Legge 5 marzo 1990, n. 46 | Chimici.info

Legge 5 marzo 1990, n. 46

Legge 5 marzo 1990, n. 46 - Ascensoristi. Abilitazione
Lettera ministeriale

In risposta alla nota di codesto Ministero n. 280162 in data 16
dicembre 1991, questo ufficio è dell’avviso che le nuove
disposizioni di cui alla legge n. 46/1990 abbiano abrogato
implicitamente, ai sensi dell’art. 15 delle disposizioni preliminari
al codice civile, il disposto dell’art. 15, comma 2, legge 24 ottobre
1942, n. 1415. Tale ultimo articolo prevedeva, per gli ascensori ed i
montacarichi in servizio privato, che il relativo certificato di
abilitazione, il quale doveva essere posseduto dagli addetti alla
manutenzione dei citati impianti, fosse rilasciato dal prefetto, in
seguito all’esito favorevole di una prova teorico-pratica, da
sostenersi dinanzi ad apposita Commissione esaminatrice, in
conformità delle norme stabilite dal regolamento.Va ritenuto,
infatti, alla luce delle nuove disposizioni della legge n. 46/1990, la
quale si applica anche agli impianti relativi agli edifici adibiti ad
uso civile di sollevamento di persone o di cose per mezzo di
ascensori, di montacarichi, di scale mobili e simili (art. 1, comma 1,
lett. f, legge n. 46/1990), che il detto certificato prefettizio sia
stato sostituito da quello di cui all’art. 4, comma 2, legge n.
46/1990 ed all’art. 3 del relativo regolamento di attuazione
(approvato con D.P.R. 6 dicembre 1991, n. 447), rilasciato dalla
commissione provinciale per l’artigianato o dalla Camera di commercio
competente previo accertamento dei prescritti requisiti
tecnico-professionali. Tale certificato, così come quello di
cui all’art. 5, comma 2, legge n. 1415/1942, consente, tra laltro,
l’attività di manutenzione degli impianti di cui trattasi
(artt. 2 e 3 legge n. 46/1990).

Legge 5 marzo 1990, n. 46

Chimici.info