DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 Novembre 2007, n. 252 - Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, in materia di ecobonus per le imprese di autotrasporto. (GU n. 5 del 7-1-2008 | Chimici.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 Novembre 2007, n. 252 – Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, in materia di ecobonus per le imprese di autotrasporto. (GU n. 5 del 7-1-2008

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 Novembre 2007, n. 252 - Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, in materia di ecobonus per le imprese di autotrasporto. (GU n. 5 del 7-1-2008 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 Novembre 2007 , n. 252

Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della
Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, in materia di ecobonus per le
imprese di autotrasporto.

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

Visto l’articolo 87, quinto comma, della Costituzione;
Visto l’articolo 3, comma 2-quater, del decreto-legge 24 settembre
2002, n. 209, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 novembre
2002, n. 265, che demanda al Governo l’adozione di un regolamento per
disciplinare le modalita’ di ripartizione e di erogazione della somma
di cui al comma 2-ter del medesimo articolo 3, in relazione agli
interventi correlati alle finalita’ specificate nello stesso
comma 2-ter;
Visto l’articolo 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400;
Visto il regolamento di cui al decreto del Presidente della
Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, recante le modalita’ di
ripartizione e di erogazione dei fondi per l’innovazione del sistema
dell’autotrasporto merci, dello sviluppo delle catene logistiche e
del potenziamento dell’intermodalita’;
Ravvisata l’opportunita’ di modificare l’articolo 3, comma 1, del
citato decreto del Presidente della Repubblica n. 205 del 2006,
affinche’ le imprese beneficiarie degli incentivi per l’utilizzo
delle vie del mare possano accedere agli incentivi medesimi anche per
l’imbarco di veicoli adibiti al trasporto di vetture, ovvero del
corrispondente volume di carico, espresso in metri lineari;
Vista la deliberazione preliminare del Consiglio dei Ministri,
adottata nella riunione del 27 luglio 2007;
Acquisito il parere del Consiglio di Stato espresso dalla sezione
consultiva per gli atti normativi nell’Adunanza del 17 settembre
2007;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 12 ottobre 2007;
Sulla proposta del Ministro dei trasporti, di concerto con il
Ministro dell’economia e delle finanze;
E m a n a

il seguente regolamento:

Art. 1.

Modifiche all’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica
11 aprile 2006, n. 205

1. Il comma 1 dell’articolo 3 del decreto del Presidente della
Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, e’ sostituito dal seguente:
“1. Per il conseguimento delle finalita’ di cui all’articolo 2,
comma 1, lettera a), alle imprese di autotrasporto, costituite anche
in forma di raggruppamenti temporanei o permanenti, o societa’ tra
operatori del trasporto che imbarchino su nave destinata
prevalentemente al trasporto merci i propri veicoli e cassemobili, o
veicoli adibiti al trasporto di vetture, ovvero il corrispondente
volume di carico espresso in metri lineari, accompagnati o meno dai
relativi autisti, al fine di percorrere le tratte marittime
individuate con decreto del Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti con i criteri previsti al comma 6, e’ concesso un
contributo diretto alla compensazione dei costi esterni non sostenuti
dal trasporto su strada, relativamente alle tratte marittime
individuate.”.

Avvertenza:
Il testo delle note qui pubblicato e’ stato redatto
dall’amministrazione competente per materia, ai sensi
dell’art. 10, commi 2 e 3, del testo unico delle
disposizioni sulla promulgazione delle leggi,
sull’emanazione dei decreti del Presidente della Repubblica
e sulle pubblicazioni ufficiali della Repubblica italiana,
approvato con D.P.R. 28 dicembre 1985, n.1092, al solo fine
di facilitare la lettura delle disposizioni di legge
modificate o alle quali e’ operato il rinvio. Restano
invariati il valore e l’efficacia degli atti legislativi
qui trascritti.

Note alle premesse:

– L’art. 87, quinto comma, della Costituzione
conferisce al Presidente della Repubblica il potere di
promulgare le leggi ed emanare i decreti aventi valore di
legge e i regolamenti.
– Il testo dell’art. 3, commi 2-ter e 2-quater del
decreto-legge 24 settembre 2002, n. 209, convertito, con
modificazioni, dalla legge 22 novembre 2002, n. 265,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 23 novembre 2002, n.
275 recante disposizioni urgenti in materia di
razionalizzazione della base imponibile, di contrasto
all’elusione fiscale, di crediti di imposta per le
assunzioni, di detassazione per l’autotrasporto, di
adempimenti per i concessionari della riscossione e di
imposta di bollo, e’ il seguente:
�2-ter. Al fine dell’innovazione del sistema
dell’autotrasporto di merci, dello sviluppo delle catene
logistiche e del potenziamento dell’intermodalita’, con
particolare riferimento alle �autostrade del mare�, nonche’
per lo sviluppo del cabotaggio marittimo e per i processi
di ristrutturazione aziendale, per l’innovazione
tecnologica e per interventi di miglioramento ambientale,
e’ autorizzata, a decorrere dall’anno 2006, la spesa di 20
milioni di euro, quale limite di impegno quindicennale a
carico dello Stato, nonche’ la spesa di 2 milioni di euro
per l’anno 2002 per le necessita’ del piano straordinario
di attivita’ di cui all’art. 2, comma 2, del decreto-legge
20 marzo 2002, n. 36, convertito, con modificazioni, dalla
legge 17 gennaio 2002, n. 96. Per la realizzazione delle
iniziative di sviluppo delle infrastrutture finalizzate al
sostegno dell’intermodalita’, e’ autorizzata la spesa di 14
milioni di euro per l’anno 2002, a valere sulle maggiori
entrate derivanti dall’attuazione del presente decreto, per
il completamento delle iniziative comprese in contratti
d’area che abbiano registrato una percentuale di attuazione
superiore al settanta per cento, al netto di eventuali
protocolli aggiuntivi, alla data di entrata in vigore della
legge di conversione del presente decreto, nonche’ la spesa
di 10 milioni di euro per l’anno 2003 e di 10 milioni di
euro per l’anno 2004 quale contributo al finanziamento per
la realizzazione di programmi di dotazione infrastrutturale
diportistica delle aree di cui all’art. 52, comma 59, della
legge 28 dicembre 20001, n. 448.
2-quater. Con regolamento, da emanare ai sensi
dell’art. 17, comma 1, della legge 23 agosto 1988, n. 400
su proposta del Ministro delle infrastrutture e dei
trasporti, di concerto con il Ministro dell’economia e
delle finanze, sono disciplinate le modalita’ di
ripartizione e di erogazione della somma di cui al
comma 2-ter, in relazione agli interventi correlati alle
finalita’ di cui al medesimo comma 2-ter.�.
– Il testo dell’art. 17, comma 1, della legge 23 agosto
1988, n. 400, recante �Disciplina dell’attivita’ di Governo
e ordinamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri�,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale 12 settembre 1988, n.
214, supplemento ordinario, cosi’ recita:
�Art. 17 (Regolamenti). – 1. Con decreto del Presidente
della Repubblica, previa deliberazione del Consiglio dei
Ministri, sentito il parere del Consiglio di Stato che deve
pronunziarsi entro novanta giorni dalla richiesta, possono
essere emanati regolamenti per disciplinare:
a) l’esecuzione delle leggi e dei decreti
legislativi, nonche’ dei regolamenti comunitari;
b) l’attuazione e l’integrazione delle leggi e dei
decreti legislativi recanti norme di principio, esclusi
quelli relativi a materie riservate alla competenza
regionale;
c) le materie in cui manchi la disciplina da parte di
leggi o di atti aventi forza di legge, sempre che non si
tratti di materie comunque riservate alla legge;
d) l’organizzazione ed il funzionamento delle
amministrazioni pubbliche secondo le disposizioni dettate
dalla legge;
e) l’organizzazione del lavoro ed i rapporti di
lavoro dei pubblici dipendenti in base agli accordi
sindacali.�.
– Si riporta il testo dell’art. 3, del decreto del
Presidente della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, recante
�Regolamento recante modalita’ di ripartizione e di
erogazione dei fondi per l’innovazione del sistema
dell’autotrasporto merci, dello sviluppo delle catene
logistiche e del potenziamento delle intermodalita�,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 7 giugno 2006, n. 130,
come modificato dal presente decreto:
�Art. 3 (Contributi). – 1. Per il conseguimento delle
finalita’ di cui all’art. 2, comma 1, lettera a), alle
imprese di autotrasporto, costituite anche in forma di
raggruppamenti, temporanei o permanenti, o societa’ tra

[Continua nel file zip allegato]

DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 9 Novembre 2007, n. 252 – Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 11 aprile 2006, n. 205, in materia di ecobonus per le imprese di autotrasporto. (GU n. 5 del 7-1-2008

Chimici.info