MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 27 giugno 2011 | Chimici.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 27 giugno 2011

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 27 giugno 2011 - Fissazione per l'anno 2010 degli importi definitivi degli aiuti per ettaro per pere, pesche e prugne d'Ente destinate alla trasformazione, ai sensi dell'articolo 5, comma 2, del decreto 29 febbraio 2008, n. 2693. (11A11958) -(GU n. 209 del 8-9-2011 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 27 giugno 2011

Fissazione per l’anno 2010 degli importi definitivi degli aiuti per
ettaro per pere, pesche e prugne d’Ente destinate alla
trasformazione, ai sensi dell’articolo 5, comma 2, del decreto 29
febbraio 2008, n. 2693. (11A11958)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il decreto ministeriale 22 ottobre 2007, n. 1537, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 289 del 13
dicembre 2007, recante disposizioni per l’attuazione della riforma
della politica agricola comune nel settore delle pere e delle pesche
destinate alla trasformazione;
Visto l’art. 1, comma 1, del predetto decreto ministeriale n. 1537,
con il quale si dispone, tra l’altro, che ai fini dei pagamenti
transitori per le pere e le pesche e’ trattenuto, fino al 31 dicembre
2010, un importo di 8,567 milioni di euro, imputabile per 7,567
milioni di euro alle pere e per 1,00 milioni di euro alle pesche;
Visto il decreto ministeriale 22 ottobre 2007, n. 1539, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 289 del 13
dicembre 2007, recante disposizioni per l’attuazione della riforma
della politica agricola comune nel settore delle prugne d’Ente
destinate alla trasformazione;
Visto l’art. 1, comma 2, del predetto decreto ministeriale n. 1539,
con il quale si dispone, tra l’altro, che ai fini dei pagamenti
transitori per le prugne d’Ente e’ trattenuto, fino al 31 dicembre
2010, un importo di 1,133 milioni di euro;
Visto il decreto ministeriale 29 febbraio 2008, n. 2693, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 76 del 31 marzo
2008, recante disposizioni nazionali per l’ attuazione del regime
transitorio di cui all’art. 68-ter del regolamento (CE) n. 1782/2003,
previsto dalla riforma della politica agricola comune nel settore
delle pere, delle pesche e delle prugne d’Ente destinate alla
trasformazione;
Visto il decreto ministeriale 5 marzo 2010, n. 2833, che ha fissato
per il 2010 gli importi dell’aiuto indicativo per ettaro ad un
livello pari rispettivamente a 2.200,00 euro/ha per le pere, a 800,00
euro/ha per le pesche e a 2.000,00 euro/ha per le prugne d’Ente;
Visto l’art. 5, comma 2, del citato decreto ministeriale n.
2693/2008, con il quale si dispone che gli importi definitivi degli
aiuti per ettaro, ai sensi dell’art. 171-quinquies-quater, paragrafo
2, del regolamento (CE) n. 1973/2004, vengano fissati per ciascun
anno sulla base della superficie determinata a seguito dei controlli
di ammissibilita’ previsti dal regolamento (CE) n. 796/2004 e nei
limiti dei richiamati importi comunitari rispettivi trattenuti;
Vista la comunicazione del 9 giugno 2011 prot. ACIU.2011.464 con la
quale l’Agea ha comunicato che le superfici determinate a seguito dei
controlli nell’ambito dell’applicazione del regime transitorio per il
comparto delle pere, delle pesche e delle prugne d’Ente destinate
alla trasformazione nell’anno 2010, sono pari a 2.068,15 ettari per
le pere, a 421,24 ettari per le pesche e a 383,19 ettari per le
prugne d’Ente;
Ritenuto, pertanto, di fissare per l’anno 2010 gli importi
definitivi degli aiuti per ettaro coltivato a pere, o a pesche o a
prugne d’Ente, ai sensi dell’art. 5, comma 2, del richiamato decreto
ministeriale 29 febbraio 2008, n. 2693, calcolati dividendo i
rispettivi importi comunitari trattenuti per le corrispondenti
superfici come sopra determinate, ai livelli pari a 3.658,8255
euro/ha per le pere, a 2.373,9435 euro/ha per le pesche, e a
2.956,7577 euro/ha per le prugne d’Ente;

Decreta:

Art. 1

Fissazione degli importi definitivi degli aiuti

1. Gli importi definitivi degli aiuti per ettaro coltivato a pere,
o a pesche o a prugne d’Ente nell’anno 2010, di cui all’art. 5, comma
2, del decreto ministeriale 29 febbraio 2008, sono fissati
rispettivamente in 3.658,8255 euro/ha per le pere, in 2.373,9435
euro/ha per le pesche e in 2.956,7577 euro/ha per le prugne d’Ente.
Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 27 giugno 2011

Il Ministro: Romano

Registrato alla Corte dei conti l’8 agosto 2011
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 6, foglio n. 95

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 27 giugno 2011

Chimici.info