MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 13 ottobre 2006 | Chimici.info

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 13 ottobre 2006

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - DECRETO 13 ottobre 2006 - Modifiche al decreto del 2 marzo 2006 concernente disposizioni per il finanziamento delle iniziative a vantaggio dei consumatori, di cui all'articolo 148, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, ai sensi dell'articolo 2 del decreto ministeriale 23 novembre 2004. (GU n. 260 del 8-11-2006)

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

DECRETO 13 ottobre 2006

Modifiche al decreto del 2 marzo 2006 concernente disposizioni per il
finanziamento delle iniziative a vantaggio dei consumatori, di cui
all’articolo 148, comma 1, della legge 23 dicembre 2000, n. 388, ai
sensi dell’articolo 2 del decreto ministeriale 23 novembre 2004.

IL DIRETTORE GENERALE
per l’armonizzazione del mercato
e la tutela dei consumatori
Visto l’art. 148 della legge 23 dicembre 2000, n. 238;
Visto l’art. 2 del decreto del Ministro delle attivita’ produttive
del 23 novembre 2004;
Visto il decreto del direttore generale per l’armonizzazione del
mercato e la tutela dei consumatori del 2 marzo 2006;
Visto il decreto del direttore generale per l’armonizzazione del
mercato e la tutela dei consumatori del 6 giugno 2006;
Visti, in particolare, gli articoli 10 concernente assistenza nelle
ADR e 14 concernente termini e modalita’ per la presentazione delle
richieste di cofinanziamento;
Considerata la necessita’ di modificare l’art. 10 e, anche in
conseguenza delle precitate modifiche, di disporre, limitatamente
agli articoli 3 e 10 del decreto 2 marzo 2006, una proroga del
termine previsto dall’art. 14, comma 1, del medesimo decreto del
2 marzo 2006, come modificato dal decreto 6 giugno 2006;
Decreta:
Art. 1.
Modifiche all’art. 10
1. All’art. 10 del decreto del direttore generale per
l’armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori del 2 marzo
2006 sono apportate le seguenti modifiche:
a) dopo il comma 4 e’ inserito il seguente comma:
«4-bis. Con riferimento alle risorse destinate alle procedure
avviate dalle associazioni dei consumatori di cui alla lettera a) del
comma 2, e’ fissato un limite massimo del 10% della somma complessiva
per ciascuna tipologia di accordo stipulata tra una determinata
azienda e le associazioni nazionali o regionali di consumatori»;
b) il comma 6 e’ sostituito dal seguente:
«6. Il verbale di conciliazione deve essere sottoscritto dal
consumatore o da un suo delegato dell’associazione, dal
rappresentante dell’azienda e dal rappresentante dell’associazione,
nel caso delle procedure di cui al comma 2, lettera a) o dal soggetto
che ha svolto le funzioni di conciliatore per la camera di commercio,
nel caso di procedure di cui al comma 2, lettera b).»;
c) dopo l’art. 10, comma 7, lettera b) e’ inserito il seguente
periodo: «Tali accordi devono contenere una apposita clausola,
eventualmente integrativa di accordi gia’ esistenti, che preveda la
possibilita’ di aderire all’accordo medesimo da parte delle
associazioni dei consumatori che abbiano manifestato la
disponibilita’ in tal senso»;
d) al comma 10 le parole: «dodici mesi» sono sostituite dalle
seguenti: «diciotto mesi».

Art. 2.
Modifiche all’art. 14
1. Il comma 1 dell’art. 14 del decreto del direttore generale per
l’armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori del 2 marzo
2006 e’ sostituito dal seguente:
«1. Al fine dell’erogazione delle risorse di cui all’art. 2,
l’Unioncamere presenta alla DGAMTC apposita domanda per ciascuno dei
progetti approvati e delle attivita’ previste dal presente decreto,
secondo le modalita’ seguenti, entro e non oltre il 15 ottobre 2006».
2. Dopo il comma 1 dell’art. 14 del decreto del direttore generale
per l’armonizzazione del mercato e la tutela dei consumatori del
2 marzo 2006 sono aggiunti i seguenti commi:
«1-bis. Il termine per la pubblicazione degli avvisi per la
presentazione delle domande di cui agli articoli 4 e 7, e’ fissato al
30 giugno 2006»;
«1-ter. Limitatamente alle attivita’ ed iniziative previste dagli
articoli 3 e 10, il termine di cui al comma 1 e’ fissato al
15 novembre 2006».
3. Il decreto del direttore generale per l’armonizzazione del
mercato e la tutela dei consumatori del 6 giugno 2006 e’ abrogato.
Roma, 13 ottobre 2006
Il direttore generale: Primicerio

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – DECRETO 13 ottobre 2006

Chimici.info