MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - DECRETO 12 gennaio 2005: Attivazione delle discipline presso la Scuola Archeologica italiana di Atene per i corsi di specializzazione di cui all'articolo 2, comma B della legge n. 118 del 16 marzo 1987 | Chimici.info

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI – DECRETO 12 gennaio 2005: Attivazione delle discipline presso la Scuola Archeologica italiana di Atene per i corsi di specializzazione di cui all’articolo 2, comma B della legge n. 118 del 16 marzo 1987

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI - DECRETO 12 gennaio 2005: Attivazione delle discipline presso la Scuola Archeologica italiana di Atene per i corsi di specializzazione di cui all'articolo 2, comma B della legge n. 118 del 16 marzo 1987 per il triennio 2005 - 2007. (GU n. 36 del 14-2-2005)

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI

DECRETO 12 gennaio 2005

Attivazione delle discipline presso la Scuola Archeologica italiana
di Atene per i corsi di specializzazione di cui all’articolo 2, comma
B della legge n. 118 del 16 marzo 1987 per il triennio 2005 – 2007.

IL MINISTRO PER I BENI
E LE ATTIVITA’ CULTURALI
di concerto con
IL MINISTRO DELL’ISTRUZIONE
DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA
Visto l’art. 8, comma 4, della legge 16 marzo 1987, n. 118;
Visto l’art. 12, comma 1, della succitata legge;
Visto l’art. 7 dello statuto della Scuola Archeologica italiana di
Atene emanato con decreto del Presidente della Repubblica del
31 ottobre 1988, concernente gli insegnamenti previsti;
Considerato che alla data del 1° gennaio 2005 saranno vacanti le
seguenti discipline: 1) Archeologia e storia dell’arte greca, 2)
Archeologia e storia dell’arte romana, 3) Archeologia e storia
dell’arte tardoantica e protobizantina, 4) Epigrafia e antichita’
greche, 5) Numismatica greca e romana, 6) Rilievo e analisi tecnica
dei monumenti antichi, 7) Storia dell’architettura antica, 8)
Topografia e urbanistica antica;
Vista la proposta formulata dal Direttore della Scuola Archeologica
italiana di Atene in data 8 luglio 2004;
Decreta:
Art. 1.
Le discipline da attivare presso la Scuola Archeologica italiana di
Atene per i corsi di specializzazione di cui all’art. 2 comma b),
della legge 16 marzo 1987, n. 118, per il triennio 2005- 2007, sono
le seguenti:
1) archeologia e storia dell’arte greca;
2) archeologia e storia dell’arte romana;
3) archeologia e storia dell’arte tardoantica e protobizantina;
4) epigrafia e antichita’ greche;
5) numismatica greca e romana;
6) rilievo e analisi tecnica dei monumenti antichi;
7) storia dell’architettura antica;
8) topografia e urbanistica antica.

Art. 2.
I professori universitari di ruolo, appartenenti alla prima fascia,
per l’insegnamento delle suddette discipline, possono presentare
domanda corredata dalla documentazione didattica e scientifica svolta
nelle suddette materie di insegnamento al Ministero per i beni e le
attivita’ culturali entro trenta giorni dalla pubblicazione dalla
pubblicazione del presente decreto nella Gazzetta Ufficiale. Entro i
trenta giorni successivi il Comitato tecnico-scientifico per i beni
archeologici, nell’ambito delle domande all’uopo presentate,
formulera’ terne di professori per ciascuna disciplina. Il direttore
della Scuola proporra’ la nomina dei docenti, scegliendoli tra coloro
che sono designati nelle predette terne.

Art. 3.
La nomina e’ disposta dal Ministro per i beni e le attivita’
culturali, di concerto con il Ministro dell’istruzione,
dell’universita’ e della ricerca ed avra’ durata triennale.
Roma, 12 gennaio 2005
Il Ministro per i beni
e le attivita’ culturali
Urbani
Il Ministro dell’istruzione
dell’universita’ e della ricerca
Moratti

MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA’ CULTURALI – DECRETO 12 gennaio 2005: Attivazione delle discipline presso la Scuola Archeologica italiana di Atene per i corsi di specializzazione di cui all’articolo 2, comma B della legge n. 118 del 16 marzo 1987

Chimici.info