MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - CIRCOLARE 19 settembre 2006, n.9704 | Chimici.info

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – CIRCOLARE 19 settembre 2006, n.9704

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO - CIRCOLARE 19 settembre 2006, n.9704 - Legge 19 dicembre 1992, n. 488. Modifiche ed integrazioni alla circolare n. 946364 del 7 ottobre 2003. (GU n. 224 del 26-9-2006)

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

CIRCOLARE 19 settembre 2006, n. 9704
Legge 19 dicembre 1992, n. 488. Modifiche ed integrazioni alla
circolare n. 946364 del 7 ottobre 2003.

Alle imprese interessate
Ad Artigiancassa
Agli istituti collaboratori
All’ABI
All’ASS.I.LEA.
Alla Cassa depositi e prestiti S.p.a.
Alla Confartigianato
Alla CNA
Alla Casartigiani
La circolare n. 946364 del 7 ottobre 2003 disciplina le modalita’ e
le procedure per la concessione e l’erogazione delle agevolazioni
previste dalla legge 19 dicembre 1992, n. 488 al settore artigiano.
Sulla base dell’esperienza maturata nell’applicazione della norma
agevolativa, si ravvisa l’esigenza di apportare alla predetta
circolare alcune modifiche ed integrazioni, come gia’ peraltro
avvenuto con l’emanazione della circolare n. 980814 del 7 marzo 2006
relativamente alle agevolazioni previste per il settore industria,
allo scopo di migliorare l’efficacia e la tempestivita’ dei controlli
finali che correntemente si effettuano sui programmi di investimento
agevolati, consentendo alle imprese interessate di predisporre per
tempo la documentazione occorrente.
Alla circolare n. 946364 del 7 ottobre 2003 sono quindi apportate
le modifiche e le integrazioni di seguito indicate.
Con riferimento al punto 3.4 della circolare sopra richiamata:
dopo la fine del secondo periodo («A tal fine il legale
rappresentante ….. lo schema di cui all’allegato n. 5a ed il
prospetto di cui all’allegato n. 5b) viene aggiunto quanto segue: «La
dichiarazione di cui si tratta deve essere esibita dall’impresa su
richiesta del personale incaricato degli accertamenti, dei controlli
o delle ispezioni, nonche’ allegata alla documentazione finale di
spesa di cui al successivo punto 8, accludendo alla stessa
dichiarazione l’elenco di cui sopra. All’atto della presentazione
della documentazione finale, l’elenco dovra’ essere integrato con
l’indicazione del costo di ciascun bene in esso indicato.»
L’ultimo periodo («La mancata ….. delle agevolazioni») e’
sostituito dal seguente: «La mancata o incompleta tenuta di dette
scritture da’ luogo a contestazione all’impresa e, nel caso di
ripetuta inadempienza, alla revoca totale o parziale delle
agevolazioni».
Dopo l’ultimo periodo sono aggiunti i seguenti periodi: «L’impresa
deve inoltre acquisire e conservare la documentazione utile a
comprovare il requisito di nuovo di fabbrica dei macchinari, impianti
e attrezzature oggetto delle richieste di erogazione di cui al
successivo punto 7 e della rendicontazione di spesa di cui al
successivo punto 8 (ad esempio, certificati di origine dei
macchinari, documenti di trasporto, certificati di assicurazione,
documenti di immatricolazione, dichiarazioni di conformita’ di cui
alla direttiva n. 98/37/CE del 22 giugno 1998, ecc.). Tale
documentazione deve essere esibita dall’impresa su richiesta del
personale incaricato degli accertamenti, dei controlli o delle
ispezioni, nonche’ allegata in copia alla documentazione finale di
spesa di cui al successivo punto 8. La mancata o incompleta
esibizione di detta documentazione da’ luogo a contestazione
all’impresa e, nel caso di ripetuta inadempienza, alla revoca totale
o parziale delle agevolazioni.».
Con riferimento al punto 7.5 della circolare sopra richiamata:
dopo l’ultimo periodo sono aggiunti i seguenti periodi: «Nei casi
di cui al successivo punto 7.6, prima di procedere all’erogazione
parziale dell’ultima quota del contributo, effettua accertamenti,
secondo le modalita’ ed i criteri indicati dall’art. 71 del decreto
del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, anche sullo
stato di funzionamento del programma agevolato e sull’esistenza
presso l’unita’ produttiva dei beni oggetto della documentazione
finale di spesa, cosi’ come dichiarati dall’impresa. Per l’erogazione
parziale di detta ultima quota il termine di quindici giorni sopra
indicato e’ aumentato a quarantacinque giorni.».
Con riferimento al punto 8.2 della circolare sopra richiamata:
nel primo periodo, dopo le parole «e dopo aver effettuato il
pagamento delle relative spese» sono aggiunte le seguenti: «nonche’
aver avviato l’attivita’ agevolata con l’utilizzo dei beni oggetto
della documentazione finale di spesa,».
Nello stesso periodo, dopo le parole «comprovante l’effettuazione
delle spese stesse» sono aggiunte le seguenti: «corredata della
documentazione di cui al precedente punto 3.4 e delle dichiarazioni
di cui al successivo punto 8.4.».
Con riferimento al punto 8.3 della circolare sopra richiamata:
dopo il primo periodo e’ aggiunto il seguente: «Per tutti i
titoli di spesa di importo imponibile pari almeno a Euro 50.000
dovra’ essere trasmessa la documentazione bancaria che ne comprovi
l’avvenuto pagamento, fermo restando l’obbligo a carico dell’impresa
di produrre la medesima documentazione anche per gli altri titoli di
spesa su richiesta del personale incaricato degli accertamenti, dei
controlli o delle ispezioni.».
Con riferimento al punto 8.4 della circolare sopra richiamata:
dopo l’ultimo periodo e’ aggiunto il seguente: «Alla
documentazione di spesa devono essere inoltre allegati la
dichiarazione con l’apposito elenco previsti al precedente punto 3.4,
nonche’ copia della documentazione attestante il requisito di nuovo
di fabbrica di cui al medesimo punto 3.4.».
Con riferimento all’allegato n. 5a della circolare sopra
richiamata:
dopo le parole «beni maggiormente rilevanti» sono aggiunte le
parole «, e comunque tutti quelli il cui costo unitario esposto sia
almeno pari a Euro 10.000,00,».
Con riferimento agli allegati numeri 12a e 12c della circolare
sopra richiamata:
dopo le parole «allo stato nuovi di fabbrica» sono aggiunte le
seguenti: «cosi’ come peraltro documentato, e che quelli maggiormente
rilevanti, e comunque tutti quelli il cui costo unitario esposto sia
almeno pari a Euro 10.000,00, sono singolarmente identificabili
attraverso l’elenco e la dichiarazione di cui al punto 3.4 della
circolare esplicativa.».
Con riferimento agli allegati numeri 15 e 16 della circolare sopra
richiamata:
a conclusione della dichiarazione, prima della data e della
sottoscrizione, e’ aggiunto il seguente alinea «- che l’impianto e’
in perfetto stato di funzionamento.».
Le modifiche e le integrazioni anzidette hanno efficacia per tutte
le iniziative che, alla data di entrata in vigore della presente
circolare, risultino gia’ agevolate in via provvisoria e per le quali
le imprese non abbiano ancora prodotto la documentazione finale di
spesa di cui all’art. 12 del decreto ministeriale del 21 novembre
2002, fermo restando l’obbligo per tutte le imprese di consentire al
Ministero e/o ad Artigiancassa, ai sensi dell’art. 14 dello stesso
decreto ministeriale, ogni accertamento che gli organismi preposti
alle verifiche ritengano necessario.
Roma, 19 settembre 2006
Il Ministro dello sviluppo economico
Bersani

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO – CIRCOLARE 19 settembre 2006, n.9704

Chimici.info