MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 13 maggio 2010 | Chimici.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 13 maggio 2010

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 13 maggio 2010 - Criteri di priorita' per l'accesso alla riserva nazionale di cui al decreto ministeriale 24 marzo 2005. (10A07295) - (GU n. 135 del 12-6-2010 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 13 maggio 2010

Criteri di priorita’ per l’accesso alla riserva nazionale di cui al
decreto ministeriale 24 marzo 2005. (10A07295)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il regolamento (CE) n.73/2009 del Consiglio del 19 gennaio
2009 che stabilisce norme comuni relative ai regimi di sostegno
diretto agli agricoltori nell’ambito della politica agricola comune
ed istituisce taluni regimi di sostegno a favore degli agricoltori, e
che modifica i regolamenti (CE) n. 1290/2005, (CE) n. 247/2006, (CE)
n. 378/2007 e abroga il regolamento (CE) n. 1782/2003;
Visto il regolamento (CE) n. 1120/2009 della Commissione del 29
ottobre 2009, recante modalita’ di applicazione del regime di
pagamento unico di cui al titolo III del regolamento (CE) n. 73/2009;
Visto il regolamento (CE) n. 1122/2009 della Commissione del 30
novembre 2009, recante modalita’ di applicazione del regolamento (CE)
n.73/2009 del Consiglio per quanto riguarda la condizionalita’, la
modulazione e il sistema integrato di gestione e di controllo
nell’ambito dei regimi di sostegno diretto agli agricoltori di cui al
medesimo regolamento e modalita’ di applicazione del regolamento (CE)
n. 1234/2007 del Consiglio per quanto riguarda la condizionalita’
nell’ambito del regime di sostegno per il settore vitivinicolo;
Visto il decreto legislativo 27 maggio 1999 n. 165 relativo alla
soppressione dell’AIMA e all’istituzione dell’Agenzia per le
erogazioni in agricoltura (AGEA), a norma dell’art. 11 della legge 15
marzo 1997, n. 59;
Visto il decreto ministeriale 5 agosto 2004, concernente
disposizioni per l’attuazione della riforma della politica agricola
comune e successive modifiche e integrazioni;
Visto il decreto ministeriale 24 marzo 2005, riguardante la
gestione della riserva nazionale e successive modifiche e
integrazioni;
Visto l’art. 4, comma 3, della legge 29 dicembre 1990, n. 428,
concernente disposizioni per l’adempimento di obblighi derivanti
dall’appartenenza dell’Italia alle Comunita’ europee, cosi’ come
modificato dall’art. 2, comma 1, del decreto legge 24 giugno 2004, n.
157, convertito con modificazioni dalla legge 3 agosto 2004 n. 204,
con il quale si dispone che il Ministro delle politiche agricole
alimentari e forestali, d’intesa con la Conferenza Permanente per i
rapporti tra lo Stato, le Regioni e le Province autonome di Trento e
Bolzano, nell’ambito di propria competenza, provvede con decreto
all’applicazione nel territorio nazionale dei regolamenti emanati
dalla Comunita’ europea;
Considerato che non sono piu’ previste fonti dirette di
finanziamento della riserva nazionale e che, pertanto, si ritiene
appropriato stabilire dei criteri di priorita’ per l’accesso alla
stessa riserva nazionale in caso di carenza di fondi;
Ritenuto, pertanto, opportuno individuare i suddetti criteri di
priorita’ per l’accesso alla riserva nazionale;
Acquisita l’intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra
lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano
nella seduta del 29 aprile 2010;

Decreta:

Art. 1

Criteri di priorita’

1. I titoli all’aiuto provenienti dalla riserva nazionale di cui al
decreto ministeriale 24 marzo 2005, fatti salvi i casi di
consolidamento del valore dei titoli ai sensi dell’art. 18 del
regolamento (CE) n. 1120/2009, sono attribuiti nel seguente ordine di
priorita’:
a) agli agricoltori che iniziano un’attivita’ agricola di cui
all’art. 41, paragrafo 2 del regolamento (CE) n. 73/2009;
b) agli agricoltori che aderiscono a programmi di
ristrutturazione e/o sviluppo di cui all’art. 41, paragrafo 3 del
regolamento (CE) n. 73/2009 e agli agricoltori che si trovano in una
delle situazioni particolari di cui all’art. 41, paragrafo 4 del
regolamento (CE) n. 73/2009.
2. Per ciascuna delle fattispecie di cui alle lettere a) e b) del
precedente comma, i titoli all’aiuto sono attribuiti in ordine di
punteggio decrescente, sulla base dei criteri riportati nell’allegato
A del presente decreto.

Art. 2

Modalita’ attuative

1. L’AGEA provvede con propri provvedimenti all’applicazione del
presente decreto.
Il presente decreto sara’ trasmesso all’organo di controllo per la
registrazione, e pubblicato nella Gazzetta ufficiale della repubblica
italiana ed entrera’ in vigore il giorno successivo alla sua
pubblicazione.

Roma, 13 maggio 2010

Il Ministro: Galan

Registrato alla Corte dei conti il 7 giugno 2010
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 3, foglio n. 4.

Allegato A

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 13 maggio 2010

Chimici.info