MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 24 ottobre 2011 | Chimici.info

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 24 ottobre 2011

MINISTERO DELL'INTERNO - DECRETO 24 ottobre 2011 - Modalita' per l'adeguamento del collegamento telematico tra i sistemi informativi delle Amministrazioni dell'interno e dei trasporti in modo da garantire la trasmissione dei dati necessari al rilascio dei titoli abilitativi alla guida e l'acquisizione dei dati relativi alla revoca degli stessi. (11A14566) - (GU n. 265 del 14-11-2011 )

MINISTERO DELL’INTERNO

DECRETO 24 ottobre 2011

Modalita’ per l’adeguamento del collegamento telematico tra i sistemi
informativi delle Amministrazioni dell’interno e dei trasporti in
modo da garantire la trasmissione dei dati necessari al rilascio dei
titoli abilitativi alla guida e l’acquisizione dei dati relativi alla
revoca degli stessi. (11A14566)

IL MINISTRO DELL’INTERNO

e

IL MINISTRO
DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Visto l’art. 3, comma 52, della legge 15 luglio 2009, n.94, recante
disposizioni in materia di sicurezza pubblica, che sostituisce l’art.
120 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive
modifiche;
Considerato che il comma 5, del citato art. 120 del decreto
legislativo 30 aprile 1992, n. 285 prevede che con decreto del
Ministro dell’interno e del Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti sono stabilite le modalita’ necessarie per l’adeguamento
del collegamento telematico tra il sistema informativo del
Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi
e statistici e quello del Dipartimento per le politiche del
personale, dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie, in modo da consentire la trasmissione delle informazioni
necessarie ad impedire il rilascio dei titoli abilitativi alla guida
e l’acquisizione dei dati relativi alla revoca dei suddetti titoli;
Sentito il Ministero della giustizia;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003 n. 196;
Acquisito il parere del Garante per la protezione dei dati
personali;

Decreta:

Art. 1

Ambito di applicazione

1. Il presente decreto disciplina lo scambio delle informazioni tra
il sistema informativo del Ministero delle infrastrutture e dei
trasporti, realizzato e amministrato dal Dipartimento per i
trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici e
quello del Ministero dell’interno, realizzato e amministrato dal
Dipartimento per le politiche del personale, dell’amministrazione
civile e per le risorse strumentali e finanziarie, concernenti le
situazioni volte ad impedire il rilascio dei titoli abilitativi di
cui all’art. 120, comma 1, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n.
285, e successive modificazioni e integrazioni, nonche’ la
trasmissione dei dati relativi alla revoca dei suddetti titoli
intervenuta ai sensi del comma 2, del medesimo art. 120.
2. Le modalita’ operative concernenti lo scambio delle informazioni
di cui al precedente comma 1 sono contenute nell’allegato tecnico che
costituisce parte integrante del presente decreto.

Art. 2

Requisiti morali per ottenere
il rilascio dei titoli abilitativi

1. Ai sensi e per gli effetti di cui al citato art. 120, comma 1,
del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e successive
modificazioni e integrazioni, il Dipartimento per i trasporti, la
navigazione ed i sistemi informativi e statistici del Ministero delle
infrastrutture e dei trasporti provvede alla trasmissione, per via
telematica, al Dipartimento per le politiche del personale,
dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie del Ministero dell’interno, dell’elenco dei soggetti per
i quali e’ in corso l’istruttoria per il rilascio della patente di
guida, del certificato di idoneita’ tecnica alla guida dei
ciclomotori ovvero del certificato di abilitazione professionale.
2. Detta trasmissione deve avvenire entro i dieci giorni lavorativi
precedenti alla data della prova pratica per il conseguimento della
patente di guida o del certificato di idoneita’ alla guida del
ciclomotore, ovvero entro i dieci giorni lavorativi precedenti alla
data della prova teorica utile per il conseguimento del certificato
di abilitazione alla guida di un ciclomotore nei casi di candidati
che abbiano compiuto la maggiore eta’ entro la data del 30 settembre
2005, di cui all’art. 116, comma 1-ter ultima parte del decreto
legislativo 30 aprile 1992, n. 285.
3. Il Dipartimento per le politiche del personale,
dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie del Ministero dell’interno provvede a rendere disponibile
il sistema per la trasmissione, in via telematica, al Dipartimento
per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici
del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, da parte delle
perfetture, delle informazioni concernenti eventuali elementi
ostativi al rilascio dei titoli abilitativi alla guida, di cui
all’art. 120, comma 1, entro i due giorni lavorativi precedenti alla
data fissata per le relative sedute di esame.
4. Le informazioni di cui al comma 1 dell’art. 120 sono relative
alle persone che:
a) sono state dichiarate delinquenti abituali, professionali, o
per tendenza, salvo che non sia intervenuto provvedimento di
riabilitazione;
b) sono sottoposte a misure di sicurezza personale o a misure di
prevenzione previste dalla legge 27 dicembre 1956, n. 1423, ad
eccezione di quella di cui all’art. 2, e dalla legge 31 maggio 1965,
n. 575, ovvero che sono stati sottoposti a tali misure nei tre anni
precedenti alla richiesta del titolo abilitativo e per i quali non
siano comunque intervenuti provvedimenti di riabilitazione;
c) sono state condannate, con sentenza passata in giudicato, per
i reati di cui agli articoli 73 e 74, del testo unico di cui al
decreto del Presidente della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, e per
i quali non siano intervenuti provvedimenti riabilitativi;
d) sono destinatarie dei divieti di cui agli articoli 75 e 75bis,
come richiamati dall’art. 120 del decreto legislativo 30 aprile 1992,
n. 285, del medesimo testo unico di cui al decreto del Presidente
della Repubblica 9 ottobre 1990, n. 309, nei limiti di validita’
temporale dei relativi provvedimenti, nonche’ sono destinatarie, per
la seconda volta, di un provvedimento di revoca della patente, ai
sensi del comma 2, dell’art. 222 del decreto legislativo 30 aprile
1992, n. 285.
5. Le informazioni di cui alle lettere a) e c) del precedente comma
4 affluiscono al predetto Dipartimento per le politiche del
personale, dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie avvalendosi del collegamento telematico con il sistema
informativo del casellario giudiziale, che provvede entro le 24 ore
successive alla richiesta, nel rispetto delle regole procedurali di
carattere tecnico operativo per la consultazione del sistema da parte
delle amministrazioni pubbliche e dei gestori dei pubblici servizi di
cui all’art. 39 del decreto del Presidente della Repubblica 14
novembre 2002, n. 313, come individuate dal relativo decreto
dirigenziale di attuazione, e secondo le specifiche modalita’
indicate nell’accordo di servizio tra le predette amministrazioni.
Quelle relative ai punti b) e d) sono acquisite attraverso le
questure, che provvedono entro le 24 ore lavorative successive alla
richiesta, mediante risposta positiva o negativa della sussistenza
del requisito ostativo.
6. Le perfetture – Uffici territoriali di Governo, attraverso il
collegamento telematico con il Dipartimento per le politiche del
personale dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie, provvedono nel rispetto del termine temporale di cui al
precedente comma 3 alla lettura dei dati di cui al comma precedente,
al fine di verificare l’eventuale sussistenza delle situazioni
individuate al comma 4, e alla trasmissione delle informazioni
necessarie ad impedire il rilascio dei titoli abilitativi alla guida
dei soggetti per i quali non sussistono i requisiti, provvedendo alla
cancellazione dei dati non pertinenti.
7. Le informazioni di cui al precedente comma 3, sono fornite, nel
rispetto delle disposizioni in materia di protezione dei dati
personali di cui al decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, e
possono essere utilizzate unicamente per le finalita’ di cui al
predetto comma 1, dell’art. 120, del decreto legislativo 30 aprile
1992, n. 285.

Art. 3

Informazioni relative alla revoca

1. Le prefetture – Uffici territoriali del Governo attraverso il
collegamento telematico con il Dipartimento per le politiche del
personale dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie, provvedono all’aggiornamento dei dati relativi alle
revoche dei titoli abilitativi alla guida disposti dai prefetti ai
sensi del comma 2, del citato art. 120, del decreto legislativo 30
aprile 1992, n. 285.
2. I dati relativi alle revoche, cosi’ come aggiornati ai sensi del
comma 1, sono trasmessi al Dipartimento per i trasporti, la
navigazione ed i sistemi informativi e statistici per il tramite del
collegamento telematico con il Dipartimento per le politiche del
personale dell’amministrazione civile e per le risorse strumentali e
finanziarie.

Art. 4

Termine di applicazione

1. Il presente decreto entra in vigore il centottantesimo giorno
successivo alla data della sua pubblicazione al fine di consentire la
sperimentazione delle procedure di scambio delle informazioni di cui
all’art. 1.
Roma, 24 ottobre 2011

Il Ministro dell’interno
Maroni

Il Ministro
delle infrastrutture e dei trasporti
Matteoli

MINISTERO DELL’INTERNO – DECRETO 24 ottobre 2011

Chimici.info