COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 28 settembre 2007 | Chimici.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 28 settembre 2007

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 28 settembre 2007 - Programma multiregionale per il sostegno delle relazioni dei territori regionali con la Cina (finanziamento primo modulo a carico del Fondo per le aree sottoutilizzate). (Deliberazione n. 99/2007). (GU n. 26 del 31-1-2008- Suppl. Ordinario n.26)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 28 settembre 2007

Programma multiregionale per il sostegno delle relazioni dei
territori regionali con la Cina (finanziamento primo modulo a carico
del Fondo per le aree sottoutilizzate). (Deliberazione n. 99/2007).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visti gli articoli 60 e 61 della legge 27 dicembre 2002, n. 289
(legge finanziaria 2003), con i quali vengono istituiti, presso il
Ministero dell’economia e delle finanze e il Ministero delle
attivita’ produttive, i Fondi per le aree sottoutilizzate
(coincidenti con l’ambito territoriale delle aree depresse di cui
alla legge n. 208/1998 e al citato Fondo istituito dall’art. 19,
comma 5, del decreto legislativo n. 96/1993) nei quali si concentra e
si da’ unita’ programmatica e finanziaria all’insieme degli
interventi aggiuntivi, a finanziamento nazionale, che, in attuazione
dell’art. 119, comma 5, della Carta Costituzionale, sono rivolti al
riequilibrio economico e sociale fra aree del Paese;
Vista la propria delibera 22 dicembre 2006, n. 165 (Gazzetta
Ufficiale n. 94/2006) – recante l’aggiornamento dei dati relativi
alla decurtazione delle risorse di cui alle delibere CIPE 3 maggio
2002, n. 36 (Gazzetta Ufficiale n. 167/2002) e 29 luglio 2005, n. 99
(Gazzetta Ufficiale n. 145/2006) e le conseguenti riassegnazioni –
dalla quale scaturisce una disponibilita’ complessiva residua a
valere sul Fondo per le aree sottoutilizzate pari a 49.116.724 euro,
a fronte della quale una quota del 30% e’ riprogrammabile da questo
Comitato per varie priorita’;
Vista la nota n. 150/125978 del 30 marzo 2007 con la quale il
Ministro degli affari esteri ha trasmesso alla Presidenza del
Consiglio dei Ministri e al Ministro dello sviluppo economico il
programma di «Sostegno delle relazioni dei territori regionali con la
Cina», chiedendone il finanziamento a valere sulle risorse
disponibili del Fondo per le aree sottoutilizzate;
Vista la nota n. 0012993 del 31 luglio 2007 con la quale il
Ministro dello sviluppo economico ha segnalato che il Ministero degli
affari esteri ha trasmesso, con nota n. 150/261709 del 13 luglio
2007, una nuova versione della proposta inizialmente presentata,
esprimendo al riguardo condivisione sulla nuova rielaborazione del
citato Programma, articolato in due moduli, il primo dei quali
comporta una richiesta di finanziamento a valere sul Fondo per le
aree sottoutilizzate per un importo di 3,7 milioni di euro;
Tenuto conto dell’esigenza, segnalata dal Ministro proponente, di
avviare il suddetto programma che consiste nel favorire un nuovo
approccio come «Sistema Italia» nelle relazioni dei territori
regionali dell’Italia con la Cina, con priorita’ per i partenariati
territoriali e i progetti specifici che coinvolgono le regioni
prevalentemente beneficiarie del Fondo per le aree sottoutilizzate e
che presentano potenzialita’ inespresse nei legami economici con tale
Paese, privilegiando, nel primo modulo, le azioni di sistema;
Considerato che la presente proposta e’ stata predisposta sulla
base dei lavori del Comitato governativo Italia-Cina, nel cui ambito
sono stati sottoscritti i Memorandum of understanding firmati a
Pechino e Suzhou (13 e 14 novembre 2006), discussi e condivisi nella
Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, regioni e le
province autonome nella seduta del 30 novembre 2006;
Considerata l’esigenza emersa nella seduta di questo Comitato del
3 agosto 2007 di coinvolgere, nell’istruttoria della proposta, anche
il Ministro del commercio con l’estero e il Ministro per gli affari
regionali;
Vista la successiva nota del Ministero degli affari esteri, n.
150/342718 del 21 settembre 2007, con la quale viene comunicato che,
sulla proposta in esame, e’ stato acquisito il consenso sia del
Ministero del commercio con l’estero che del Ministero per gli affari
regionali, cosi’ come espressamente concordato nel corso della citata
seduta del 3 agosto 2007;
Ritenuto pertanto di accogliere la predetta richiesta avanzata dal
Ministero degli affari esteri, condivisa dal rappresentante del
Ministero dello sviluppo economico nel corso della riunione
preparatoria del 26 settembre 2007;
Delibera:
1. Per le finalita’ del programma denominato «Sostegno delle
relazioni dei territori regionali con la Cina», e’ disposta
l’assegnazione di un importo di 3.700.000 euro a favore del Ministero
degli affari esteri per il finanziamento del primo modulo di
intervento richiamato in premessa relativo al biennio 2007/2008. Tale
assegnazione e’ posta a carico delle risorse disponibili sul Fondo
per le aree sottoutilizzate di cui alla citata delibera di questo
Comitato n. 165/2006.
2. La governance del programma sara’ curata dal Ministero degli
affari esteri, Direzione generale per i Paesi dell’Asia, Oceania,
Pacifico e Antartide, in coordinamento con il Ministero dello
sviluppo economico, Dipartimento per le politiche di sviluppo e
coesione.
Per l’attuazione delle azioni di sistema e per l’assistenza tecnica
ai partenariati territoriali (lettere a e b del programma citato) il
Ministero degli affari esteri potra’ stipulare apposite convenzioni.
In particolare, per quanto concerne le azioni di sistema, il
Ministero degli affari esteri si avvarra’ del Nucleo di valutazione e
verifica degli investimenti pubblici, istituito presso la stessa
Amministrazione ai sensi dell’art. 1 della legge n. 144/1999.
Il Ministero dello sviluppo economico, Dipartimento per le
politiche di sviluppo e coesione, fornira’ la propria collaborazione
per l’attuazione delle azioni di cui alle lettere a) e b) del citato
programma.
I progetti specifici (lettera c) previsti dal programma saranno
realizzati attraverso un processo di partenariato tra il Ministero
degli affari esteri e le regioni, utilizzando di norma lo strumento
dell’Accordo di programma quadro (APQ) da stipulare con le regioni
interessate ai progetti.
3. Il Ministero degli affari esteri inviera’ relazioni semestrali
al CIPE e al Ministero dello Sviluppo economico, entro 60 giorni
dalle scadenze rispettivamente del 30 giugno e del 31 dicembre di
ciascun anno, sull’effettivo stato di realizzazione dell’intervento,
avvalendosi del monitoraggio degli Accordi di programma quadro (APQ)
per i progetti specifici, qualora si utilizzi tale strumento.
Roma, 28 settembre 2007

Il Presidente: Prodi

Il segretario del CIPE: Gobbo

Registrato alla Corte dei conti il 24 dicembre 2007
Ufficio di controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 6,
Economia e finanze, foglio n. 324

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 28 settembre 2007

Chimici.info