COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 19 dicembre 2002: Modifica della deliberazione n. 149/2000 | Chimici.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 19 dicembre 2002: Modifica della deliberazione n. 149/2000

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 19 dicembre 2002: Modifica della deliberazione n. 149/2000 - Estensione ad Albania, Bosnia e Macedonia, utilizzo stanziamento di 10,329 Meuro per sostegno investimenti delle PMI italiane. Legge n. 266/1999. (Deliberazione n. 127/2002). (GU n. 78 del 3-4-2003)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 19 dicembre 2002

Modifica della deliberazione n. 149/2000 – Estensione ad Albania,
Bosnia e Macedonia, utilizzo stanziamento di 10,329 Meuro per
sostegno investimenti delle PMI italiane. Legge n. 266/1999.
(Deliberazione n. 127/2002).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visto il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 143, recante
disposizioni in materia di commercio con l’estero e, in particolare,
l’art. 2, comma 1, che costituisce presso questo comitato la V
Commssione permanente per il coordinamento e l’indirizzo strategico
della politica commerciale con l’estero e prevede, fra l’altro, che
le delibere adottate da tale commissione siano sottoposte all’esame
di questo comitato;
Visto inoltre l’art. 24 comma 2, del citato decreto legislativo n.
143/1998, il quale prevede che la predetta Commissione, al fine di
razionalizzare l’impiego delle risorse, puo’ emanare direttive alle
amministrazioni, agli enti e agli organismi operanti nel settore del
commercio con l’estero;
Visto l’art. 8, comma 1, lettera c), della legge 28 luglio 1999, n.
266, il quale prevede che le giacenze sul Fondo rotativa di cui
all’art. 6 della legge 26 febbraio 1987, n. 49 (cooperazione allo
sviluppo), vengano impiegate per il sostegno degli investimenti delle
piccole e medie imprese nei paesi in via di sviluppo, nel quadro
degli interventi disciplinati dal citato decreto legislativo n.
143/1998;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 e successive
modificazioni, recante, tra l’altro, norme per la razionalizzazione,
il riordino, la soppressione e la fusione dei Ministeri e, in
particolare, gli articoli 23 e 27 concernenti rispettivamente
l’istituzione e le attribuzioni del Ministero dell’economia e delle
finanze e del Ministero delle attivita’ produttive, nonche’ l’art. 33
concernente le attribuzioni del Ministero delle politiche agricole e
forestali;
Vista la delibera 9 luglio 1998, n. 63 (Gazzetta Ufficiale n.
199/1998), con la quale questo comitato ha adeguato il proprio
regolamento interno alle disposizioni di cui al decreto legislativo 5
dicembre 1997, n. 430:
Vista la delibera 5 agosto 1998, n. 79 (Gazzetta Ufficiale n.
241/1998), con la quale questo Comitato ha istituito e regolamentalo
le Commissioni previste dalla predetta delibera n. 63/1998;
Vista la propria delibera 21 dicembre 2000, n. 149 (Gazzetta
Ufficiale n. 76/2001) con la quale lo stanziamento di 10,329 milioni
di euro di cui all’art. 8, comma 1, lettera c), della richiamata
legge n. 266/1999 – allocato per l’esercizio finanziario 2000, nello
stato di previsione del Ministero del commercio con l’estero – e’
stato destinato al sostegno degli investimenti delle piccole e medie
imprese italiane nella Repubblica federale di Iugoslavia;
Tenuto conto dell’importanza che i rapporti economico-commerciali
con l’Albania, la Bosnia e la Macedonia rivestono per le piccole e
medie imprese italiane e, in particolare, per quelle ubicate nelle
regioni del Nord-Est e in quelle del Mezzogiorno, anche alla luce
della eventuale possibile costituzione, entro breve tempo, di una
zona di libero scambio tra i Paesi dell’area balcanica;
Ritenuto, pertanto, opportuno estendere l’utilizzo del predetto
stanziamento di 10,329 milioni di euro, di cui alla citata delibera
n. 149/2000, al sostegno degli investimenti delle piccole e medie
imprese italiane in Albania, Bosnia e Macedonia, quale ulteriore
concreto segnale di collaborazione allo sviluppo economico di tali
Paesi;
Vista la delibera adottata dalla citata V Commissione permanente
nella seduta del 13 dicembre 2002, su proposta del Ministro delle
attivita’ produttive;
Delibera:
1. A modifica di quanto previsto dalla propria delibera n. 149/2000
richiamata in premessa, l’utilizzo dello stanziamento di 10,329
milioni di euro, gia’ destinato al sostegno degli investimenti delle
piccole e medie imprese italiane nella Repubblica federale di
Iugoslavia, e’ esteso ad Albania, Bosnia e Macedonia.
2. Con apposito provvedimento il Ministero delle attivita’
produttive disciplinera’ le modalita’ dell’estensione di cui al
precedente punto 1.
Roma, 19 dicembre 2002

Il Presidente delegato
Tremonti

Il segretario del CIPE
Baldassarri

Registrato alla Corte dei conti il 24 marzo 2003
Ufficio controllo sui Ministeri economici-finanziari, registro n. 2
Economia e finanze, foglio n. 177

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 19 dicembre 2002: Modifica della deliberazione n. 149/2000

Chimici.info