MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 14 febbraio 2007 | Chimici.info

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 14 febbraio 2007

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 14 febbraio 2007 - Autorizzazione al «Banco nazionale di prova per le armi da fuoco portatili e per le munizioni commerciali», al rilascio di attestati di conformita' per la certificazione CE di prodotti, ai sensi dell'articolo 10 e del controllo di produzione, ai sensi dell'articolo 11 della direttiva 89/686/CEE, relativa ai dispositivi di protezione individuale. (GU n. 43 del 21-2-2007)

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 14 febbraio 2007

Autorizzazione al «Banco nazionale di prova per le armi da fuoco
portatili e per le munizioni commerciali», al rilascio di attestati
di conformita’ per la certificazione CE di prodotti, ai sensi
dell’articolo 10 e del controllo di produzione, ai sensi
dell’articolo 11 della direttiva 89/686/CEE, relativa ai dispositivi
di protezione individuale.

IL DIRETTORE GENERALE
per lo sviluppo produttivo e la competitivita’
del Ministero dello sviluppo economico
e
IL DIRETTORE GENERALE
per la tutela delle condizioni di lavoro
del Ministero del lavoro
e della previdenza sociale
Vista la direttiva 89/686/CEE concernente il ravvicinamento delle
legislazioni degli Stati membri relative ai dispositivi di protezione
individuali;
Visto il decreto legislativo 4 dicembre 1992, n. 475, di attuazione
della direttiva 89/686/CEE del Consiglio relativa ai dispositivi di
protezione individuale;
Visto il decreto legislativo 2 gennaio 1997, n. 10 di attuazione
delle direttive 93/68/CEE, 93/95/CEE e 96/58/CE che modificano la
direttiva 89/686/CEE;
Vista la direttiva del 19 dicembre 2002 del Ministro delle
attivita’ produttive pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 77 del 2 aprile 2003, concernente la
documentazione da produrre per l’autorizzazione degli organismi alla
certificazione CE;
Vista l’istanza del 28 novembre 2005, protocollo MAP 69154 del
1° dicembre 2005 con la quale il Banco nazionale di prova per le armi
da fuoco portatili e per le munizioni commerciali, con sede in
Gardone Val Trompia (Brescia), via Mameli 23, ha richiesto il
riconoscimento come organismo notificato al rilascio di attestati di
conformita’ per la certificazione CE di prodotti ai sensi dell’art.
10 e del controllo di produzione ai sensi dell’art. 11 parte A e
parte B della direttiva 89/686/CEE relativa ai dispositivi di
protezione individuale;
Rilevato che la documentazione allegata all’istanza e’ conforme
alla direttiva del Ministro della attivita’ produttive del
19 dicembre 2002 pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 77 del
2 aprile 2003;
Visto l’esito favorevole dell’esame documentale effettuato
dall’apposito gruppo di lavoro interministeriale in data 23 gennaio
2007;
Decretano:
Art. 1.
1. Il Banco nazionale di prova per le munizioni commerciali, con
sede in Gardone Val Trompia (Brescia), via Mameli 23, e’ autorizzato
al rilascio di attestati di conformita’ per la certificazione CE di
prodotti ai sensi dell’art. 10 e del controllo di produzione ai sensi
dell’art. 11 parte A e parte B della direttiva 89/686/CEE relativa ai
dispositivi di protezione individuale per le famiglie di prodotto di
seguito elencate:
giubbetti antiproiettile;
caschi antiproiettile.

Art. 2.
1. Gli oneri relativi al rilascio ed al mantenimento
dell’autorizzazione di cui al comma precedente sono a carico del
Banco nazionale di prova per le armi da fuoco portatili e per le
munizioni commerciali, con sede in Gardone Val Trompia (Brescia), via
Mameli 23 e saranno determinati ai sensi dell’art. 47 della legge
6 febbraio 1996, n. 52.
2. Il Banco nazionale di prova per le armi da fuoco portatili e per
le munizioni commerciali e’ tenuto ad inviare al Ministero dello
sviluppo economico – Direzione generale sviluppo produttivo e
competitivita’ – Ispettorato tecnico – Ufficio F2 ogni sei mesi, su
supporto informatico, l’elenco delle certificazioni emesse ai sensi
della presente autorizzazione.

Art. 3.
1. La presente autorizzazione entra in vigore il giorno successivo
alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana
ed ha validita’ quinquennale alla data di emissione del presente
decreto.
2. Entro il periodo di validita’ della presente autorizzazione il
Ministero dello sviluppo economico o il Ministero del lavoro e della
previdenza sociale, si riservano la verifica della permanenza dei
requisiti di cui alla presente autorizzazione, disponendo appositi
controlli.
3. Qualsiasi variazione nello stato di diritto o di fatto,
rilevante ai fini del mantenimento dei requisiti di cui al comma
precedente, deve essere tempestivamente comunicato al Ministero dello
sviluppo economico – Direzione generale sviluppo produttivo e
competitivita’ – Ispettorato tecnico – Ufficio F2.
4. Nel caso in cui, nel corso dell’attivita’ anche a seguito dei
previsti controlli, venga accertata la inadeguatezza delle capacita’
tecniche e professionali, si procede alla revoca della presente
autorizzazione.
Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 14 febbraio 2007
Il direttore generale
per lo sviluppo produttivo e la competitivita’
Bianchi
Il direttore generale
per la tutela delle condizioni di lavoro
Battistoni

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 14 febbraio 2007

Chimici.info