MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE - DECRETO - 6 febbraio 2008 | Chimici.info

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE – DECRETO – 6 febbraio 2008

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE - DECRETO - 6 febbraio 2008 - Incremento della quota capitaria annua dovuta dai lavoratori autonomi agricoli per l'assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali per l'anno 2005. (GU n. 69 del 21-3-2008 )

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE

DECRETO 6 febbraio 2008 –

Incremento della quota capitaria annua dovuta dai lavoratori autonomi
agricoli per l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie
professionali per l’anno 2005.

IL MINISTRO DEL LAVORO
E DELLA PREVIDENZA SOCIALE
di concerto con
IL MINISTRO DELL’ECONOMIA
E DELLE FINANZE
Visti gli articoli 257 e 262 del Testo unico approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124;
Visto l’art. 28 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n. 38,
concernente «Disposizioni in materia di assicurazione contro gli
infortuni sul lavoro e le malattie professionali, a norma dell’art.
55, comma 1, della legge 17 maggio 1999, n. 144», il quale prevede,
ai fini del riequilibrio e del risanamento della gestione agricoltura
dell’INAIL, per gli anni 2001-2005, un incremento dei contributi in
quota capitaria dovuti dai lavoratori agricoli autonomi nella misura
massima complessiva del 50 per cento;
Visto, in particolare, il comma 2 del citato art. 28 che stabilisce
per gli anni 2001 e 2002 un incremento dei contributi nella misura
del 12,5 per cento per ciascun anno e prevede, per gli anni
successivi, che la misura dell’incremento venga stabilita con decreto
del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze, su delibera del Consiglio di
amministrazione dell’INAIL;
Visto il decreto ministeriale 17 ottobre 2003 concernente
«Determinazione dell’incremento della quota capitaria annua dovuta a
titolo di contributi per l’assicurazione contro gli infortuni sul
lavoro e le malattie professionali dai lavoratori autonomi agricoli
per l’anno 2003»;
Visto il decreto ministeriale 15 ottobre 2004 concernente
«Determinazione dell’incremento della quota capitaria annua dovuta a
titolo di contributi perl’assicurazione contro gli infortuni sul
lavoro e le malattie professionali dai lavoratori autonomi agricoli
per l’anno 2004»;
Rilevata l’esistenza delle condizioni necessarie per la
determinazione di un ulteriore incremento della quota capitaria annua
dovuta dai lavoratori autonomi agricoli nell’ambito dei limiti
stabiliti dall’art. 28 del decreto legislativo 23 febbraio 2000, n.
38, nel quinquennio 2001-2005;
Vista la delibera del Consiglio di amministrazione dell’INAIL n.
510 del 25 ottobre 2005, con la quale viene fissata nella misura
dell’8,34 per cento l’incremento della quota capitaria annua dovuta
dai lavoratori autonomi nell’agricoltura, per l’anno 2005;
Ritenuta l’opportunita’ di incrementare, per l’anno 2005, la quota
capitaria annua dovuta dai lavoratori autonomi agricoli nella misura
proposta nella delibera del Consiglio di amministrazione dell’INAIL
citata.
Decreta:
Per l’anno 2005, e’ stabilito nella misura dell’8,34 per cento
l’incremento della quota capitaria annua dovuta dai lavoratori
autonomi agricoli per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro
e le malattie professionali.
Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per il
visto e la registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 6 febbraio 2008
Il Ministro del lavoro
e della previdenza sociale
Damiano
Il Ministro dell’economia
e delle finanze
Padoa Schioppa
Registrato alla Corte dei conti il 3 marzo 2008
Ufficio di controllo preventivo sui Ministeri dei servizi alla
persona e dei beni culturali, registro n. 1, foglio n. 235

MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE – DECRETO – 6 febbraio 2008

Chimici.info