MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 8 maggio 2012 | Chimici.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 8 maggio 2012

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 8 maggio 2012 - Elenco integrativo dei prezzi unitari massimi di produzioni agricole, zootecniche e costi di smaltimento delle carcasse per la determinazione dei valori assicurabili al mercato agevolato nell'anno 2012. (12A07336) - (GU n. 156 del 6-7-2012 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 8 maggio 2012

Elenco integrativo dei prezzi unitari massimi di produzioni agricole,
zootecniche e costi di smaltimento delle carcasse per la
determinazione dei valori assicurabili al mercato agevolato nell’anno
2012. (12A07336)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 102 modificato ed
integrato dal decreto legislativo 18 aprile 2008 n. 82, riguardante,
tra l’altro, il Fondo di solidarieta’ nazionale;
Visto l’art. 68, del Regolamento (CE) n. 73/2009, del Consiglio del
19 gennaio 2009, che prevede, tra l’altro, l’erogazione di un
contributo pubblico sulla spesa assicurativa per la copertura dei
rischi di perdite economiche causate da avversita’ atmosferiche sui
raccolti, da epizoozie negli allevamenti zootecnici, da malattie
delle piante e da infestazioni parassitarie sulle produzioni
vegetali, alle condizioni stabilite all’art. 70 del medesimo
Regolamento;
Visto l’art. 11 del decreto 29 luglio 2009, del Ministro delle
politiche agricole alimentari e forestali, di attivazione della
misura comunitaria di cui all’art. 68 del Regolamento (CE) n.
73/2009, per la copertura assicurativa dei rischi agricoli, secondo
le procedure previste dal decreto legislativo n. 102/2004 e
successive modifiche;
Visto il piano nazionale di sostegno dell’OCM settore vitivinicolo
trasmesso alla commissione europea, in attuazione dell’art.
103-unvicies del Regolamento (CE) n. 1234/2007 e successive modifiche
e, in particolare, la previsione della misura relativa
all’assicurazione del raccolto di uva da vino;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, «Codice in
materia di protezione dei dati personali»;
Visto l’art. 15 del decreto legislativo 30 aprile 1998, n. 173;
Vista la legge 23 dicembre 2000, n. 388, ed in particolare l’art.
127, comma 3, che istituisce presso l’ISMEA il Fondo per la
riassicurazione dei rischi agricoli;
Visto il decreto del presidente della repubblica 31 marzo 2001, n.
200, recante regolamento di riordino dell’ISMEA e previsione del
relativo statuto, ed in particolare l’art. 1, comma 2, che inserisce
l’istituto nel Sistema statistico nazionale (SISTAN) e nel Sistema
informativo agricolo nazionale (SIAN);
Visto il decreto ministeriale 18 luglio 2003 del Ministero delle
politiche agricole alimentari e forestali con il quale e’ stata
istituita presso l’Ismea la Banca dati sui rischi in agricoltura;
Visto il decreto ministeriale 29 marzo 2010 del Ministero delle
politiche agricole alimentari e forestali, recante nuove procedure
per la copertura assicurativa agevolata dei rischi agricoli;
Visto il decreto ministeriale 20 aprile 2011 del Ministero delle
politiche agricole alimentari e forestali, cosi’ come integrato dal
decreto ministeriale 13 dicembre 2011, con il quale sono stati
adeguati i termini, le modalita’ e le procedure per la erogazione del
contributo statale sui premi assicurativi delle polizze agevolate
alla luce dei nuovi canali di finanziamento comunitari;
Visto l’art. 4, comma 2, del decreto legislativo n. 102/2004 dove
e’ stabilito che il Piano assicurativo agricolo annuale e’ elaborato
sulla base delle informazioni e dei dati di carattere
statistico-assicurativo rilevati dalla banca dati rischi agricoli;
Ritenuto necessario adeguare le funzioni della banca dati dei
rischi agricoli, per avere una migliore qualita’ dei dati utilizzati
nelle elaborazioni necessarie per il calcolo dell’aiuto pubblico;

Decreta:

Articolo unico

Integrazioni al decreto 18 luglio 2003 del Ministero delle politiche
agricole alimentari e forestali con il quale e’ stata istituita
presso l’Ismea la banca dati sui rischi in agricoltura.
1. La lett. a) dell’art. 2, comma 1, e’ sostituita dalla seguente:
a) le informazioni e i dati relativi alle singole polizze
assicurative, ivi comprese quelle richiamate all’art. 1, comma 1 del
decreto ministeriale n. 100.260 del 12 febbraio 2007, ed in
particolare:
la campagna assicurativa di riferimento;
la tipologia di polizza;
l’evento avverso assicurato;
il prodotto assicurato;
il riferimento territoriale (regione/provincia/comune);
il valore assicurato e i quintali assicurati;
il premio totale e il contributo pubblico;
i sinistri pagati;
i quintali danneggiati e risarciti;
le franchigie, la soglia.
I suddetti dati dovranno pervenire alla banca dati assicurativi nei
termini previsti dal decreto ministeriale 20 aprile 2011.
2. Dopo la lett. d) dell’art. 2, comma 1, e’ aggiunta la lettera:
d-bis) I dati delle perizie georeferenziati, trasmessi
contestualmente alla conclusione dell’operazione.
3. L’art. 4 e’ integrato con il seguente periodo: in particolare,
il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali effettua
controlli incrociati dei dati relativi alle perizie con altri
elementi inseriti nella predetta banca e svolge ogni altra forma di
controllo, anche a campione, al fine di accertare la regolarita’
delle operazioni di perizia.
Il presente decreto e’ trasmesso alla Gazzetta Ufficiale per la
pubblicazione.
Roma, 8 maggio 2012

Il Ministro: Catania

Registrato alla Corte dei conti il 5 giugno 2012
Ufficio di controllo atti MISE – MIPAAF, registro n. 7, foglio n. 58

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 8 maggio 2012

Chimici.info