DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 28 Dicembre 2007 | Chimici.info

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 28 Dicembre 2007

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 28 Dicembre 2007 - Proroga dello stato di emergenza nei territori delle regioni dell'Italia centro-settentrionale interessati dalla crisi idrica che sta determinando una situazione di grave pregiudizio agli interessi nazionali. (GU n. 6 del 8-1-2008 )

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 28 Dicembre 2007

Proroga dello stato di emergenza nei territori delle regioni
dell’Italia centro-settentrionale interessati dalla crisi idrica che
sta determinando una situazione di grave pregiudizio agli interessi
nazionali.

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

Visto l’art. 5 della legge 24 febbraio 1992, n. 225;
Visto l’art. 107 del decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112;
Visto il decreto-legge 7 settembre 2001, n. 343, convertito, con
modificazioni, dalla legge 9 novembre 2001, n. 401;
Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4
maggio 2007, con il quale e’ stato dichiarato, fino al 31 dicembre
2007, lo stato di emergenza nei territori delle regioni dell’Italia
centro – settentrionale interessati dalla crisi idrica che sta
determinando una situazione di grave pregiudizio agli interessi
nazionali;
Considerato che la dichiarazione dello stato di emergenza e’ stata
adottata per fronteggiare situazioni che per intensita’ ed estensione
richiedono l’utilizzo di mezzi e poteri straordinari;
Considerato che si rende necessario assicurare, rispetto al
predetto contesto emergenziale, il compimento di tutti gli interventi
di carattere straordinario ed urgente ancora in corso di
realizzazione previsti per il definitivo superamento della situazione
di criticita’ in rassegna;
Ritenuto quindi, che ricorrono, nella fattispecie, i presupposti
previsti dall’art. 5, comma 1, della citata legge n. 225/1992, per la
proroga dello stato di emergenza;
Visti gli esiti dell’incontro tenutosi in data 15 ottobre 2007 del
Gruppo tecnico di coordinamento nazionale istituito ai sensi
dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri del 15
giugno 2007, n. 3598;
Vista la nota del commissario delegato per l’emergenza idrica nei
territori delle regioni dell’Italia centro-settentrionale del 7
dicembre 2007;
Vista la nota del Presidente della regione Emilia-Romagna del 21
novembre 2007;
Vista la nota del Presidente della regione Toscana del 21 novembre
2007;
Su proposta del Capo del Dipartimento della protezione civile della
Presidenza del Consiglio dei Ministri;
Vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella
riunione del 28 dicembre 2007;

Decreta:

Ai sensi e per gli effetti dell’art. 5, comma 1, della legge
24 febbraio 1992, n. 225, in considerazione di quanto espresso in
premessa, e’ prorogato, fino al 30 giugno 2008, lo stato di emergenza
nei territori delle regioni dell’Italia centro-settentrionale
interessati dalla crisi idrica che sta determinando una situazione di
grave pregiudizio agli interessi nazionali.
Il presente decreto verra’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana.
Roma, 28 dicembre 2007

Il Presidente: Prodi

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 28 Dicembre 2007

Chimici.info