D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497, art. 9 | Chimici.info

D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497, art. 9

D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497, art. 9 - Chiarimenti
Lettera Circolare

Da più parti sono pervenuti a questo Ministero quesiti
in ordine all’applicazione dell’art. 9 del D.P.R. 29 maggio 1963, n.
1497 «Approvazione del Regolamento per gli ascensori ed i
montacarichi in servizio privato», per quanto concerne in
particolare le caratteristiche antincendi delle porte di piano del
vano corsa.Al riguardo, in attesa della definitiva conclusione
dell’iter di approvazione del Decreto emanato dal Ministero dei Lavori
Pubblici di concerto con il Ministero dell’Interno, in attuazione
delle disposizioni contenute nella legge 2 febbraio 1974, n. 64
”Provvedimenti per le costruzioni con particolari prescrizioni
per le zone sismiche», che disciplinerà l’intera materia,
si stabilisce quanto segue:Le porte di piano per gli impianti
ascensori aventi corsa maggiore di 20 m installati in edifici civili
aventi altezza in gronda maggiore di 24 m, e per gli impianti
installati in edifici industriali, devono essere realizzate in
materiale incombustibile e di resistenza al fuoco non inferiore a 30′
determinata secondo le modalità stabilite nell’appendice
allegata alla Circolare n. 91 del 14 settembre 1961.

D.P.R. 29 maggio 1963, n. 1497, art. 9

Chimici.info