MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 8 febbraio 2006 | Chimici.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 8 febbraio 2006

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 8 febbraio 2006 - Modifica dell'allegato al decreto ministeriale 29 dicembre 2005, recante: «Imposizione degli oneri di servizio pubblico al fine di assicurare la continuita' territoriale della regione Sardegna, relativi ai servizi aerei di linea per le rotte Alghero-Bologna e vv., Alghero-Torino e vv., Cagliari-Bologna e vv., Cagliari-Torino e vv., Cagliari-Firenze e vv., Cagliari-Verona e vv., Cagliari-Napoli e vv., Cagliari-Palermo e vv., Olbia-Bologna e vv., Olbia-Verona e vv.» (GU n. 48 del 27-2-2006)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 8 febbraio 2006

Modifica dell’allegato al decreto ministeriale 29 dicembre 2005,
recante: «Imposizione degli oneri di servizio pubblico al fine di
assicurare la continuita’ territoriale della regione Sardegna,
relativi ai servizi aerei di linea per le rotte Alghero-Bologna e
vv., Alghero-Torino e vv., Cagliari-Bologna e vv., Cagliari-Torino e
vv., Cagliari-Firenze e vv., Cagliari-Verona e vv., Cagliari-Napoli e
vv., Cagliari-Palermo e vv., Olbia-Bologna e vv., Olbia-Verona e vv.»

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
E DEI TRASPORTI
Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2005, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale dell’11 gennaio 2005, n. 8, con il quale venivano
imposti gli oneri di servizio pubblico sulle rotte: Alghero-Bologna e
vv., Alghero-Torino e vv., – Cagliari-Bologna e vv., –
Cagliari-Torino e vv., Cagliari-Firenze e vv., Cagliari-Verona e vv.,
Cagliari-Napoli e vv., Cagliari-Palermo e vv., Olbia-Bologna e vv.,
Olbia-Verona e vv.;
Considerato che nell’allegato al sopra citato decreto, al paragrafo
2.1.4 e’ stata erroneamente indicata la rotta «Bologna-Torino» in
luogo della rotta «Torino-Cagliari»;
Ritenuto necessario apportare le dovute correzioni al testo del
sopra citato decreto ministeriale;
Decreta:
Articolo unico
Il paragrafo 2.1.4 dell’allegato al decreto ministeriale
29 dicembre 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’11 gennaio
2005, n. 8, con il quale venivano imposti gli oneri di servizio
pubblico sulle rotte: Alghero-Bologna e vv., Alghero-Torino e vv.,
Cagliari-Bologna e vv., Cagliari-Torino e vv., Cagliari-Firenze e
vv., Cagliari-Verona e vv., Cagliari-Napoli e vv., Cagliari-Palermo e
vv., Olbia-Bologna e vv., Olbia-Verona e vv., e’ sostituito dal
seguente:
«2.1.4. – sulla rotta Cagliari-Torino:
a) Frequenze minime giornaliere: sulla rotta Cagliari-Torino
dovranno essere garantiti almeno 1/2 * voli in andata e 1/2* in
ritorno dal 1° ottobre al 31 maggio e almeno 2 voli in andata e 2 in
ritorno dal 1° giugno al 30 settembre (piu’ periodo di Natale e di
Pasqua).
(*) Il numero delle frequenze operative contrassegnato con (*)
e’ variabile all’interno della stagione a seconda del periodo e del
giorno della settimana. L’operativo definitivo, articolato per
periodi e giorni della settimana, verra’ predisposto dalle compagnie
che hanno accettato gli oneri. Tale operativo dovra’ essere
finalizzato a garantire la piena soddisfazione della domanda e dovra’
essere depositato dai vettori che hanno accettato gli oneri di
servizio almeno quindici giorni prima dell’inizio di ciascuna
stagione aeronautica presso l’ENAC nonche’ comunicato alla Regione
autonoma della Sardegna, che si riserva di chiederne l’adeguamento
ove riscontrasse delle carenze. Il collegamento deve intendersi
diretto e non via punto intermedio.
b) Orari: La collocazione oraria dovra’ tassativamente
considerare l’esigenza di garantire l’andata e ritorno in giornata in
Sardegna ed una permanenza significativa nella destinazione. A tal
fine almeno un volo in uscita dalla Sardegna dovra’ partire non oltre
le 9,30 ed almeno un volo di rientro in Sardegna dovra’ partirte non
prima delle 19,00.
c) Capacita’ offerta: La capacita’ giornaliera offerta viene
determinata considerando le diverse frequenze previste nei due
periodi indicati negli oneri.
La capacita’ minima giornaliera offerta nel periodo dal 1° ottobre
al 31 maggio dovra’ essere di 150 posti sulla rotta Cagliari-Torino e
di 150 posti sulla rotta Torino-Cagliari.
La capacita’ minima giornaliera offerta nel periodo dal 1° giugno
al 30 settembre (piu’ periodo di Natale e di Pasqua) dovra’ essere di
300 posti sulla rotta Cagliari -Torino e di 300 posti sulla rotta
Torino-Cagliari.
Nell’ipotesi in cui il coefficiente di riempimento giornaliero
complessivo dei voli previsti superi la misura dell’80%, i vettori
accettanti la rotta potranno essere autorizzati dall’ENAC, d’intesa
con la Regione autonoma della Sardegna, ad introdurre voli
supplementari o ad utilizzare aeromobili di capienza superiore fino
al soddisfacimento della domanda, senza alcun onere aggiuntivo per
l’Amministrazione.
Nell’ipotesi in cui il coefficiente di riempimento giornaliero
complessivo dei voli previsti sia inferiore alla misura del 50%, i
vettori accettanti la rotta potranno essere autorizzati dall’ENAC,
d’intesa con la Regione autonoma della Sardegna, ad esercitare il
traffico con aeromobili di capienza inferiore e/o adeguare l’offerta
alla domanda.».
Roma, 8 febbraio 2006
Il Ministro: Lunardi

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 8 febbraio 2006

Chimici.info