CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO - INTESA 8 luglio 2010 | Chimici.info

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO – INTESA 8 luglio 2010

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO - INTESA 8 luglio 2010 - Intesa, ai sensi dell'articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano concernente linee guida per l'applicazione del Regolamento (CE) 854/2004 e del Regolamento (CE) 853/2004 nel settore dei molluschi bivalvi. (10A09050) - (GU n. 176 del 30-7-2010 - Suppl. Ordinario n.175)

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE
PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

INTESA 8 luglio 2010

Intesa, ai sensi dell’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003,
n. 131 tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e
Bolzano concernente linee guida per l’applicazione del Regolamento
(CE) 854/2004 e del Regolamento (CE) 853/2004 nel settore dei
molluschi bivalvi. (10A09050)

LA CONFERENZA PERMANENTE
PER I RAPPORTI TRA LO STATO,
LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME
DI TRENTO E BOLZANO

Nella odierna seduta dell’8 luglio 2010:
Visto l’articolo 8, comma 6, della legge 5 giugno 2003, n. 131, che
prevede la possibilita’ per il Governo di promuovere, in sede
Conferenza Stato-Regioni, la stipula di intese dirette a favorire
l’armonizzazione delle rispettive legislazioni o il raggiungimento di
posizioni unitarie o il conseguimento di obiettivi comuni;
Visto il Regolamento (CE) n. 178/2002 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 28 gennaio 2002 che stabilisce i principi e i requisiti
generali della legislazione alimentare, istituisce l’Autorita’
europea per la sicurezza alimentare e fissa procedure nel campo della
sicurezza alimentare;
Visto il Regolamento (CE) n. 882/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 relativo ai controlli ufficiali intesi a
verificare la conformita’ alla normativa in materia di mangimi e di
alimenti a alle norme sulla salute e sul benessere animale;
Visto il Regolamento (CE) n. 854/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche per
l’organizzazione di controlli ufficiali sui prodotti di origine
animale destinati al consumo umano;
Visto il Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 sull’igiene dei prodotti alimentari;
Visto il Regolamento (CE) n. 853/2004 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 29 aprile 2004 che stabilisce norme specifiche in
materia di igiene per gli alimenti di origine animale;
Visto il proprio atto Rep. n.7/CSR del 25 gennaio 2007 con il quale
sono state adottate, ai sensi dei predetti Regolamenti comunitari nn.
853 e 854 del 2004, linee guida in materia di sicurezza alimentare
lungo le diverse fasi che compongono la filiera dei molluschi
bivalvi;
Vista la lettera in data 22 dicembre 2009 con la quale il Ministero
della salute, in considerazione della necessita’ di rivedere le
predette linee guida, ha inviato, ai fini del perfezionamento
dell’Intesa in questa Conferenza, un nuovo documento concernente
«Linee guida sui molluschi bivalvi e la nuova regolamentazione
comunitaria» sostitutivo di quello in precedenza approvato con la
richiamata Intesa del 25 gennaio 2007;
Vista la lettera in data 11 gennaio 2010 con la quale tale
documento e’ stato diramato alle Regioni e Province autonome;
Vista la nota del 25 gennaio 2010 con la quale il Coordinamento
interregionale in sanita’ ha espresso avviso tecnico favorevole;
Vista la lettera in data 29 gennaio 2010 con la quale il Ministero
della salute ha fatto presente che, in coerenza con la normativa
comunitaria, il Titolo del predetto documento deve rettificarsi come
segue: «Linee guida per l’applicazione del Regolamento (CE) 854/2004
e del Regolamento (CE) 853/2004 nel settore dei molluschi bivalvi»;
Viste le lettere in data 4 e 19 febbraio 2010 con le quali e’ stato
chiesto al Ministero dell’economia e delle finanze di far conoscere
le proprie eventuali osservazioni sulla proposta di intesa di cui
trattasi;
Vista la nota in data 28 aprile 2010 con la quale il predetto
Ministero dell’economia e delle finanze ha comunicato di non avere
osservazioni da formulare al riguardo;
Considerato che l’argomento e’ stato iscritto all’ordine del giorno
della seduta di questa Conferenza del 27 maggio 2010 e che la stessa
non ha avuto luogo;
Acquisito, nel corso dell’odierna seduta di questa Conferenza,
l’assenso del Governo, delle Regioni e delle Province autonome di
Trento e Bolzano sul testo della presente intesa, nei termini di cui
all’allegato sub A;

Sancisce intesa

tra il Governo, le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano
nei termini di cui all’allegato sub A, richiamato in premessa, parte
integrante del presente atto.

Il Presidente: Fitto

Il Segretario: Siniscalchi

Allegato A

Parte di provvedimento in formato grafico

CONFERENZA PERMANENTE PER I RAPPORTI TRA LO STATO LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO – INTESA 8 luglio 2010

Chimici.info