. 76, 117 e 118.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Procedure previste per la localizzazione, l’approvazione dei
progetti, la V.I.A. degli insediamenti produttivi e delle
infrastrutture private strategiche per l’approvigionamento
energetico – Denunciato eccesso di delega – Lesione delle
competenze legislative ed amministrative regionali.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 13.
– Costituzione, artt. 76, 117 e 118.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Previsione di regolamenti, di modificazione ed integrazione dei
regolamenti di attuazione della legge quadro n. 109/1994,
abrogativi o derogatori delle norme di diverso contenuto vigenti in
materia di lavori pubblici – Denunciato eccesso di delega con
lesione dell’autonomia regionale – Violazione della potesta’
regolamentare spettante alle Regioni.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 15.
– Costituzione, artt. 76 e 117, comma sesto.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse regionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Prevista applicazione della normativa anche ai progetti in corso –
Denunciata violazione delle competenze legislative ed
amministrative regionali.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, art. 16, commi primo, secondo,
terzo, sesto e settimo.
– Costituzione, art.117 e 118.
Opere pubbliche – Infrastrutture ed insediamenti produttivi
strategici di interesse nazionale – Norme per la realizzazione, in
attuazione della legge n. 443/2001 (c.d. legge obiettivo) –
Procedura applicabile alle infrastrutture ed agli insediamenti
soggetti a screening e a V.I.A. regionale – Prevista adozione, da
parte del CIPE, del provvedimento di compatibilita’ ambientale,
previa valutazione delle Regioni – Istituzione e compiti della
Commissione speciale di valutazione di impatto ambientale –
Denunciata lesione delle competenze regionali in materia di governo
del territorio – Richiamo alla sentenza della Corte costituzionale
n. 407/2002.
– D.Lgs. 20 agosto 2002, n. 190, artt. 17, 18, 19 e 20.
– Costituzione, art. 117.

(GU n. 48 del 4-12-2002)
Ricorso per la Regione Toscana, in persona del presidente pro
tempore, autorizzato con deliberazione della giunta regionale n. 1071
del 7 ottobre 2002, rappresentato e difeso, per mandato in calce al
presente atto, dagli avvocati Vito Vacchi, Lucia Bora e Fabio
Lorenzoni, presso lo studio di quest’ultimo elettivamente domiciliato
in Roma, via del Viminale n. 43;
Contro il Presidente del Consiglio dei ministri pro tempore per
la dichiarazione di illegittimita’ costituzionale degli articoli 1,
2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 13, 15, 16 (commi primo, secondo,
terzo, sesto e settimo), 17, 18, 19 e 20 del decreto legislativo
20 agosto 2002 n. 190, per violazione degli articoli 76, 117, 118 e
120 della Costituzione.
Nella Gazzetta Ufficiale n. 199 del 26 agosto 2002 e’ stato
pubblica…

[Continua nel file zip allegato]

N. 79 RICORSO PER LEGITTIMITA’ COSTITUZIONALE 30 ottobre 2002: Ricorso per questione di legittimita’ costituzionale depositato in cancelleria il 30 ottobre 2002

Chimici.info