D.M. 13 ottobre 1994 | Chimici.info

D.M. 13 ottobre 1994

D.M. 13 ottobre 1994 - Installazione di serbatoi di G.P.L. ricoperti - Modalità di realizzazione dello strato di ricoprimento - Chiarimenti
Lettera Circolare

Lettera – Circolare del 23 ottobre 2000 Prot. n. P1122/4106 sott.55/A
BisD.M. 13 ottobre 1994 – Installazione di serbatoi di G.P.L.
ricoperti – Modalità di realizzazione dello strato di ricoprimento –
ChiarimentiCome noto il D.M. 13 ottobre 1994 recante: “Approvazione
della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, la
costruzione, l’installazione e l’esercizio dei depositi di G.P.L. in
serbatoi fissi di capacità complessiva superiore a 5 mc3” prevede la
possibilità di installare serbatoi di GPL fuori terra del tipo
ricoperto.In merito alle modalità di “tumulazione“ dei serbatoi, il
punto 5.4 del citato decreto prescrive che, in corrispondenza di ogni
punto dei serbatoi, lo spessore minimo del materiale di ricoprimento
non deve essere inferiore a 0,5 m. Inoltre il successivo punto 5.4.6
prevede che il materiale di ricoprimento deve essere adeguatamente
protetto contro l’erosione da parte degli agenti atmosferici.Ciò
premesso, sono pervenute a questo Ministero richieste tese a
riconoscere ammissibili, ai fini del ricoprimento, soluzioni che
prevedono l’impiego di sacchi contenenti argilla umida, opportunamente
posizionati.In particolare, tale sistema consiste nella posa in opera,
in aderenza al serbatoio e per uno spessore minimo di 0,5 m, di sacchi
di tela incerata o di polietilene riempiti con un impasto umido di
materiale inerte composto da argilla e pomice, i sacchi sono mantenuti
in aderenza al serbatoio da una rete di acciaio e ricoperti con teloni
plastificati per la protezione dagli agenti atmosferici.Al riguardo
questo Ufficio, anche sulla scorta del parere espresso dal Ministero
dell’Ambiente e dal Centro Studi ed Esperienze, ritiene che la
soluzione prospettata sia da ritenersi conforme con le disposizioni e
le finalità del D.M. 13 ottobre 1994. Pertanto i progetti di nuovi
depositi di G.P.L. e quelli di adeguamento al D.M. 13.10.1994, che
prevedono di utilizzare il sistema sopradescritto, saranno ritenuti
conformi al decreto a condizione che:– la rete metallica di
contenimento sia resistente alla corrosione e saldamente ancorata al
terreno o ad eventuali strutture in cemento armato, al fine di
mantenere compatto e stabile il manto di sacchi attorno al serbatoio;–
il telo esterno di protezione sia omologato in classe di reazione al
fuoco non superiore a 2 e sia tempestivamente sostituito qualora
evidenzi segni di deterioramento.

D.M. 13 ottobre 1994

Chimici.info