MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 20 dicembre 2006 | Chimici.info

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 20 dicembre 2006

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE - DECRETO 20 dicembre 2006 - Elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti intracomunitari, ai sensi del decreto di recepimento dei regolamenti (CE) n. 638/2004 e n. 1982/2004. (GU n. 302 del 30-12-2006)

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

DECRETO 20 dicembre 2006
Elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti
intracomunitari, ai sensi del decreto di recepimento dei regolamenti
(CE) n. 638/2004 e n. 1982/2004.

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
per le politiche fiscali
Visto il regolamento (CE) n. 638/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 31 marzo 2004, relativo alle statistiche comunitarie
degli scambi di beni tra Stati membri che abroga il regolamento (CEE)
n. 3330/91 del Consiglio;
Visto il regolamento (CE) n. 1982/2004 della Commissione del
18 novembre 2004, attuativo del regolamento (CE) n. 638/2004 del
Parlamento europeo e del Consiglio che abroga i regolamenti (CE) n.
1901/2000 e (CEE) n. 3590/92 della Commissione;
Considerato che i predetti regolamenti adeguano le disposizioni
statistiche sugli scambi di beni tra Stati membri alle attuali
esigenze in tema di informazioni, favorendo l’applicazione omogenea e
precisa del sistema e la definizione delle soglie al fine di
rispondere in modo soddisfacente alle esigenze degli utenti, anche
limitando l’onere di fornire le informazioni statistiche, in
particolare per le piccole e medie imprese;
Vista la direttiva n. 77/388/CEE del Consiglio del 17 maggio 1977,
sul sistema comune di imposta sul valore aggiunto, e successive
modificazioni;
Visto il regolamento (CE) n. 1798/2003 del Consiglio del 7 ottobre
2003, relativo alla cooperazione amministrativa in materia di imposta
sul valore aggiunto e che abroga il regolamento (CEE) n. 218/1992 del
Consiglio del 27 gennaio 1992;
Visto l’art. 6 del decreto-legge 23 gennaio 1993, n. 16,
convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 1993, n. 75, che
prevede l’obbligo, per i soggetti passivi all’imposta sul valore
aggiunto, di presentare ai competenti uffici doganali gli elenchi
riepilogativi periodici degli scambi di beni effettuati con i
soggetti IVA residenti nei territori degli altri Stati membri
dell’Unione europea e che prevede la compilazione di detti elenchi su
stampati conformi ai modelli approvati con decreto del Ministro delle
finanze;
Visto il decreto-legge 30 agosto 1993, n. 331, convertito, con
modificazioni, dalla legge 29 ottobre 1993, n. 427, recante, fra
l’altro, armonizzazione delle disposizioni in materia di imposta sul
valore aggiunto con quelle contenute nella direttiva CEE predetta;
Visti il decreto del Ministro delle finanze 21 ottobre 1992,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 251 del 24 ottobre 1992, con
il quale sono stati approvati i suddetti modelli degli elenchi
riepilogativi e le relative istruzioni per l’uso e la compilazione, e
il decreto 4 febbraio 1998 del direttore generale del Dipartimento
delle dogane e delle imposte indirette del Ministero delle finanze,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 32 del 9 febbraio 1998,
recante modificazione al decreto ministeriale 21 ottobre 1992;
Visto il decreto 27 ottobre 2000 del direttore generale del
Dipartimento delle dogane e delle imposte indirette del Ministero
delle finanze, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 261
dell’8 novembre 2000, concernente l’approvazione dei modelli dei
predetti elenchi riepilogativi in euro, da ultimo modificato con
decreto del direttore del Dipartimento per le politiche fiscali del
3 agosto 2005, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 186 dell’11 agosto
2005;
Visto il Trattato relativo all’adesione della Repubblica di
Bulgaria e della Romania all’Unione europea, pubblicato nella
G.U.C.E. del 21 giugno 2005, Serie L 157;
Ritenuto opportuno, allo scopo di semplificare gli adempimenti
amministrativi a carico degli operatori interessati, rimodulare ed
armonizzare le soglie concernenti la fornitura dei dati relativi il
valore statistico, alle condizioni di consegna e alle modalita’ di
trasporto negli elenchi riepilogativi mensili delle cessioni e degli
acquisti intracomunitari, prevedere un’autorizzazione preventiva per
l’applicazione, in materia statistica, dei benefici applicabili agli
impianti industriali nonche’ una proroga dei termini di presentazione
degli elenchi riepilogativi inviati tramite il servizio telematico
doganale;
Ritenuto altresi’ opportuno, al fine di contrastare con efficacia
fenomeni di frode, ridefinire i criteri di presentazione degli
elenchi riepilogativi delle cessioni e degli acquisti
intracomunitari;
Visto il parere formulato dall’Istituto nazionale di statistica con
fax del 22 novembre 2006, dall’Agenzia delle entrate con nota n.
184247 del 6 dicembre 2006, dall’Agenzia delle dogane con nota n.
4048 del 13 dicembre 2006 e dalla Guardia di finanza n. 0282805 con
fax del 12 dicembre 2006;

E m a n a
il seguente decreto:

Art. 1.
Periodicita’, presentazione e contenuto degli elenchi
1. Al decreto 27 ottobre 2000 del Dipartimento delle dogane e delle
imposte indirette sono apportate le seguenti modificazioni:
a) all’art. 3, comma 1:
1) alla lettera a), le parole «200.000,00 euro;» sono
sostituite dalle seguenti: «250.000,00 euro;»;
2) alla lettera b) e’ aggiunto, in fine, il seguente periodo:
«in caso di superamento della soglia di 250.000,00 euro nel corso
dell’anno, il soggetto obbligato e’ tenuto a presentare gli elenchi
con cadenza mensile a decorrere dal mese successivo al trimestre nel
corso del quale la soglia e’ stata superata;»;
3) alla lettera c) e’ aggiunto, in fine, il seguente periodo:
«Qualora nel corso dell’anno siano superate le soglie di 40.000,00
euro o di 250.000,00 euro, il soggetto obbligato e’ tenuto a
presentare gli elenchi con cadenza, rispettivamente, trimestrale o
mensile a decorrere dal periodo successivo al trimestre nel corso del
quale la soglia e’ stata superata. In questa evenienza il soggetto
obbligato e’ tenuto, contestualmente al primo elenco presentato con
la nuova cadenza, alla presentazione di un elenco contenente le
cessioni effettuate nei mesi precedenti.»;
b) all’art. 3, comma 2:
1) alla lettera a), le parole «150.000,00 euro;» sono
sostituite dalle seguenti: «180.000,00 euro;»;
2) alla lettera b), e’ aggiunto, in fine, il seguente periodo:
«In caso di superamento della soglia di 180.000,00 euro nel corso
dell’anno, il soggetto obbligato e’ tenuto a presentare gli elenchi
con cadenza mensile a decorrere dal mese successivo al trimestre nel
corso del quale la soglia e’ stata superata. In questa evenienza il
soggetto obbligato e’ tenuto contestualmente al primo elenco
presentato con la nuova cadenza, alla presentazione di un elenco
contenente gli acquisti effettuati nei mesi precedenti.»;
c) all’art. 4, comma 5, lettere a) e b), le parole «euro
10.000.000,00;» sono sostituite dalle seguenti: «euro
20.000.000,00;»;
d) dopo l’art. 4, e’ inserito il seguente:
«Art. 4-bis (Impianti industriali). – 1. In applicazione dell’art.
15, paragrafo 3, del regolamento (CE) n. 1982/2004 della Commissione
del 18 novembre 2004, e previa autorizzazione da richiedere
all’Istituto nazionale di statistica, gli operatori possono usufruire
delle semplificazioni ivi previste per gli impianti industriali di
valore superiore a euro 3.000.000,00.»;
e) all’art. 6, comma 1, e’ aggiunto, in fine, il seguente
periodo: «Le suddette scadenze sono prorogate di giorni cinque in
caso di utilizzazione dell’EDI (Electronic Data Interchange) per la
presentazione degli elenchi riepilogativi.».

Art. 2.
Modifiche alle istruzioni per l’uso e la compilazione degli elenchi
riepilogativi, in euro delle cessioni e degli acquisti
intracomunitari di beni
1. Alle istruzioni per l’uso e la compilazione degli elenchi
riepilogativi, in euro, delle cessioni e degli acquisti
intracomunitari di beni, contenute nell’allegato VII del decreto
direttoriale del 27 ottobre 2000 del Dipartimento delle dogane e
delle imposte indirette, sono apportate le modificazioni riportate
nell’allegato I al presente decreto.

Art. 3.
Decorrenza
1. Le disposizioni del presente decreto si applicano agli elenchi
riepilogativi aventi periodi di riferimento decorrenti dall’anno
2007.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 20 dicembre 2006
Il capo del Dipartimento: Ciocca

Allegato I

—-> vedere allegato a pag. 14 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE – DECRETO 20 dicembre 2006

Chimici.info