MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 22 aprile 2008 | Chimici.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 22 aprile 2008

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 22 aprile 2008 - Adozione di un modello unico di dichiarazione di trasferimento al seguito di denaro contante, titoli e/o valori mobiliari, di importo complessivo pari o superiore al controvalore di Euro 10.000,00, nonche' delle relative specifiche tecniche per la trasmissione in via telematica dall'Agenzia delle dogane, all'Unita' di informazione finanziaria, presso la Banca d'Italia, dei dati contenuti nel modello unico di dichiarazione. (GU n. 117 del 20-5-2008 )

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 22 aprile 2008

Adozione di un modello unico di dichiarazione di trasferimento al
seguito di denaro contante, titoli e/o valori mobiliari, di importo
complessivo pari o superiore al controvalore di Euro 10.000,00,
nonche’ delle relative specifiche tecniche per la trasmissione in via
telematica dall’Agenzia delle dogane, all’Unita’ di informazione
finanziaria, presso la Banca d’Italia, dei dati contenuti nel modello
unico di dichiarazione.

IL MINISTRO DELL’ECONOMIA
E DELLE FINANZE
di concerto con
IL MINISTRO
DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE

Visto il decreto-legge 28 giugno 1990, n. 167, convertito in legge,
con modificazioni, dalla legge 4 agosto 1990, n. 227, ed in
particolare l’art. 3, come sostituito dal decreto legislativo
30 aprile 1997, n. 125, il quale prevede che i trasferimenti al
seguito da e verso l’estero, da parte di residenti e non residenti,
di denaro, titoli e valori mobiliari devono essere dichiarati
all’Ufficio italiano dei cambi (UIC), qualora superano l’importo di
lire venti milioni;
Visto il decreto legislativo 30 aprile 1997, n. 125, ed in
particolare l’art. 5, il quale prevede che il Ministro del tesoro, di
concerto con i Ministri dell’interno, di grazia e giustizia, delle
finanze, del commercio con l’estero e dell’industria, del commercio e
dell’artigianato, puo’ modificare con proprio decreto il limite di
importo previsto dal citato art. 3 del decreto-legge n. 167 del 1990;
Visto il decreto ministeriale 17 ottobre 2002, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 290 dell’11 dicembre 2002, che eleva il limite
di importo indicato nel citato art. 3 del decreto-legge n. 167 del
1990 ad euro 12.500;
Visto il regolamento (CE) n. 1889/2005 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 26 ottobre 2005, ed in particolare l’art. 3 il quale
prevede che ogni persona fisica che entra nella Comunita’ o ne esce e
trasporta denaro contante e strumenti negoziabili al portatore per
importi pari o superiori ad Euro 10.000 deve dichiarare tale somma
alle autorita’ competenti dello Stato membro attraverso il quale essa
entra nella Comunita’ o ne esce;
Visto il decreto ministeriale 15 giugno 2007, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 145 del 25 giugno 2007, il quale determina in
Euro 10.000 il limite di importo precedentemente fissato in Euro
12.500 dal decreto ministeriale 17 ottobre 2002, al fine di
uniformare la soglia di esenzione relativa ai controlli sui
trasferimenti intra-comunitari del danaro contante e titoli
assimilati a quella stabilita per i trasferimenti extra-comunitari
dal citato regolamento (CE) n. 1889/2005;
Visto l’art. 4, commi 1 e 2, del citato decreto legislativo n. 125
del 1997, il quale prevede che la dichiarazione di cui all’art. 3 del
citato decreto-legge n. 167 del 1990, come sostituito dal decreto
legislativo 30 aprile 1997, n. 125, e’ effettuata in base al modello
allegato al medesimo decreto legislativo e altresi’ prevede che il
Ministro del tesoro, di concerto con i Ministri delle finanze e del
commercio con l’estero, puo’ modificare, con proprio decreto, il
suddetto modello di dichiarazione;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante:
«Riforma dell’organizzazione del Governo, a norma dell’art. 11 della
legge 15 marzo 1997, n. 59»;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito in legge,
con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2006, n. 233, recante
disposizioni urgenti in materia di riordino delle attribuzioni della
Presidenza del Consiglio dei Ministri e dei Ministeri;
Visto il decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, ed in
particolare gli articoli 5, 6 e 62, in base ai quali le competenze ed
i poteri dell’Ufficio italiano dei cambi sono stati trasferiti alla
Banca d’Italia ed e’ stata istituita presso la Banca d’Italia
l’Unita’ di informazione finanziaria (UIF);
Ravvisata l’opportunita’ di adottare un modello unico di
dichiarazione di trasferimento al seguito di denaro contante, titoli
e valori mobiliari di importo complessivo pari o superiore ad Euro
10.000, sia per trasferimenti intra-comunitari sia per i
trasferimenti extra-comunitari, e di adottare altresi’ le specifiche
tecniche per la trasmissione dei dati in via telematica dall’Agenzia
delle dogane all’Unita’ di informazione finanziaria presso la Banca
d’Italia;
Sentiti il Comando generale della Guardia di finanza, l’Agenzia
delle dogane, la Banca d’Italia e l’Unita’ di informazione
finanziaria;
Decreta:
Art. 1.

1. E’ approvato il modello, allegato 1, di dichiarazione di
trasferimento di denaro contante, titoli e valori mobiliari al
seguito di importo pari o superiori ad Euro 10.000, da rendere ai
sensi del regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio del
26 ottobre 2005 n. 1889/2005 e del decreto-legge 28 giugno 1990, n.
167, convertito in legge, con modificazioni, dalla legge 4 agosto
1990, n. 227, e successive modificazioni e integrazioni.
2. Sono approvate le specifiche tecniche, allegato 2, per la
trasmissione in via telematica dall’Agenzia delle dogane all’Unita’
di informazione finanziaria presso la Banca d’Italia dei dati
contenuti nel modello di dichiarazione di cui al comma precedente.

Art. 2.

1. Il presente decreto entra in vigore il giorno della sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 22 aprile 2008

Il Ministro dell’economia
e delle finanze
Padoa Schioppa

Il Ministro
del commercio internazionale
Bonino

Registrato alla Corte dei conti il 13 maggio 2008
Ufficio controllo atti Ministeri economico-finanziari, registro n. 2
Economia e finanze, foglio n. 334

Allegato

—-> Vedere allegato da pag. 41 a pag. 51

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 22 aprile 2008

Chimici.info