MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 5 dicembre 2002: Sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti tributari scadenti nel periodo dal 25 novembre 2002 | Chimici.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 5 dicembre 2002: Sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti tributari scadenti nel periodo dal 25 novembre 2002

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 5 dicembre 2002: Sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti tributari scadenti nel periodo dal 25 novembre 2002 al 31 marzo 2003 nei confronti dei soggetti, residenti in comuni delle regioni dell'Italia settentrionale colpiti dagli eventi alluvionali verificatisi nel mese di novembre 2002. (GU n. 288 del 9-12-2002)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 5 dicembre 2002

Sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti
tributari scadenti nel periodo dal 25 novembre 2002 al 31 marzo 2003
nei confronti dei soggetti, residenti in comuni delle regioni
dell’Italia settentrionale colpiti dagli eventi alluvionali
verificatisi nel mese di novembre 2002.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE
Visto l’art. 9, comma 2, della legge 27 luglio 2000, n. 212, che
attribuisce al Ministro delle finanze, sentito il Ministro del
tesoro, del bilancio e della programmazione economica, il potere di
sospendere o differire con proprio decreto, il termine per
l’adempimento degli obblighi tributari a favore dei contribuenti
interessati da eventi eccezionali ed imprevedibili;
Visto l’art. 23 del decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, con
il quale e’ stato istituito il Ministero dell’economia e delle
finanze e allo stesso sono state trasferite le funzioni dei Ministeri
del tesoro, del bilancio e della programmazione economica e delle
finanze;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29
novembre 2002, con il quale e’ stato dichiarato, tra l’altro, lo
stato di emergenza relativamente agli eventi alluvionali
verificatisi, nel mese di novembre 2002, nelle regioni Liguria,
Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli Venezia-Giulia ed Emilia Romagna,
rinviando a successive ordinanze, da adottare ai sensi dell’art. 5,
comma 2, della legge 24 febbraio 1992, n. 225, l’individuazione degli
specifici ambiti comunali interessati;
Considerato che, per i soggetti residenti nei comuni, situati nelle
suddette regioni, le cui abitazioni ed immobili sedi di attivita’
produttive, sono stati, a seguito dei citati eventi, oggetto di
ordinanze sindacali di sgombero ovvero hanno subito danni superiori
al 20 per cento del valore dei beni, attestati mediante
autocertificazione ai sensi della normativa vigente, sussiste
l’impossibilita’ di rispettare le scadenze di legge concernenti gli
adempimenti degli obblighi tributari;
Ritenuta la necessita’ di sospendere, relativamente ai predetti
soggetti, i termini degli adempimenti e dei versamenti tributari che
scadono nel periodo dal 25 novembre 2002 al 31 marzo 2003;
Decreta:
Art. 1.
1. Nei confronti delle persone fisiche, anche in qualita’ di
sostituti d’imposta, che alla data del 25 novembre 2002 avevano la
residenza nei comuni, situati nelle regioni Liguria, Lombardia,
Piemonte, Veneto, Friuli Venezia-Giulia ed Emilia-Romagna, le cui
abitazioni ed immobili, sedi di attivita’ produttive, a seguito degli
eventi alluvionali verificatisi a partire dal 25 novembre 2002, sono
stati oggetto di ordinanza sindacale di sgombero per inagibilita’
totale o parziale, o che hanno subito un danno superiore al 20 per
cento del valore dei beni mobili e immobili di loro proprieta’,
attestato mediante autocertificazione ai sensi della normativa
vigente, nella quale risultano indicate sinteticamente le voci del
danno, sono sospesi, dal 25 novembre 2002 al 31 marzo 2003, i termini
relativi agli adempimenti e ai versamenti tributari scadenti nel
medesimo periodo. Non si fa luogo al rimborso di quanto gia’ versato.
2. Le disposizioni di cui al comma 1 si applicano altresi’ nei
confronti dei soggetti, anche in qualita’ di sostituti di imposta,
diversi dalle persone fisiche, che, alla data degli eventi
alluvionali di cui al comma 1, svolgevano nelle regioni di cui allo
stesso comma 1, attivita’ produttive in immobili oggetto di ordinanze
di sgombero per inagibilita’ totale o parziale, e avevano negli
stessi:
a) la sede legale;
b) la sede legale e quella operativa;
c) la sede operativa; in tal caso, le citate disposizioni si
applicano limitatamente agli adempimenti ed ai versamenti tributari
relativi alle attivita’ svolte nelle predette regioni.
3. Le disposizioni del comma 1 si applicano anche agli adempimenti
ed ai versamenti tributari relativi ad attivita’ svolte nelle regioni
indicate nello stesso comma 1 da soggetti che hanno subito un danno
superiore al 20 per cento dei beni strumentali, dichiarato in sede di
autocertificazione ai sensi della normativa vigente, contenente
l’indicazione sintetica delle voci del danno.
4. I sostituti di imposta, indipendentemente dal loro domicilio
fiscale, a richiesta dei contribuenti di cui al comma 1, non operano
le ritenute alla fonte. La sospensione si applica alle ritenute alla
fonte da operare a titolo di acconto ai sensi degli articoli 23, 24,
25, 25-bis, 28, secondo comma, e 29 del decreto del Presidente della
Repubblica 29 settembre 1973, n. 600. Le ritenute gia’ operate devono
comunque essere versate.
5. Gli adempimenti ed i versamenti, i cui termini scadono nel
periodo di sospensione di cui al comma 1, sono effettuati entro il
giorno successivo a quello di scadenza dello stesso periodo.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 5 dicembre 2002
Il Ministro: Tremonti

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 5 dicembre 2002: Sospensione dei termini relativi agli adempimenti e ai versamenti tributari scadenti nel periodo dal 25 novembre 2002

Chimici.info