ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE - DETERMINAZIONE 24 giugno 2011 | Chimici.info

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE – DETERMINAZIONE 24 giugno 2011

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE - DETERMINAZIONE 24 giugno 2011 - Istanze e servizi INPS - Presentazione telematica in via esclusiva - Decorrenza. (Determinazione n. 277). (11A12779) - (GU n. 227 del 29-9-2011 )

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE

DETERMINAZIONE 24 giugno 2011

Istanze e servizi INPS – Presentazione telematica in via esclusiva –
Decorrenza. (Determinazione n. 277). (11A12779)

IL PRESIDENTE

Visto il decreto legislativo 30 giugno 1994, n. 479 e successive
modificazioni;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 24 settembre 1997,
n. 366;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 luglio 2008,
con il quale il dott. Antonio Mastrapasqua e’ stato nominato, per la
durata di un quadriennio, Presidente dell’Istituto nazionale della
previdenza sociale (INPS);
Visto l’art. 7, comma 8, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78,
convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122;
Visto il decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con
modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, recante «Misure
urgenti in materia di stabilizzazione finanziaria e di competitivita’
economica», concernente misure per contrastare la crisi, per il
rilancio e il sostegno all’economia che, in particolare, all’art. 38
prevede:
che gli enti eroganti prestazioni agevolate comunichino all’INPS i
dati dei percettori, nei termini e con le modalita’ tecniche previste
dall’Istituto, (commi 1 e 3);
l’estensione e il potenziamento dei servizi telematici
dell’amministrazione finanziaria e degli enti previdenziali, per la
presentazione delle denunce, istanze, atti, versamenti mediante
l’utilizzo esclusivo dei sistemi telematici ovvero della posta
elettronica certificata, (comma 5);
Visto il Piano E-Government 2010 (gennaio 2009) che sottolinea
l’importanza di effettuare interventi di sistema, mirati allo
sviluppo di infrastrutture, per ridurre il «digital divide» e
migliorare l’accessibilita’ dei servizi, al fine di realizzare la
digitalizzazione e l’automazione completa dei rapporti tra pubbliche
amministrazioni e cittadini e, in particolare, prevede,
nell’Obiettivo n. 20 relativo alla dematerializzazione, la riduzione
dei flussi cartacei a favore dei processi documentali totalmente
informatizzati entro il 2012;
Visto il decreto legislativo 30 dicembre 2010, n. 235 sulla riforma
del CAD, nel quale in particolare (art. 4) si prescrive che «la
presentazione di istanze, dichiarazioni, dati e lo scambio di
informazioni e documenti, anche a fini statistici, tra le imprese e
le amministrazioni pubbliche avviene esclusivamente utilizzando le
tecnologie dell’informazione e della comunicazione. Con le medesime
modalita’ le amministrazioni pubbliche adottano e comunicano atti e
provvedimenti amministrativi nei confronti delle imprese»;
Viste le determinazioni presidenziali n. 75 del 31 luglio 2010 e n.
127 del 15 aprile 2011 con le quali e’ stata definita la
schedulazione delle procedure telematiche necessarie all’applicazione
delle disposizioni previste dall’art. 38, comma 5, del decreto-legge
31 maggio 2010, n. 78, relativamente alle istanze di servizio
riportate negli allegati alle suddette determinazioni;
Considerato che la telematizzazione in atto delle domande di
servizio ha dato buoni risultati e consentito di migliorare i
processi produttivi e di alleggerire i carichi di lavoro nelle fasi
di acquisizione e istruttoria della documentazione di input;
Ritenuto di proseguire nell’estensione della telematizzazione a
tutte le istanze di servizio che devono essere presentate
all’Istituto, consentendo in tal modo di poter utilizzare le risorse
su attivita’ ad alto valore tecnico-consulenziale;
Vista la relazione del direttore generale predisposta
sull’argomento;
Su proposta del direttore generale;
Tenuto conto delle modifiche/integrazioni richieste quali
supplemento di istruttoria;

Determina:

1) L’utilizzo esclusivo del canale telematico dal 1° aprile 2012
per la presentazione di tutte le istanze e le richieste di servizio
da indirizzare all’INPS.
2) La presentazione telematica in via esclusiva delle singole
istanze secondo il calendario di cui all’allegato 1 che costituisce
parte integrante e sostanziale della presente determinazione.
3) Di dare mandato al direttore generale di disporre, con propri
atti, in relazione agli specifici prodotti, specifiche modalita’
esecutive ed il relativo periodo transitorio, che dovra’ concludersi,
in ogni caso, entro il 31 luglio 2012; ferma restando l’esclusivita’
del ricorso al canale telematico per la presentazione delle istanze
di servizio
4) Di pubblicare la presente determinazione nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana, sul sito web dell’Istituto
nonche’, ove ne ricorrano i presupposti, sui principali quotidiani
nazionali.
5) Di monitorare trimestralmente l’attivita’ relativa
all’utilizzazione esclusiva del canale telematico.
6) Di impegnare il direttore generale a rendicontare con cadenza
trimestrale sullo stato di attuazione della presente determinazione.
La presente determinazione viene inviata ai Ministeri vigilanti.
Roma, 24 giugno 2011

Il Presidente: Mastrapasqua

Allegato 1

Parte di provvedimento in formato grafico

ISTITUTO NAZIONALE DELLA PREVIDENZA SOCIALE – DETERMINAZIONE 24 giugno 2011

Chimici.info