MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 22 dicembre 2003, n.9464: Legge n. 488/1992 | Chimici.info

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 22 dicembre 2003, n.9464: Legge n. 488/1992

MINISTERO DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE - CIRCOLARE 22 dicembre 2003, n.9464: Legge n. 488/1992 - circolare n. 946323 del 5 agosto 2003 concernente una graduatoria specifica finalizzata al raggiungimento di obiettivi di sviluppo sostenibile, prevista dalla misura 1.1 del Programma Operativo Nazionale «Sviluppo imprenditoriale locale». Chiarimenti in merito al calcolo dell'indicatore. (GU n. 3 del 5-1-2004)

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE

CIRCOLARE 22 dicembre 2003, n.9464

Legge n. 488/1992 – circolare n. 946323 del 5 agosto 2003 concernente
una graduatoria specifica finalizzata al raggiungimento di obiettivi
di sviluppo sostenibile, prevista dalla misura 1.1 del Programma
Operativo Nazionale «Sviluppo imprenditoriale locale». Chiarimenti in
merito al calcolo dell’indicatore.

Alle imprese interessate
Alle banche concessionarie
Agli istituti collaboratori
Al’A.B.I.
All’Ass.I.Lea.
Alla Confindustria
Alla Confapi
Alla Confcommercio
Alla Confesercenti
All’ANCE
Alle confederazioni artigiane

Il punto 6.2 della circolare n. 946323 del 5 agosto 2003
(pubblicata nel supplemento ordinario n. 148 alla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 211 dell’11 settembre 2003) fissa i
criteri per il calcolo dell’indicatore ambientale in relazione ai
diversi temi; in particolare, per quanto concerne il tema «Rifiuti»,
sono specificate le modalita’ di determinazione del punteggio di tale
indicatore nel caso in cui il programma da agevolare riguardi
interventi finalizzati sia alla riduzione della produzione di rifiuti
(modalita’ di cui alla lettera a) che alla riduzione del conferimento
a terzi (modalita’ di cui alla lettera b).
A tale riguardo si chiarisce che, solamente ai fini del calcolo
dell’indicatore, per determinare la riduzione, tra l’esercizio
precedente e quello a regime, della quantita’ di rifiuti conferiti a
terzi (modalita’ b) al netto della riduzione della produzione dei
rifiuti stessi (modalita a), come previsto dal suddetto punto 6.2, la
quantita’ di rifiuti conferiti a terzi per l’esercizio a regime e’
incrementata della detta riduzione della produzione. A tal fine i
dati utilizzati sono quelli rilevati dalla scheda tecnica (o dalla
perizia giurata) con riferimento alla medesima tipologia di rifiuti
(pericolosi/non pericolosi).
La presente circolare e’ pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 22 dicembre 2003

Il direttore generale per il coordinamento
degli incentivi alle imprese
Pasca di Magliano

MINISTERO DELLE ATTIVITA’ PRODUTTIVE – CIRCOLARE 22 dicembre 2003, n.9464: Legge n. 488/1992

Chimici.info