MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 10 gennaio 2012 | Chimici.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 10 gennaio 2012

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 10 gennaio 2012 - Disposizioni di attuazione dell'articolo 11, comma 1 e comma 2, punto 1 del decreto 25 novembre 2011 in materia di Registro elettronico nazionale delle imprese che esercitano la professione di trasportatore su strada. (12A00378) - (GU n. 11 del 14-1-2012 )

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 10 gennaio 2012

Disposizioni di attuazione dell’articolo 11, comma 1 e comma 2, punto
1 del decreto 25 novembre 2011 in materia di Registro elettronico
nazionale delle imprese che esercitano la professione di
trasportatore su strada. (12A00378)

IL CAPO DEL DIPARTIMENTO
per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici

Visto il regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 21 ottobre 2009 che stabilisce norme comuni sulle
condizioni da rispettare per esercitare l’attivita’ di trasportatore
su strada e abroga la direttiva 96/26 del Consiglio;
Visto il regolamento (CE) n. 1072/2009 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 21 ottobre 2009 che fissa norme comuni per l’accesso al
mercato internazionale del trasporto di merci su strada;
Visto il regolamento (CE) n. 1073/2009 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 21 ottobre 2009 che fissa norme comuni per l’accesso al
mercato internazionale dei servizi di trasporto effettuati con
autobus e che modifica il regolamento (CE) n. 561/2006;
Visto l’art. 16, paragrafo I del regolamento (CE) n. 1071/2009 che
prevede che ciascuno Stato membro tiene un registro elettronico
nazionale delle imprese di trasporto su strada autorizzate ad
esercitare la professione di trasportatore su strada;
Visto l’art. 16, paragrafo 2 del regolamento (CE) n. 1071/2009 che
prevede che i registri elettronici nazionali contengono almeno i dati
in esso previsti;
Visto l’art. 16, paragrafo 5 del regolamento (CE) n. 1071/2009 che
prevede che 1′ accessibilita’ ai registri elettronici nazionali e la
loro interconnessione sia attuata entro il 31 dicembre 2012;
Vista la decisione della Commissione del 17 dicembre 2009 sui
requisiti minimi relativi ai dati da inserire nel registro
elettronico nazionale delle imprese di trasporto su strada;
Considerato che i regolamenti n. 1071, 1072 e 1073/2009 si
applicano a partire dalla data del 4 dicembre 2011;
Visto il regolamento (UE) n. 1213/2010 della Commissione del 16
dicembre 2010 che stabilisce norme comuni sull’interconnessione dei
registri elettronici nazionali delle imprese di trasporto su strada;
Visto il decreto del Capo del Dipartimento per i trasporti, la
navigazione ed i sistemi informativi e statistici del 25 novembre
2011 recante disposizioni tecniche di prima applicazione del
regolamento (CE) n. 1071/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio
del 21 ottobre 2009, circa nonne comuni sulle condizioni da
rispettare per esercitare l’attivita’ di trasportatore su strada e
abroga la direttiva 96/26/CE del Consiglio;
Visto l’art. 226 del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285
(Codice della strada), relativo all’organizzazione degli archivi e
dell’anagrafe nazionale presso il Ministero delle infrastrutture e
dei trasporti;
Visto l’art. 402 del decreto del Presidente della Repubblica 16
dicembre 1992, n. 495, recante il regolamento di esecuzione ed
attuazione del nuovo codice della strada, concernente l’archivio
nazionale dei veicoli;
Considerato che l’art. 11 del decreto del Capo del Dipartimento per
i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici del
25 novembre 2011 ha istituito il registro elettronico nazionale delle
imprese che sono autorizzate all’esercizio della professione di
trasportatore di merci o persone su strada;
Ritenuto di dover dettare misure di attuazione dei contenuti dei
regolamenti sopra citati;

Decreta:

Art. 1

Registro elettronico nazionale

1. Il registro elettronico nazionale delle imprese di trasporto su
strada che sono autorizzate all’esercizio della professione di
trasportatore su strada, istituito ai sensi dell’art. 11 del decreto
del, Capo del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i
sistemi informativi e statistici del 25 novembre 2011, e’ tenuto,
nell’ambito del Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i
sistemi informativi e statistici, per quanto riguarda gli aspetti
tecnici, dalla Divisione 7 – Centro elaborazione dati della direzione
generale per la motorizzazione che agisce in base alle indicazioni
amministrative fornite dalla direzione generale per il trasporto
stradale e per l’ intermodalita’.
2. Le funzioni di punto di contatto nazionale (PCN) di cui all’art.
18 del regolamento (CE) n. 1071/2009, istituito ai sensi dell’art.
11, comma 7 del decreto del Capo del Dipartimento per i trasporti, la
navigazione ed i sistemi informativi e statistici del 25 novembre
2011, sono svolte, nell’ambito del Dipartimento per i trasporti, la
navigazione ed i sistemi informativi e statistici, dalla direzione
generale per il trasporto stradale – Divisione 4.

Art. 2

Registro elettronico nazionale – Sezione «Imprese e gestori»

1. Nella sezione «Imprese e gestori» del registro elettronico
nazionale sono registrati i dati relativi a:
a) l’impresa di trasporto, la sede, il numero di iscrizione
all’albo degli autotrasportatori di cose per conto di terzi qualora
si tratti di impresa per il trasporto di merci, la partita I.V.A. e/o
il codice fiscale, l’autorizzazione all’esercizio della professione,
la licenza comunitaria, le copie certificate conformi ed il
rappresentante legale dell’impresa;
b) il gestore dei trasporti, gli elementi identificativi
dell’attestato di idoneita’ professionale;
c) i requisiti di accesso alla professione ivi compresi gli altri
soggetti rilevanti ai fini dell’onorabilita’.

Art. 3

Modalita’ di caricamento dei dati – Sezione «Imprese e gestori»

1. Il registro elettronico nazionale nella sezione «Imprese e
gestori» contiene i dati delle imprese di trasporto di merci su
strada, aventi in disponibilita’ veicoli adibiti al trasporto di
merci conformemente alle disposizioni che regolano l’autorizzazione
all’accesso al mercato e delle imprese di trasporto di persone su
strada che hanno l’autorizzazione all’accesso al mercato, acquisiti:
dagli archivi del centro elaborazione dati del Dipartimento per i
trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici alla
data del 4 dicembre 2011 e le successive modifiche ed integrazioni
degli stessi;
dalle autorita’, indicate al successivo art. 4, nell’ambito dello
svolgimento delle loro funzioni, derivanti anche da documentazione,
sotto forma di autocertificazione nei casi previsti, o di
dichiarazione sostitutiva di atto notorio, che l’impresa o il gestore
dei trasporti presentano, al fine di attestare il possesso dei
requisiti necessari per l’accesso alla professione di trasportatore
su strada o per l’accesso al mercato nazionale o internazionale del
trasporto su strada e le successive modifiche ed integrazioni degli
stessi.

Art. 4

Accesso alla sezione «Imprese e gestori» del registro elettronico
nazionale

1. L’accesso ai dati contenuti nella sezione «imprese e gestori»
del registro elettronico nazionale, ai fini dell’inserimento e della
modifica, e’ riservato alle autorita’ competenti ad autorizzare l’
accesso alla professione di trasportatore su strada e l’ accesso al
mercato internazionale del trasporto su strada nell’Unione europea,
alle autorita’ competenti al rilascio delle copie certificate
conformi della licenza comunitaria, alle amministrazioni provinciali
o agli altri enti previsti dalla normativa vigente che provvedono
alla tenuta degli albi provinciali dell’albo delle persone fisiche e
giuridiche che esercitano l’autotrasporto di cose per conto di terzi
e al Punto di contatto nazionale di cui all’art. 1, comma 2 del
presente decreto. Tali soggetti agiscono secondo le procedure e sulla
base delle funzioni connesse alle loro competenze.
2. I dati contenuti nella sezione di cui all’art. 2, comma 1 del
presente decreto sono, a fini di consultazione, accessibili ai
soggetti indicati al comma 1 del presente articolo, alle autorita’
competenti ad autorizzare l’accesso al mercato nazionale del
trasporto su strada e alle autorita’ competenti all’accesso al
mercato internazionale del trasporto su strada con i Paesi non
aderenti all’Unione europea.
3. I dati contenuti nella sezione di cui all’art. 2, comma 1 del
presente decreto sono accessibili al Comitato centrale per l’Albo
nazionale delle persone fisiche e giuridiche che esercitano
l’autotrasporto di cose per conto di terzi per gli adempimenti
connessi all’espletamento delle proprie funzioni.
4. I dati contenuti nella sezione di cui all’art. 2, comma 1 del
presente decreto sono accessibili, a fini di consultazione, al
pubblico, secondo modalita’ definite con decreto del Capo del
Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi
e statistici e nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia di
protezione dei dati personali.
5. Le operazioni di accesso di cui ai commi 1, 2 e 3 del presente
articolo sono possibili per motivi strettamente connessi ai doveri di
ufficio di coloro che effettuano tali operazioni, tramite rete
telematica e previa abilitazione degli utenti da parte della
direzione generale per la motorizzazione – Divisione 7, in modo tale
che sia garantita l’univoca identificazione degli stessi.

Art. 5

Trattamento e sicurezza dei dati

1. Il trattamento dei dati personali necessario per l’esercizio
delle funzioni del registro elettronico nazionale e’ svolto nel
rispetto dei principi fissati dal decreto legislativo 30 giugno 2003,
n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali) e
successive modificazioni.

Art. 6

Diritti dell’interessato

1. I diritti di accesso ai dati personali e gli altri diritti dell’
interessato previsti dal titolo H del decreto legislativo 30 giugno
2003 n, 196, relativamente ai dati contenuti nel registro di cui
all’art. 1 del presente decreto, sono esercitati presso il
Dipartimento per i trasporti, la navigazione ed i sistemi informativi
e statistici direzione generale per il trasporto stradale e per
l’intermodalita’ – Divisione 4, che valuta la richiesta d’intesa con
la direzione generale per la motorizzazione – Divisione 7.
2. Gli aggiornamenti, le rettifiche, le integrazioni e le
cancellazioni da effettuare, nei casi previsti dalla legge, in
conseguenza dell’esercizio di tali diritti, sono disposti su
richiesta dell’interessato dall’autorita’ competente presso cui e’
stato effettuato l’accesso di cui al comma 1 del presente articolo,
d’intesa con la direzione generale per la motorizzazione – Divisione
7 e con l’autorita’ che ha caricato i dati, che, se del caso, vi
provvede materialmente.

Art. 7

Utilizzazione dei dati per fini statistici e di studio

1. Le autorita’ indicate all’art. 4 del presente decreto possono
effettuare l’accesso ai dati contenuti nel registro elettronico
nazionale, nei limiti delle rispettive competenze, per la loro
utilizzazione, in forma aggregata o comunque resa anonima, a fini
statistici e di studio.

Art. 8

Istruzioni tecnico-amministrative

1. Le istruzioni tecnico-amministrative relative agli adempimenti
di cui al presente decreto sono impartite, d’intesa, dalla direzione
generale per il trasporto stradale e per l’intermodalita’ e dalla
direzione generale della motorizzazione.

Art. 9

Pubblicazione

1. Il presente decreto e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 10 gennaio 2012

Il capo del dipartimento: Fumero

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 10 gennaio 2012

Chimici.info