MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 6 novembre 2006 | Chimici.info

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 6 novembre 2006

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 6 novembre 2006 - Graduatoria dei progetti ammissibili alle agevolazioni per il collegamento telematico «quick-response» nel settore produttivo tessile, dell'abbigliamento e calzaturiero, di cui all'articolo 103, commi 5 e 6, della legge 23 dicembre 2000, n. 388 (legge finanziaria 2001). (GU n. 287 del 11-12-2006)

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 6 novembre 2006

Graduatoria dei progetti ammissibili alle agevolazioni per il
collegamento telematico «quick-response» nel settore produttivo
tessile, dell’abbigliamento e calzaturiero, di cui all’articolo 103,
commi 5 e 6, della legge 23 dicembre 2000, n. 388 (legge finanziaria
2001).

IL DIRETTORE GENERALE
per il coordinamento
degli incentivi alle imprese

Visto l’art. 103, comma 6 della legge 23 dicembre 2000, n. 388,
che, tra l’altro, prevede la concessione e liquidazione di
agevolazioni in favore di progetti per il collegamento telematico
delle imprese del settore tessile, dell’abbigliamento e calzaturiero
– quick response;
Visto l’art. 21, comma 10 della legge 5 marzo 2001, n. 57, che al
fine dell’incentivazione del TAC, ad integrazione di quanto gia’
previsto dal citato art. 103, comma 5, della legge 23 dicembre 2000,
n. 388, prevede lo stanziamento di ulteriori risorse finanziarie;
Visto l’art. 23, comma 5-bis della legge 23 febbraio 2006, n. 51,
di conversione, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre
2005, n. 273, che prevede anche l’utilizzo delle disponibilita’
finanziarie in economia per progetti non realizzati ovvero realizzati
con minori costi per i quali sono state concesse le agevolazioni per
le finalita’ di cui all’art. 103, comma 5, della legge n. 388/2000;
Vista la circolare del Ministro delle attivita’ produttive 10 marzo
2006, n. 946057, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 118 del
23 maggio 2006;
Vista la disciplina comunitaria degli aiuti de minimis ai sensi del
regolamento CE /69/2001 della commissione (Gazzetta Ufficiale della
Comunita’ europea serie L n. 10 del 31 gennaio 2001 e succ.
integrazioni);
Considerato che con convenzione del 27 luglio 2001 modificata ed
integrata con atto aggiuntivo del 27 maggio 2003 e’ stata affidata,
mediante gara per licitazione privata indetta con bando pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Comunita’ europea S del 13 marzo 2001,
n. 50, la gestione amministrativa degli interventi al gestore
costituito dal raggruppamento temporaneo di imprese, composto da
M.C.C. S.p.a., Banco di Sicilia S.p.a. e IRFIS Mediocredito della
Sicilia S.p.a. (nel seguito chiamato gestore);
Vista la nota del 14 agosto 2006 con la quale il gestore comunica
che in pari data alle ore 19 il bando e’ stato chiuso per
interruzione dei termini gia’ fissati con decreto ministeriale 9
marzo 2006 senza l’avvenuto esaurimento delle risorse messe a bando –
Euro 19.000.000,00 – e con un residuo accertato pari a Euro
6.092.195,73;
Visto il comunicato stampa del 15 settembre 2006 col quale si e’
data notizia della chiusura del bando;
Tenuto conto che le risorse poste a bando per la concessione delle
agevolazioni devono, ai sensi del quinto comma dell’art. 103 della
legga n. 388/2000, tener conto delle distinzioni tra le piccole e
medie imprese e le grandi imprese nonche’ delle iniziative comuni
delle stesse imprese assegnando priorita’ verso forme associative
ovvero forme consortili;
Tenuto conto che sono stati ridotti i tempi per la presentazione da
parte delle imprese della domanda di fruizione delle agevolazioni e
sara’ effettuata la liquidazione delle agevolazioni una sola volta,
al termine della realizzazione del progetto;
Considerato che il gestore ha trasmesso con nota 29 settembre 2006,
sulla base delle verifiche di compatibilita’ con la normativa e della
regolarita’ formale delle domande e degli allegati, la graduatoria
dei progetti di investimento presentati con la dichiarazione-domanda
dai promotori nonche’ l’elenco delle dichiarazioni-domande non
agevolabili, ai sensi della predetta circolare;
Considerato che le risorse finanziarie disponibili per agevolare i
progetti di commercio elettronico sul capitolo 7420 piano di gestione
34 risultano disponibili euro 12.907.804,27;
Tenuto conto che l’importo del compenso per attivita’ istruttoria
comunicato dal gestore ammonta ad 839.255,60 euro, come da accordi
contrattuali regolati dalla convenzione vigente;
Considerato di voler emanare la graduatoria quale ordine
decrescente per punteggio conseguito dalle dichiarazioni-domande
pervenute e determinare l’importo dell’agevolazione concedibile fino
all’esaurimento delle predette risorse disponibili con le modalita’
indicate nel punto 3 e 4 della circolare gia’ citata nonche’ indicare
i progetti non agevolabili;
Decreta:
Art. 1.
E’ approvata, negli allegati 1, 2, 3 del presente decreto, la
graduatoria dei progetti ammissibili alle agevolazioni di cui
all’art. 103 comma 6 della legge 23 dicembre 2000, n. 388, quick
response documentazione trasmessa dal gestore con nota n. 52323 del
29 settembre 2006 citata nelle premesse, a seguito dell’istruttoria
effettuata sulle dichiarazioni-domanda presentate dai promotori per
il bando emanato con circolare n. 946057 del 10 marzo 2006.

Art. 2.
Entro due mesi dalla data termine del progetto, il soggetto
promotore presentera’ dichiarazione domanda per la fruizione delle
agevolazioni come da bando. Con successivo decreto dirigenziale,
trasmesso a cura del gestore, verranno indicate le modalita’ di
fruizione delle agevolazioni per ciascuna impresa secondo l’ordine
della graduatoria con le quali sara’ possibile ridurre i tempi
operativi mediante la liquidazione, prevista in unica soluzione al
termine della realizzazione del progetto.
Il presente decreto sara’ trasmesso all’ufficio centrale di
bilancio per il visto e la registrazione e verra’ successivamente
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Allegati tre elenchi (graduatoria dei consorzi, ati, pmi non
associate risultate positive).

Roma, 6 novembre 2006

Il direttore generale: Goti

—-> Vedere Allegato da pag. 14 a pag. 31 della G.U. in formato
zip/pdf

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 6 novembre 2006

Chimici.info