MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Chimici.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 28 marzo 2003: Approvazione di tre metodiche analitiche per latte e formaggi. (GU n. 90 del 17-4-2003)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 28 marzo 2003

Approvazione di tre metodiche analitiche per latte e formaggi.

IL MINISTERO DELLE POLITICHE
AGRICOLE E FORESTALI
di concerto con
I MINISTERI DELL’ECONOMIA
E DELLE FINANZE, DELLA SALUTE
E DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE
Visti l’art. 43 del regio decreto-legge 15 ottobre 1925, n. 2033,
convertito nella legge 18 marzo 1926, n. 562, riguardante la
repressione delle frodi nella produzione e nel commercio di sostanze
di uso agrario e di prodotti agrari, e l’art. 108 del regolamento di
esecuzione dello stesso regio decreto-legge, approvato con regio
decreto 1 luglio 1926, n. 1361, i quali prescrivono che le analisi
occorrenti in applicazione delle norme contenute nel regio
decreto-legge e nel regolamento di esecuzione suddetti devono essere
eseguite dai laboratori incaricati con i metodi prescritti da questo
Ministero, di concerto con il Ministero dell’economia e delle
finanze, il Ministero della salute ed il Ministero delle attivita’
produttive;
Visti gli articoli 110, 111 e 112 del decreto del Presidente della
Repubblica 12 febbraio 1965, n. 162, che prevedono, rispettivamente,
l’istituzione presso questo Ministero di una commissione di studio
per l’aggiornamento periodico dei metodi ufficiali di analisi
relativi ai prodotti disciplinati dal citato regio decreto-legge, la
presenza in qualita’ di componenti della predetta Commissione di
rappresentanti dei Ministeri concertanti nonche’ di enti o istituti
specializzati nei particolari settori e la possibilita’ che la
commissione medesima sia articolata in sottocommissioni composte da
esperti particolarmente competenti per singole materie;
Vista la legge 7 agosto 1986, n. 462, con la quale e’ stato, tra
l’altro istituito l’Ispettorato centrale per la repressione delle
frodi per l’esercizio delle funzioni inerenti alla prevenzione ed
alla repressione delle infrazioni nella preparazione e nel commercio
dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario e
forestale;
Visto l’art 3 della legge 9 marzo 2001, n. 49, riguardante
“Ulteriori interventi per fronteggiare l’emergenza derivante
dall’encefalopatia spongiforme bovina”, secondo il quale, nell’ambito
delle disposizioni in materia di controlli e di personale,
l’Ispettorato centrale repressione frodi, posto alle dirette
dipendenze del Ministro delle politiche agricole e forestali, opera
con organico proprio ed autonomia organizzativa ed amministrativa e
costituisce un autonomo centro di responsabilita’ di spesa;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 18 gennaio 1988
che, tra le funzioni attribuite alle divisioni dell’ispettorato
centrale repressione frodi, prevede l’elaborazione e l’aggiornamento
dei metodi ufficiali di analisi per i prodotti agroalimentari e le
sostanze di uso agrario e forestale;
Visto il decreto ministeriale 21 aprile 1986, pubblicato nel
supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 229 del 2 ottobre 1986, di approvazione dei metodi
ufficiali di analisi per i formaggi e successive modifiche ed
integrazioni;
Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, concernente
norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle
amministrazioni pubbliche;
Visto il regolamento 213/2001/CE che stabilisce modalita’
d’applicazione del regolamento 1255/1999/CE per quanto riguarda i
metodi per le analisi e la valutazione qualitativa del latte e dei
prodotti lattiero-caseari e modifica i regolamenti 2771/1999/CE e
2799/1999/CE;
Vista la direttiva 98/34/CE e successive modificazioni, concernente
le procedure d’informazione nel settore delle norme e
regolamentazioni tecniche, attuata con decreto legislativo 23
novembre 2000, n. 427;
Ritenuto necessario integrare i metodi ufficiali di analisi per i
formaggi approvati con il succitato decreto ministeriale;
Sentito il parere della commissione per l’aggiornamento dei metodi
ufficiali di analisi relativi ai prodotti agrari ed alle sostanze di
uso agrario sottocommissione latte e formaggi, rinnovata da ultimo
con decreto ministeriale 28 settembre 2000, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 249 del 24 ottobre 2000;
Decreta:
Art. 1.
1. Sono approvati i tre metodi di analisi riportati in allegato al
presente decreto: “Metodo di ricerca della presenza qualitativa del
latte vaccino nel latte e nei formaggi di pecora mediante RP-HPLC
delle sieroproteine specifiche”, “Metodo di ricerca della presenza
qualitativa del latte vaccino nel latte e nei formaggi di capra
mediante RP-HPLC delle sieroproteine specifiche” e “Metodo di
riferimento per la rilevazione di grassi estranei nei formaggi di
latte vaccino mediante analisi gascromatografica dei trigliceridi”.
2. Detti metodi integrano la raccolta dei metodi ufficiali di
analisi approvati con decreto ministeriale 21 aprile 1986, citato
nelle premesse, acquisendo i numeri progressivi di 30, 31 e 32.
3. I metodi n. 30 e 31, concernenti la ricerca della presenza
qualitativa del latte vaccino, rispettivamente, nel latte e nei
formaggi di pecora e nel latte e nei formaggi di capra mediante
RP-HPLC delle sieroproteine specifiche, costituiscono un utile e
rapido strumento analitico per l’effettuazione di uno screening
preliminare dei campioni di formaggio di pecora e/o di capra; ai fini
della validita’ legale il risultato ottenuto deve comunque essere
confermato tramite l’applicazione del metodo comunitario di
riferimento (1).

Art. 2.
1. I metodi sopra citati sono applicabili al controllo dei prodotti
nazionali.
Il presente decreto e’ inviato al competente organo di controllo
per la registrazione ed entra in vigore il giorno successivo alla sua
pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 28 marzo 2003
p. Il Ministero delle politiche
agricole e forestali
l’Ispettore generale capo
per la repressione delle frodi
Lo Piparo
p. Il Ministero dell’economia
e delle finanze
il Direttore dell’Agenzia delle dogane
Guaiana
p. Il Ministero della salute
il Direttore generale della sanita’
pubblica veterinaria, degli alimenti
e della nutrizione
Marabelli
p. Il Ministero delle attivita’ produttive
il Direttore generale
per lo sviluppo e la competitivita’
Goti
(1) Allegato XXV G.U.C.E. L 37 del 7 febbraio 2001, pag. 51-59.

Allegato

—-> Vedere allegato da pag. 11 a pag. 42 in formato zip/pdf

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Chimici.info