MINISTERO DELLA SALUTE - DECRETO 31 Luglio 2007 | Chimici.info

MINISTERO DELLA SALUTE – DECRETO 31 Luglio 2007

MINISTERO DELLA SALUTE - DECRETO 31 Luglio 2007 - Recepimento della direttiva 2007/21/CE della Commissione del 10 aprile 2007 che modifica l'allegato I della direttiva 91/414/CEE del Consiglio, recepita con decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, per quanto riguarda le date di scadenza di iscrizione delle sostanze attive azossistrobina, imazalil, kresoxim-metile, spiroxamina, azimsulfuron, calcio-proesadione e fluroxipir. (GU n. 237 del 11-10-2007 )

MINISTERO DELLA SALUTE

DECRETO 31 Luglio 2007

Recepimento della direttiva 2007/21/CE della Commissione del
10 aprile 2007 che modifica l’allegato I della direttiva 91/414/CEE
del Consiglio, recepita con decreto legislativo 17 marzo 1995, n.
194, per quanto riguarda le date di scadenza di iscrizione delle
sostanze attive azossistrobina, imazalil, kresoxim-metile,
spiroxamina, azimsulfuron, calcio-proesadione e fluroxipir.

IL MINISTRO DELLA SALUTE

Visto il decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, relativo
all’attuazione della direttiva 91/414/CEE del Consiglio del 15 luglio
1991, in materia di immissione in commercio di prodotti fitosanitari
ed in particolare l’art. 5, paragrafo 1;
Visto che nell’allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n.
194, risultano iscritte, fra le altre, le sostanze attive
azossistrobina, imazalil, kresoxim-metile, spiroxamina, azimsulfuron,
calcio-proesadione e fluroxipir;
Visto il decreto ministeriale 3 settembre 1999, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 278 del 26 novembre
1999, che ha recepito la direttiva 98/47/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 1° luglio 2008, della sostanza attiva
azossistrobina nell’allegato I del citato decreto legislativo
17 marzo 1995, n. 194;
Visto il decreto ministeriale 16 dicembre 1998, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 69 del 24 marzo 1999,
che ha recepito la direttiva 97/73/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 31 dicembre 2008, della sostanza attiva
imazalil nell’allegato I del citato decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 194;
Visto il decreto ministeriale 18 maggio 1999, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 175 del 28 luglio
1999 che ha recepito la direttiva 99/01/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 31 gennaio 2009, della sostanza attiva
kresoxim-metile nell’allegato I del citato decreto legislativo
17 marzo 1995, n. 194;
Visto il decreto ministeriale 1° ottobre 1999, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 306 del 31 dicembre
1999, che ha recepito la direttiva 99/73/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 1° settembre 2009, della sostanza attiva
spiroxamina nell’allegato I del citato decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 194;
Visto il decreto ministeriale 1° ottobre 1999 pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 306 del 31 dicembre
1999 che ha recepito la direttiva 99/80/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 1° ottobre 2009, della sostanza attiva
azimsulfuron nell’allegato I del citato decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 194;
Visto il decreto ministeriale 29 dicembre 2000, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 81 del 6 aprile 2001,
che ha recepito la direttiva 2000/50/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 20 ottobre 2010, della sostanza attiva
calcio-proesadione nell’allegato I del citato decreto legislativo
17 marzo 1995, n. 194;
Visto il decreto ministeriale 8 agosto 2001, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 244 del 18 ottobre
2001, che ha recepito la direttiva 2000/10/CE della Commissione con
l’iscrizione, fino al 30 novembre 2010, della sostanza attiva
fluroxipir nell’allegato I del citato decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 194;
Considerato che ai sensi dell’art. 4, paragrafo 4, della direttiva
91/414/CEE, l’iscrizione di una sostanza attiva nell’allegato I della
medesima direttiva, puo’ essere concessa per un periodo non superiore
a 10 anni e che, al termine di tale periodo, la suddetta iscrizione
puo’ essere rinnovata per un ulteriore periodo di 10 anni se la
sostanza attiva soddisfa ancora le condizioni previste al paragrafo 1
del citato art. 4 della direttiva 91/414/CEE;
Considerato che per il rinnovo e’ necessario presentarne istanza
alla Commissione, da parte dei soggetti interessati, almeno due anni
prima della data di scadenza dell’iscrizione e che tale richiesta e’
stata presentata per le sostanze attive azossistrobina, imazalil,
kresoxim-metile, spiroxamina, azimsulfuron, calcio-proesadione e
fluroxipir;
Considerato che occorre stabilire delle norme dettagliate, a
livello comunitario, per la presentazione e la valutazione di
eventuali informazioni supplementari che devono essere presentate per
ognuna di tali sostanze attive per confermarne la loro iscrizione
nell’allegato I della direttiva 91/414/CEE;
Considerato che e’ stato pertanto necessario prorogare il termine
d’iscrizione delle citate sostanze attive nell’allegato I della
direttiva 91/414/CEE del 15 luglio 1991 in attesa che vengano
stabilite tali procedure comunitarie e per permettere poi ai
notificanti delle sostanze attive azossistrobina, imazalil,
kresoxim-metile, spiroxamina, azimsulfuron, calcio-proesadione e
fluroxipir di presentare le eventuali ulteriori informazioni,
necessarie a sostenere il rinnovo dell’iscrizione;
Considerato che e’ necessario recepire la direttiva 2007/21/CE
della Commissione del 10 aprile 2007 che modifica la direttiva
91/414/CEE del Consiglio, recepita con decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 194, per quanto riguarda le date di scadenza dell’iscrizione
nell’allegato I delle citate sostanze attive;
Considerato che la Commissione deve valutare le eventuali ulteriori
informazioni e in base a queste decidere se mantenere o meno
l’iscrizione di tali sostanze attive nell’allegato I la direttiva
91/414/CEE del Consiglio, recepita con decreto legislativo 17 marzo
1995, n. 194;

Decreta:

Art.1

1. L’allegato I del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 194, che
ha recepito la direttiva 91/414/CEE del 15 luglio 1991 e’ modificato,
per le sole sostanze attive azossistrobina, imazalil,
kresoxim-metile, spiroxamina, azimsulfuron, calcio-proesadione e
fluroxipir conformemente all’allegato del presente decreto.

Art. 2.
1. Il Ministero della salute adotta, entro il 12 dicembre 2007, i
provvedimenti amministrativi necessari ad adeguarsi alle disposizioni
del presente decreto.
Il presente decreto, trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 31 luglio 2007

Il Ministro: Turco

Registrato alla Corte dei conti il 3 settembre 2007
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 6, foglio n. 173

Allegato

—-> Vedere immagini da pag. 19 a pag. 21 in formato zip/pdf

MINISTERO DELLA SALUTE – DECRETO 31 Luglio 2007

Chimici.info