MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 3 Febbraio 2004: Conferimento di beni immobili patrimoniali dello Stato, ai sensi dell'art. 8, comma 6, del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito in legge, con modificazioni, nella legge 8 agosto 2002, n. 178. (Decreto n. 12605). (GU n. 39 del 17-2-2004 | Chimici.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 3 Febbraio 2004: Conferimento di beni immobili patrimoniali dello Stato, ai sensi dell’art. 8, comma 6, del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito in legge, con modificazioni, nella legge 8 agosto 2002, n. 178. (Decreto n. 12605). (GU n. 39 del 17-2-2004

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 3 Febbraio 2004: Conferimento di beni immobili patrimoniali dello Stato, ai sensi dell'art. 8, comma 6, del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito in legge, con modificazioni, nella legge 8 agosto 2002, n. 178. (Decreto n. 12605). (GU n. 39 del 17-2-2004 )

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 3 Febbraio 2004

Conferimento di beni immobili patrimoniali dello Stato, ai sensi
dell’art. 8, comma 6, del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138,
convertito in legge, con modificazioni, nella legge 8 agosto 2002, n.
178. (Decreto n. 12605).

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

Visto l’art. 8, comma 1, del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138,
convertito, con modificazioni, dalla legge 8 agosto 2002, n. 178, che
stabilisce che l’ente pubblico Comitato olimpico nazionale italiano
(CONI) per l’espletamento dei suoi compiti si avvale della societa’
costituita in base al successivo comma secondo e denominata CONI
Servizi S.p.A.;
Visto altresi’ il citato art. 8, comma 6, che prevede che entro tre
mesi dalla prima assemblea della menzionata societa’ per azioni, con
decreto del Ministro dell’economia e delle finanze, adottato di
concerto con il Ministro per i beni e le attivita’ culturali, sono
designati uno o piu’ soggetti di adeguata esperienza e qualificazione
professionale per effettuare la stima del relativo patrimonio
sociale;
Visto il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze di
concerto con il Ministro per i beni e le attivita’ culturali del
25 febbraio 2003, con il quale la Ernst & Young Financial – Business
Advisors S.p.a. e’ stata designata quale valutatore ai sensi del
predetto art. 8, comma 6;
Vista la relazione del 16 giugno 2003 della Ernst & Young Financial
– Business Advisors S.p.a., designata quale soggetto per effettuare
la stima del patrimonio sociale della CONI Servizi S.p.A., ai sensi
del predetto sesto comma del citato art. 8;
Visto il predetto art. 8, comma 6, che prevede che, qualora il
risultato della stima si riveli insufficiente, con decreto del
Ministro dell’economia e delle finanze, possono essere individuati
beni immobili patrimoniali dello Stato da conferire alla CONI Servizi
S.p.A.;
Ritenuto pertanto necessario provvedere all’individuazione di beni
immobili patrimoniali dello Stato da conferire in proprieta’ alla
CONI Servizi S.p.A., ai sensi dell’art. 8, comma 6, del decreto-legge
8 luglio 2002, n. 138, convertito, con modificazioni, nella legge
8 agosto 2002, n. 178;
Sentito il Ministero per i beni e le attivita’ culturali che con
nota del 22 gennaio 2004, prot. GP 2903, ha espresso parere
favorevole al conferimento dei beni immobili oggetto del presente
decreto nel rispetto delle prescrizioni in essa contenute;
Ravvisata l’opportunita’ di individuare tra gli immobili da
conferire in proprieta’ alla CONI Servizi S.p.A. quelli facenti parte
del complesso del Foro Italico, in Roma, non aventi requisiti
storico-artistici e quindi suscettibili di alienazione ai sensi del
decreto del Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione
economica, di concerto con il Ministro delle finanze del 20 aprile
2001, nonche’ gli ulteriori immobili indicati con nota dell’Agenzia
del demanio del 30 dicembre 2003, prot. n. 2003/50081/DA, integrata
con nota del 27 gennaio 2004, prot. n. 2004/3402/DA;
Tenuto conto della relazione di stima dell’Agenzia del territorio
del 30 dicembre 2003, prot. n. 103607 relativa ai beni immobili
facenti parte del complesso del Foro Italico, in Roma, cosi’ come
riportati nei punti da 1 a 7 dell’elenco allegato sub A al presente
decreto, rilasciata per la valutazione dei beni dello Stato ai fini
della formazione del patrimonio sociale di CONI Servizi S.p.A., posta
in essere con specifiche modalita’ attuative secondo speciale
legislazione;
Tenuto conto della relazione di stima dell’Agenzia del demanio del
30 dicembre 2003, prot. n. 2003/50081/DA, integrata con nota del
27 gennaio 2004,prot. n. 2004/3402/DA, relativa agli ulteriori beni
immobili da conferire in proprieta’ alla CONI Servizi S.p.A., cosi’
come riportati nei punti 8 e 9 dell’elenco allegato sub A al presente
decreto, rilasciata per la valutazione dei beni dello Stato ai fini
della formazione del patrimonio sociale di CONI Servizi S.p.A., posta
in essere con specifiche modalita’ attuative secondo speciale
legislazione;
Decreta:
Art. 1.
Ai sensi dell’art. 8, comma 6, del decreto-legge 8 luglio 2002, n.
138, convertito, con modificazioni, dalla legge 8 agosto 2002, n.
178, sono conferiti in proprieta’ alla CONI Servizi S.p.A. i beni
immobili patrimoniali dello Stato risultanti dall’elenco riportato
all’allegato sub A, nel rispetto delle prescrizioni contenute
nell’allegato sub B, allegati che costituiscono entrambi parte
integrante del presente decreto. Eventuali ulteriori precisazioni o
rettifiche catastali potranno essere rese con apposito decreto
direttoriale da parte dell’Agenzia del territorio, da pubblicarsi
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Art. 2.
I valori di conferimento e di iscrizione nel bilancio della CONI
Servizi S.p.A. dei beni conferiti ai sensi dell’art. 1 sono pari al
valore determinato dall’Agenzia del territorio per i beni indicati
nei punti da 1 a 7 e dall’Agenzia del demanio per quelli indicati nei
punti 8 e 9, valori riportati a margine dei beni conferiti
dell’elenco allegato sub A al presente decreto.

Art. 3.
Per il periodo di sei mesi decorrente dalla data di emanazione del
presente decreto, permane in capo all’Agenzia del demanio la gestione
dei beni oggetto di conferimento, di cui ai punti 8 e 9 dell’elenco
allegato sub A. A tal fine, CONI Servizi S.p.A. stipula con 1’Agenzia
del demanio un contratto di gestione dei suddetti beni.
Il presente decreto sara’ trasmesso agli organi di controllo per la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Roma, 3 febbraio 2004
Il Ministro: Tremonti

Registrato alla Corte dei conti il 9 febbraio 2004
Ufficio di controllo sui Ministeri economico-finanziari, registro n.1
Economia e finanze, foglio n. 178

Allegato A

–> vedere allegato da pag. 9 a pag. 10 della G.U. in formato zip/pdf

Allegato B

–> vedere allegato a pag. 10 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 3 Febbraio 2004: Conferimento di beni immobili patrimoniali dello Stato, ai sensi dell’art. 8, comma 6, del decreto-legge 8 luglio 2002, n. 138, convertito in legge, con modificazioni, nella legge 8 agosto 2002, n. 178. (Decreto n. 12605). (GU n. 39 del 17-2-2004

Chimici.info