MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 18 aprile 2005 | Chimici.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 18 aprile 2005

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 18 aprile 2005 - Approvazione delle variazioni del programma di interventi finanziati con le risorse di cui all'articolo 9 della legge del 30 novembre 1998, n. 413, rifinanziate dall'articolo 36, com-ma 2, della legge del 1° agosto 2002, n. 166, per la realizzazione di opere infrastrutturali di ampliamento, ammodernamento e riqualificazione dei porti e approvazione della ripartizione delle risorse. (GU n. 27 del 2-2-2006)

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 18 aprile 2005

Approvazione delle variazioni del programma di interventi finanziati
con le risorse di cui all’articolo 9 della legge del 30 novembre
1998, n. 413, rifinanziate dall’articolo 36, com-ma 2, della legge
del 1° agosto 2002, n. 166, per la realizzazione di opere
infrastrutturali di ampliamento, ammodernamento e riqualificazione
dei porti e approvazione della ripartizione delle risorse.

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

Vista la legge 30 novembre 1998, n. 413, recante «Rifinanziamento
degli interventi per l’industria cantieristica ed armatoriale ed
attuazione della normativa comunitaria di settore» che all’art. 9,
comma 1, prevede l’adozione ed il finanziamento di un programma per
opere infrastrutturali di ampliamento, ammodernamento e
riqualificazione dei porti e successivi rifinanziamenti disposti con
legge 23 dicembre 1999, n. 488, art. 54, comma 1, recante
«Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale
dello Stato (legge finanziaria 2000)», e con la legge 23 dicembre
2000, n. 388, art. 144, comma 1, recante «Disposizioni per la
formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge
finanziaria 2001)»;
Vista la legge 28 gennaio 1994, n. 84, e successive modificazioni,
recante «Riordino della legislazione in materia portuale»;
Vista la legge 11 febbraio 1994, n. 109, e successive
modificazioni, recante «legge quadro in materia di lavori pubblici»
che all’art. 14 reca disposizioni in materia di programmazione
triennale delle opere pubbliche;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 21 dicembre 1999,
n. 554, recante «Regolamento di attuazione della legge quadro in
materia di lavori pubblici 11 febbraio 1994, n. 109 e successive
modificazioni»;
Vista la legge 9 dicembre 1998, n. 426, art. 1, comma 4, lettera
d);
Vista la legge 1° agosto 2002, n. 166 che, all’art. 36, comma 2,
dispone che per il proseguimento del programma di ammodernamento e
riqualificazione delle infrastrutture portuali di cui all’art. 9
della legge n. 413 del 1998, nonche’ per gli interventi nel porto di
Manfredonia di cui all’art. 1, comma 4, lettera d), della legge n.
426 del 1998, sono autorizzati ulteriori limiti di impegno
quindicennali di 34.000.000,00 di euro per l’anno 2003 e di
64.000.000,00 di euro per l’anno 2004;
Visto l’art. 60, comma 4 della legge 27 dicembre 2002, n. 289;
Visto l’art. 4, comma 65, della legge 24 dicembre 2003, n. 350
(legge finanziaria 2004), che ha istituito l’Autorita’ portuale di
Manfredonia;
Visti i piani triennali delle opere infrastrutturali predisposti
dalle autorita’ portuali ai sensi dell’art. 14 della legge 109 del
1994 ed allegati alle delibere di approvazione del bilancio di
previsione 2003, approvate da questo Ministero, sentito il Ministero
dell’economia e delle finanze;
Considerato che, con decreto ministeriale del 3 giugno 2004,
registrato alla Corte dei conti il 15 giugno 2004, registro n. 5,
foglio n. 28, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 18 agosto 2004,
n. 193, e’ stato approvato da questo Ministero il programma di opere
infrastrutturali di ampliamento, ammodernamento e riqualificazione di
porti, individuate quali opere prioritarie nell’ambito delle
programmazioni triennali adottate dalle autorita’ portuali ai sensi
dell’art. 14 della legge n. 109 del 1994, ed approvato il piano di
riparto delle risorse finanziarie disposto dalla citata legge n. 166
del 2002, art. 36 nell’importo complessivo di Euro 1.398.100.005,00;
Considerato che a valere sui medesimi fondi disposti dall’art. 36
della legge n. 166 del 2002, sono stati altresi’ disposti, con
decreto ministeriale del 3 giugno 2004, ulteriori finanziamenti per
la realizzazione di opere infrastrutturali nei porti di Chioggia e
Monfalcone a cura delle aziende speciali al porto, dell’importo
rispettivamente di Euro 11.400.000,00; e sono stati altresi’ disposti
fondi dell’importo di Euro 4.999.995,00 per le finalita’ indicate
dalla legge 9 dicembre 1998, n. 426, art. 1, per il porto di
Manfredonia;
Considerata che ai sensi dell’art. 7 del citato decreto
ministeriale 3 giugno 2004, su motivata richiesta da parte delle
autorita’ portuali, si puo’ procedere alla integrazione del programma
degli interventi ammessi al finanziamento con il decreto medesimo per
meglio soddisfare le attuali esigenze operative, documentate e
motivate, che ostacolino od impediscano l’esecuzione di una delle
opere di cui al programma delle autorita’ portuali, individuando
nuove opere nell’ambito della programmazione triennale adottata dalle
medesime autorita’ ai sensi dell’art. 14 della legge n. 109 del 1994
e successive modifiche;
Considerato che dopo l’approvazione e pubblicazione del programma
alcune autorita’ portuali hanno rappresentato esigenze integrative ed
obiettive per ostacoli che impediscono l’attuazione degli interventi
programmati;
Che, pertanto, per la rilevanza delle modifiche, con decreto del
Ministro delle infrastrutture e trasporti n. 7329 del 21 dicembre
2004, registrato alla Corte dei conti in data 8 febbraio 2005,
registro n. 1, foglio n. 237, elenco 56, sono state individuate
obiettive motivazioni che possono essere cause idonee di impedimento
per l’attivazione degli interventi programmati, apportando modifiche
al programma approvato, secondo le obiettive motivazioni individuate;
Che le motivazioni sopraindicate, in linea generale, sono
riconducibili alle obiettive motivazioni ambientali sopravvenute, a
individuazioni di nuove priorita’ per problematiche di
cantierabilita’ dei progetti per difficolta’ sopravvenute nel
coordinamento temporale tra i diversi interventi insistenti su di una
medesima area, nonche’ in conseguenza di contenziosi in corso;
Che ulteriore motivazione obiettiva e’ costituita dal lungo tempo
occorso per il perfezionamento del decreto di approvazione del
riparto dei fondi in argomento, previsti dalla citata legge 2 giugno
2002, n. 166, art. 36, durante il quale alcuni interventi programmati
sono stati finanziati, per l’urgenza, con ulteriori fondi
disponibili;
Che ulteriori richieste di modifica degli interventi programmati,
sono state ora rappresentate dalle autorita’ portuali di Ravenna,
Salerno, Genova, Civitavecchia e Livorno per le quali costituiscono
motivazioni obiettive di modifica ed integrazione del programma
individuazioni da parte delle autorita’ portuali di nuove priorita’
sulla base anche delle esigenze del mercato, recepite nelle proprie
strategie e quindi nelle programmazioni triennali;
Che gran parte delle richieste pervenute dalle autorita’ portuali
citate riguarda comunque una piu’ esatta quantificazione degli
interventi gia’ programmati;
Considerato che l’Autorita’ portuale di Ravenna ha presentato la
proposta di modifica degli interventi ammessi al finanziamento, in
quanto gli interventi quali: «Approfondimento del canale Piombone» di
Euro 9.600.000,00 per sopravvenuti vincoli ambientali si e’ reso
necessario un incremento delle opere da effettuare; «Approfondimento
canale Candiano» di Euro 23.520.000,00 ed «Acquisto aree per piazzali
operativi» di Euro 11.080.000,00 sono stati realizzati per l’urgenza
con fondi ordinari stanziati da questa amministrazione e con il
rifinanziamento della legge n. 413/1998 di cui al decreto
ministeriale 2 maggio 2001; a seguito di puntuali approfondimenti
tecnici e di un’ulteriore ricognizione degli interventi gia’
programmati e’ stato rimodulato l’intervento di «Realizzazione nuove
banchine nella Penisola Trattaroli» di Euro 19.800.005,00;
E che, pertanto l’Autorita’ portuale di Ravenna ha rappresentato la
necessita’ di rimodulazione degli altri interventi gia’ programmati,
con denominazione piu’ puntuale, definendo cosi’ la propria
programmazione:
Approfondimento del canale Piombone:
1° lotto: sistemazione funzionale del canale Piombone in prima
attuazione al P.R.P.;
2° lotto: risanamento della Piallassa del Piombone e
separazione fisica delle zone vallive dalle zone portuali mediante
arginatura naturale.
Importo complessivo di Euro 31.500.000,00.
Realizzazione nuove banchine nella penisola Trattaroli di
Euro 9.000.000,00;
Rifacimento protezione di sponda a porto Corsini di
Euro 10.050.000,00;
Realizzazione nuovo ponte mobile sul canale Candiano di
Euro 8.400.000,00;
Riqualificazione waterfront:
completamento banchine a Marina di Ravenna;
opere di urbanizzazione di porto Corsini;
sistemazione aree demaniali.
Importo complessivo di Euro 5.050.005,00;
Considerato che l’Autorita’ portuale di Salerno ha presentato la
proposta di modifica degli interventi ammessi al finanziamento, a
seguito del lungo tempo occorso per il perfezionamento del decreto di
approvazione del riparto dei fondi in argomento, con puntuali
approfondimenti tecnici e un’ulteriore ricognizione degli interventi
gia’ programmati, eliminando l’intervento di «Adeguamento e
potenziamento impianti idrico ed antincendio» di Euro 3.284.665,88;
E che, pertanto l’Autorita’ portuale di Salerno ha rappresentato la
necessita’ di rimodulazione degli altri interventi gia’ programmati,
con denominazione piu’ puntuale, definendo cosi’ la propria
programmazione:
banchina scalo crocieristico molo di levante di
Euro 29.199.468,47;
allargamento molo 3 gennaio di Euro 3.941.928,24;
consolidamento cigli banchina di Euro 15.475.718,29;
Considerato che l’Autorita’ portuale di Genova ha presentato la
proposta di modifica degli interventi ammessi al finanziamento, in
quanto gli interventi quali: «Distretto industriale di Levante –
nuova darsena nautica» ed «Opere edili per insediamenti industriali»
sono stati finanziati, per l’urgenza, con fondi ordinari stanziati da
questa amministrazione; «Allargamento terrapieno aeroportuale con
pavimentazioni relative» e’ in corso approfondimento in relazione al
Piano regolatore portuale da operarsi d’intesa con le istituzioni
locali, dovendosi preventivamente verificare eventuali nuove
sistemazioni e configurazioni dell’aeroporto nel quadro del piu’
generale disegno di sviluppo del porto e del waterfront cittadino;
«Ampliamento terminal crociere Ponte dei Mille», e’ stata rinviata
«in relazione agli andamenti dello specifico traffico dovendosi
destinare maggiori risorse per lo sviluppo a comparti di attivita’
portuale maggiormente interessanti da un trend positivo anche in
termini di miglioramento occupazionale e sviluppi diretti e indotti»;
E che, pertanto l’Autorita’ portuale di Genova ha rappresentato la
necessita’ di sostituzione dei citati interventi, richiedendo
altresi’ la rimodulazione di altri interventi gia’ programmati,
definendo cosi’ la propria programmazione:
terminal Rinfuse – ampliamento testata ponte Rubattino di
Euro 5.600.000,00;
riconfigurazione di piazzali viabilita’ e parchi ferroviari nel
compendio ponte Eritrea/ponte Libia di Euro 12.600.000,00;
adeguamento imboccatura porto lato ponente di Euro 3.000.000,00;
recupero funzionale banchina molo Giano di Euro 8.000.000,00;
nuovo banchinamento di ponente Ponte Parodi di Euro 9.000.000,00;
Voltri – Rifunzionalizzazione delle vie di corsa e dei parchi
moduli 3, 4, 5 di Euro 6.000.000,00;
riempimento calata Concenter di Euro 14.800.000,00;
potenziamento ed adeguamento dei bacini di carenaggio: pontile
OARN e banchina su bacino n. 5, delocalizzazioni da molo Giano
testata, opere marittime di servizio, realizzazione di nuovi spazi
operativi e nuovi edifici demaniali di Euro 50.000.000,00;
riempimento di Calata Bettolo e riconfigurazione Calata Olii
Minerali – II lotto di Euro 39.000.000,00;
Considerato che l’Autorita’ portuale di Civitavecchia ha presentato
la proposta di modifica degli interventi ammessi al finanziamento, in
virtu’ della necessita’ di detta Autorita’ portuale di dover
procedere ad una diversa programmazione temporale degli interventi
per l’avvio, il mantenimento e l’ampliamento di ulteriori traffici
quali quelli relativi al terminal Containers su cui si e’ focalizzata
la richiesta degli operatori del settore, nonche’ per la sostituzione
di alcune opere finanziate, per l’urgenza, con altri fondi, anche
ordinari di questa amministrazione, richiedendo altresi’ la
rimodulazione finanziaria di altri interventi gia’ programmati;
E che, pertanto l’Autorita’ portuale di Civitavecchia ha
rappresentato la necessita’ di integrazione e sostituzione degli
interventi gia’ inseriti nel programma, quali:
completamento terminal container di Euro 29.712.634,91;
banchina n. 3 e riqualificazione delle banchine del bacino
storico di Euro 12.209.322,00;
completamento banchina commerciale di Euro 20.030.502,06;
completamento terminal crocieristico di Euro 27.000.000,00;
sede del Commissariato Polizia di frontiera di Euro 8.640.000,00;
intervento di dragaggio del bacino portuale di Euro 7.274.736,28;
collegamento tra il molo Vespucci e l’antemurale Colombo di
Euro 10.952.373,60;
lavori suppletivi terminal container di Euro 10.800.000,00;
proponendo le seguenti opere:
completamento funzionale terminal container di
Euro 19.021.455,01;
riqualificazione bacino Storico 6/7 di Euro 4.129.872,54;
sede del Commissariato Polizia di frontiere di Euro 8.514.450,37;
acquisto aree di Euro 7.771.700,97;
manutenzione stradale di Euro 4.818.189,31;
sviluppo del sistema informatico 1° lotto di Euro 1.238.942,11;
sviluppo del sistema informatico completamento di
Euro 8.397.436,53;
terminal container 1° lotto di Euro 72.727.522,01;
Considerato che l’Autorita’ portuale di Livorno ha presentato la
proposta di modifica degli interventi ammessi al finanziamento, in
quanto gli interventi quali: «Interventi di viabilita’ portuale» e’
stata realizzata per l’urgenza con fondi per la manutenzione
straordinaria erogati da questa amministrazione; «LI A 670 –
Interventi di recupero e consolidamento della diga Curvilinea»,
«Ripristino difese di sponda darsena Calafati – Opere a completamento
a radice del molo Italia e della calata Alto Fondale» e «Interventi
di messa in sicurezza e consolidamento banchina Darsena n. 1» non
risultano cantierabili a breve termine, per i tempi tecnici necessari
al perfezionamento e conclusione delle procedure amministrative ed
interventi di messa in sicurezza d’emergenza, bonifica, ripristino
ambientale e attivita’ di monitoraggio, in cui queste opere ricadono,
in quanto insistenti all’interno della perimetrazione definita dal
decreto ministeriale del 24 febbraio 2003 del Ministero dell’ambiente
e della tutela del territorio in attuazione dell’art. 17 del decreto
legislativo 5 febbraio 1997, n. 22 e successive modificazioni;
«Interventi di messa in sicurezza e manutenzione dei fossi Demaniali
cittadini» e’ sottoposto a vincolo della Soprintendenza per i beni
architettonici e per il paesaggio per il patrimonio storico, «Porto
Capraia – Ampliamento di banchina per attracco navi traghetto» e’ in
corso la procedura VIA nazionale, «Costruzione nuovo ponte mobile
Capitaneria» occorre il perfezionamento da parte dell’amministrazione
comunale dello strumento di pianificazione urbanistica, e pertanto
per tali interventi non essendo ancora stati perfezionati gli atti
autorizzativi ed approvativi l’Autorita’ portuale ha ritenuto di
riprogrammare e destinare le risorse disponibili per altri
interventi, ivi compresi acquisti di aree, proprie per le finalita’
delle autostrade del Mare, cosi’ come previsto nel decreto
ministeriale 3 giugno 2004;
E che, pertanto l’Autorita’ portuale di Livorno ha rappresentato la
necessita’ di sostituzione dei citati interventi, richiedendo
altresi’ la rimodulazione di altri interventi gia’ programmati,
definendo cosi’ la propria programmazione:
spostamento oleodotti per attraversamento in subalveo del canale
d’accesso di Euro 10.350.000,00;
riprofilamento della banchina del canale di accesso nella zona
Torre del Marzocco con sistemazione piazzali di Euro 8.850.000,00;
lavori di ricostruzione della banchina di ponente del canale
industriale di Euro 1.670.646,00;
costruzione denti di attracco navi Ro Ro in darsena n. 1 di
Euro 6.664.200,00;
interventi di consolidamento e riprofilamento banchine portuali
(area Mediceo e Darsena Nuova) di Euro 7.031.880,00;
adeguamento e razionalizzazione delle infrastrutture ferroviarie
portuali di Euro 2.757.600,00;
completamento acquisto area R.F.I. di Euro 16.516.000,00;
darsena Morosini (riqualificazione tecnico-funzionale e fornitura
sistema di alaggio e varo) di Euro 20.406.240,00;
costruzione taccate per nuovo bacino galleggiante di
Euro 2.010.750,00;
intervento di manutenzione straordinaria bacino Grande/vie di
corsa di scorrimento gru/rampa di accesso Bacino Grande di
Euro 6.204.600,00;
prolungamento molo Elba di Euro 4.825.800,00;
sistema di alaggio e varo travellift 250 tonn. di
Euro 2.206.080,00;
realizzazione nuova banchina sporgente lato sud molo Mediceo di
Euro 5.239.440,00;
costruzione nuova palazzina uffici e servizi di
Euro 2.389.920,00;
costruzione di un canale navigabile tra la Darsena Nuova e la
Bellina di Euro 5.745.000,00;
acquisto area CPL (area Seal) di Euro 8.687.589,00;
lavori di escavo del porto di Livorno di Euro 5.664,260,00;
Ritenuto che in accoglimento delle motivate e documentate richieste
proposte dalle citate Autorita’ portuali di Ravenna, Salerno,
Civitavecchia, Genova e Livorno, previa corrispondenza con
quest’ultime amministrazioni che hanno fornito chiarimenti ed hanno
proceduto alle opportune rielaborazioni, di cui gran parte riguarda
comunque una piu’ esatta quantificazione degli interventi gia’
programmati, e’ possibile ora procedere alla variazione del programma
di opere infrastrutturali di ampliamento, ammodernamento e
riqualificazione dei porti da finanziare con le risorse recate dalla
legge 2 agosto 2002, n. 166, con l’utilizzazione della procedura
indicata dall’art. 7 del decreto 3 giugno 2004;
Considerato che le opere proposte a modifica ed integrazione del
programma degli interventi ammessi al finanziamento dalle suddette
Autorita’ portuali sono inserite nelle programmazioni delle medesime
ai sensi della legge 11 febbraio 1994, n. 109, e successive
modificazioni;
Ai sensi della legge e del regolamento di contabilita’ dello Stato;
Decreta:
Articolo unico
Per quanto descritto nelle premesse, in accoglimento delle motivate
e documentate richieste proposte dalle Autorita’ portuali di Ravenna,
Salerno, Genova, Civitavecchia e di Livorno sono approvate le
seguenti variazioni ed integrazioni del programma di opere
infrastrutturali di ampliamento, ammodernamento e riqualificazione
dei porti approvato da questo Ministero con decreto ministeriale del
3 giugno 2004, registrato alla Corte dei conti il 15 giugno 2004,
registro n. 5, foglio n. 28 da finanziare con le risorse recate dalla
legge 2 agosto 2002, n. 166, come di seguito indicate, riportate
anche nell’allegato elenco degli interventi complessivamente
programmati:
Autorita’ portuale di Ravenna:
in sostituzione e rimodulazione degli interventi programmati:
approfondimento del canale Piombone di Euro 9.600.000,00;
approfondimento del canale Candiano di Euro 23.520.000,00;
acquisto aree per piazzali operativi di Euro 11.080.000,00;
realizzazione nuova banchina nella penisola Trattaroli di
Euro 19.800.000,00;
sono approvati i seguenti interventi, sia in sostituzione che a
rimodulazione degli interventi programmati:
approfondimento del canale Piombone:
1° lotto – sistemazione funzionale del canale Piombone in prima
attuazione al Piano regolatore portuale;
2° lotto – risanamento della Piallassa del Piombone e
separazione fisica delle zone vallive dalle zone portuali mediante
arginatura naturale.
Importo complessivo di Euro 31.500.000,00.
Realizzazione nuove banchine nella penisola Trattaroli di
Euro 9.000.000,00;
rifacimento protezione di sponda a Porto Corsini di
Euro 10.050.000,00;
realizzazione nuovo ponte mobile sul canale Candiano di
Euro 8.400.000,00;
riqualificazione waterfront:
completamento banchine a Marina di Ravenna
opere di urbanizzazione di porto Corsini
sistemazione aree demaniali
Importo complessivo di Euro 5.050.005,00.
Autorita’ portuale di Salerno:
in sostituzione e rimodulazione degli interventi programmati:
prolungamento molo di levante di Euro 6.703.026,24;
adeguamento e potenziamento impianti idrico ed antincendio di
Euro 3.284.665,88;
allargamento molo 3 gennaio di Euro 12.600.000,00;
consolidamento piazzali e banchine, ripristino pavimentazione –
fasi 1 e 2 di Euro 26.029.427,71;
sono approvati i seguenti interventi, sia in sostituzione che a
rimodulazione degli interventi programmati:
banchina scalo crocieristico molo di levante di
Euro 29.199.468,47;
allargamento molo 3 gennaio di Euro 3.941.928,24;
consolidamento cigli banchina di Euro 15.475.718,29.
Autorita’ portuale di Genova:
in sostituzione e rimodulazione degli interventi programmati:
terminal Rinfuse – ampliamento testata ponte Rubattino di
Euro 6.600.000,00;
riconfigurazione di piazzali viabilita’ e parchi ferroviari nel
compendio ponte Eritrea/ponte Libia di Euro 12.600.000,00;
distretto industriale di Levante – Nuova darsena nautica di
Euro 26.400.000,00;
opere edili per insediamento industriale di Euro 3.600.000,00;
adeguamento imboccatura porto lato ponente di Euro 3.000.000,00;
allargamento terrapieno aeroportuale pavimentazioni relative di
Euro 46.600.000,00;
ampliamento terminal crociere ponte dei Mille di
Euro 14.400.000,00;
recupero funzionale banchina Molo Giano di Euro 13.200.000,00;
nuovo banchinamento di ponente Ponte Parodi di Euro 7.200.000,00;
Voltri – banchinamento levante 6° modulo di Euro 14.400.000,00;
sono approvati i seguenti interventi, sia in sostituzione che a
rimodulazione degli interventi programmati:
terminal Rinfuse – ampliamento testata ponte Rubattino di
Euro 5.600.000,00;
riconfigurazione di piazzali viabilita’ e parchi ferroviari nel
compendio ponte Eritrea/ponte Libia di Euro 12.600.000,00;
adeguamento imboccatura porto lato ponente di Euro 3.000.000,00;
recupero funzionale banchina molo Giano di Euro 8.000.000,00;
nuovo banchinamento di ponente ponte Parodi di Euro 9.000.000,00;
Voltri – Rifunzionalizzazione delle vie di corsa e dei parchi
moduli 3, 4, 5 di Euro 6.000.000,00;
riempimento calata Concenter di Euro 14.800.000,00;
potenziamento ed adeguamento dei bacini di carenaggio: pontile
OARN e banchina sud bacino n. 5, delocalizzazioni da molo Giano
testata, opere marittime di servizio, realizzazione di nuovi spazi
operativi e nuovi edifici demaniali di Euro 50.000.000,00;
riempimento di Calata Bettolo e riconfigurazione Calata Olii
Minerali – II lotto di Euro 39.000.000,00.
Autorita’ portuale di Civitavecchia:
in sostituzione e rimodulazione degli interventi programmati:
completamento terminal container di Euro 29.712.634, 91;
banchina n. 3 e riqualificazione delle banchine del bacino
storico di Euro 12.209.322,00;
completamento banchina commerciale di Euro 20.030.502,06;
completamento terminal crocieristico di Euro 27.000.000,00;
sede del commissariato Polizia di frontiera di Euro 8.640.000,00;
intervento di dragaggio del bacino portuale di Euro 7.274.736,28;
collegamento tra il molo Vespucci e l’antemurale Colombo di
Euro 10.952.373,60;
lavori suppletivi terminal Container di Euro 10.800.000,00;
sono approvati i seguenti interventi, sia in sostituzione che a
rimodulazione degli interventi programmati:
completamento funzionale terminal container di
Euro 19.021.455,01;
riqualificazione bacino storico 6/7 di Euro 4.129.872,54;
sede del Commissariato Polizia di frontiere di Euro 8.514.450,37;
acquisto aree di Euro 7.771.700,97;
manutenzione stradale di Euro 4.818.189,31;
sviluppo del sistema informatico 1° lotto di Euro 1.238.942,11;
sviluppo del sistema informatico completamento di
Euro 8.397.436,53;
terminal Container 1° lotto di Euro 72.727.522,01.
Autorita’ portuale di Livorno:
in sostituzione e rimodulazione degli interventi programmati:
spostamento oleodotti per attraversamento in subalveo del canale
d’accesso di Euro 15.480.000,00:
LI A 670 – Interventi di recupero e consolidamento della diga
curvilinea di Euro 5.400.000,00;
riprofilamento della banchina del canale di accesso nella zona
Torre del Marzocco con sistemazione piazzali di Euro 6.600.000,00;
ripristino difesa di sponda darsena Calafati – Opera a
completamento a radice del molo Italia e della Calata Alto fondale di
Euro 6.840.000,00;
interventi di messa in sicurezza e manutenzione dei fossi
demaniali cittadini di Euro 4.320.000,00;
lavori di ricostruzione della banchina di ponente del canale
industriale di Euro 2.280.000,00;
interventi viabilita’ portuale di Euro 1.800.000,00;
costruzione denti di attracco navi Ro Ro in darsena n. 1 di
Euro 8.400.000,00;
porto di Capraia – ampliamento di banchina per attracco navi
traghetto di Euro 6.600.000,00;
interventi di consolidamento e riprofilamento banchine portuali
(area Mediceo e Darsena Nuova) di Euro 6.120.000,00;
adeguamento e razionalizzazione delle infrastrutture ferroviarie
portuali di Euro 2.400.000,00;
completamento acquisto area R.F.I. di Euro 7.200.000,00;
darsena Morosini di Euro 17.760.000,00;
costruzione taccate per nuovo bacino galleggiante di
Euro 2.100.000,00;
intervento di manutenzione straordinaria/vie di corsa di
scorrimento gru bacino Grande di Euro 5.400.000,00;
prolungamento molo Elba di Euro 4.200.000,00;
sistema di alaggio e varo travellift 250 tonn. di
Euro 1.920.000,00;
realizzazione nuova banchina sporgente lato sud molo Mediceo di
Euro 4.560.000,00;
costruzione nuova palazzina uffici e servizi di
Euro 2.080.000,00;
interventi di messa in sicurezza e consolidamento banchina
Darsena n. 1 di Euro 3.360.000,00;
costruzione nuovo ponte mobile Capitaneria di Euro 2.400.000,00;
sono approvati i seguenti interventi, sia in sostituzione che a
rimodulazione degli interventi programmati:
spostamento oleodotti per attraversamento in subalveo del canale
d’accesso di Euro 10.350.000,00;
riprofilamento della banchina del canale di accesso nella zona
Torre del Marzocco con sistemazione piazzali di Euro 8.850.000,00;
lavori di ricostruzione della banchina di ponente del canale
industriale di Euro 1.670.646,00;
costruzione denti di attracco navi Ro Ro in darsena n. 1 di
Euro 6.664.200,00;
interventi di consolidamento e riprofilamento banchine portuali
(area Mediceo e Darsena Nuova) di Euro 7.031.880,00;
adeguamento e razionalizzazione delle infrastrutture ferroviarie
portuali di Euro 2.757.600,00;
Completamento acquisto area R.F.I. di Euro 16.516.000,00;
darsena Morosini (riqualificazione tecnico-funzionale e fornitura
sistema di alaggio e varo) di Euro 20.406.240,00;
costruzione taccate per nuovo bacino galleggiante di
Euro 2.010.750,00;
intervento di manutenzione straordinaria Bacino Grande/vie di
corsa di scorrimento gru/rampa di accesso Bacino Grande di
Euro 6.204.600,00;
prolungamento molo Elba di Euro 4.825.800,00;
sistema di alaggio e varo travellift 250 tonn. di
Euro 2.206.080,00;
realizzazione nuova banchina sporgente lato sud molo Mediceo di
Euro 5.239.440,00;
costruzione nuova palazzina uffici e servizi di
Euro 2.389.920,00;
costruzione di un canale navigabile tra la Darsena Nuova e la
Bellina di Euro 5.745.000,00;
acquisto area CPL (area Seal) di Euro 8.687.589,00;
lavori di escavo del porto di Livorno di Euro 5.664.260,00.
Il presente decreto verra’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione.

Roma, 18 aprile 2005

Il Ministro: Lunardi

Registrato alla Corte dei conti il 21 giugno 2005
Ufficio di controllo atti Ministeri delle infrastrutture ed assetto
del territorio, registro n. 8, foglio n. 88

—-> Vedere Tabella da pag. 48 a pag. 52 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 18 aprile 2005

Chimici.info