D.M. 31 gennaio 1990 | Chimici.info

D.M. 31 gennaio 1990

D.M. 31 gennaio 1990 - Disposizioni particolari per le bombole destinate a contenere i gas ossigeno, protossido di azoto e anidride carbonica per uso medicale
Circolare Ministeriale

Si trasmette per opportuna conoscenza e norma – ai fini
dell’espletamento del servizio di sorveglianza sui recipienti per
trasporto gas – copia della circolare del Ministero dei trasporti n.
291 con la quale, in riferimento al quarto comma dell’art. 1 del D.M.
3 gennaio 1990 relativo all’oggetto, d’intesa con il Ministero della
sanità al fine di soddisfare le esigenze della Commissione
permanente per le pubblicazioni e la revisione della Farmacopea
ufficiale, si dispone che sul disco in acciaio inossidabile inserito
tra valvola e ghiera delle bombole, in aggiunta all’iscrizione
già prevista "per uso medico", venga punzonato il
numero di partita IVA ovvero il numero di codice fiscale del
proprietario delle bombole.Nella circolare in parola viene inoltre
richiamata l’attenzione sul fatto che il particolare condizionamento
delle bombole in questione e l’adozione della colorazione verde per la
parte cilindrica le rendono utilizzabili solo per uso medicale e che
è esplicitamente vietata la colorazione verde per le bombole
destinate a contenere tutti gli altri gas, ivi compresi l’ossigeno e
il protossido di azoto impiegati per usi diversi da quello
medicale.AllegatoVedi circolare MINISTERO TRASPORTI 26 aprile 1990,
n. 291D.M. 3 gennaio 1990 – Disposizioni particolari per le bombole
destinate a contenere i gas ossigeno, protossido di azoto e anidride
carbonica per uso medicale.

D.M. 31 gennaio 1990

Chimici.info