COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 17 novembre 2006 | Chimici.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 17 novembre 2006

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 17 novembre 2006 - Programma di accelerazione nel Centro-Nord (delibera CIPE 34/2005) - Assegnazione definitiva di una prima quota di euro 83.575.430 a favore delle regioni Emilia-Romagna, Liguria e Lombardia. (Deliberazione n. 135/2006). (GU n. 37 del 14-2-2007)

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 17 novembre 2006

Programma di accelerazione nel Centro-Nord (delibera CIPE 34/2005) –
Assegnazione definitiva di una prima quota di euro 83.575.430 a
favore delle regioni Emilia-Romagna, Liguria e Lombardia.
(Deliberazione n. 135/2006).

IL COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA
Visti gli articoli 60 e 61 della legge 27 dicembre 2002, n. 289
(legge finanziaria 2003), con i quali vengono istituiti, presso il
Ministero dell’economia e delle finanze e il Ministero delle
attivita’ produttive, Fondi per le aree sottoutilizzate (coincidenti
con l’ambito territoriale delle aree depresse di cui alla legge n.
208/1998) nei quali si concentra e si da’ unita’ programmatica e
finanziaria all’insieme degli interventi speciali e aggiuntivi, a
finanziamento nazionale, sono identificati gli strumenti di
intervento finanziabili con i fondi in questione, si prevede che le
Amministrazioni riferiscano a questo Comitato in ordine all’andamento
degli strumenti e sono definite le procedure con cui questo Comitato,
presieduto dal Presidente del Consiglio dei Ministri, trasferisce le
risorse dall’uno all’altro Fondo, con i conseguenti effetti di
bilancio;
Vista la propria delibera 27 maggio 2005, n. 34 (Gazzetta Ufficiale
n. 235/2005), recante «Ripartizione generale delle risorse per
interventi nelle aree sottoutilizzate – Quadriennio 2005-2008», posta
a carico del Fondo di cui al richiamato art. 61 della legge
finanziaria 2003;
Visto in particolare il punto 14 della citata delibera 34/2005, il
quale prevede, fra l’altro, l’accantonamento di risorse relative ad
interventi ricadenti nel Centro-Nord, per un importo pari a 112,50
milioni di euro, da destinare successivamente all’integrazione delle
risorse ordinarie messe a disposizione del Ministero delle
infrastrutture e dei trasporti per il finanziamento unitario di
interventi di immediata attuabilita’ o che, gia’ avviati, presentino
una linea di finanziamento incompleta;
Visto inoltre il successivo punto 15, primo alinea, della medesima
delibera 34/2005, il quale, fra l’altro, destina un importo di 300
milioni di euro (di cui il 15% al Centro-Nord, pari a 45 milioni di
euro, secondo la consolidata chiave di riparto) per l’ulteriore
finanziamento del Programma accelerazione di cui all’art. 4,
comma 130, della legge n. 350/2003;
Considerato quindi che le risorse complessivamente accantonate a
favore del Programma accelerazione nel Centro-Nord ammontano a 157,50
milioni di euro;
Considerato che le regioni e le province autonome hanno
concordemente individuato – come da comunicazioni n. 1360 del
28 marzo 2006 del Presidente della Conferenza delle regioni e delle
province autonome e n. 2382/06/2.2.1 della Conferenza Stato-Regioni –
tre progetti, da realizzarsi rispettivamente nelle regioni
Emilia-Romagna, Liguria e Lombardia, da finanziare prioritariamente a
valere sul predetto accantonamento complessivo di 157,5 milioni di
euro;
Vista la nota n. 108580/1675 del 2 agosto 2006, con la quale la
regione Liguria ha trasmesso alla Segreteria del CIPE ed al Ministero
delle infrastrutture la scheda di sintesi relativa all’intervento
proposto dalla stessa regione, concernente la «Realizzazione di una
viabilita’ alternativa di accesso alla discarica di Monte Scarpino
(Genova)», con copertura a valere sulle risorse per le aree
sottoutilizzate per un importo di 16,770 milioni di euro;
Vista la nota n. 4953 del 27 settembre 2006, con la quale la
regione Emilia-Romagna ha trasmesso alla Segreteria del CIPE la
scheda di sintesi del proprio progetto, relativo alla realizzazione
di un «Nuovo nodo intermodale di interscambio tra la linea AV/AC
Milano-Bologna, la linea ferroviaria Reggio Emilia-Guastalla e le
linee di trasporto urbano in localita’ Mancasale», con copertura a
valere sulle risorse per le aree sottoutilizzate per un importo di 35
milioni di euro;
Vista la nota n. 107888 dell’11 ottobre 2006, con la quale la
regione Lombardia ha trasmesso alla Segreteria del CIPE ed al
Ministero delle infrastrutture la scheda-progetto relativa alla
«Realizzazione di interventi di messa in sicurezza del Lago d’Idro in
regione Lombardia ed in provincia di Trento», con copertura a valere
sulle risorse per le aree sottoutilizzate per un importo di euro
31.805.430;
Considerato che le predette proposte di assegnazione sono state
preventivamente concordate con il Ministero dello sviluppo economico,
Dipartimento per le politiche di sviluppo e di coesione, e che sulle
stesse e’ stato altresi’ acquisito il parere favorevole dei Ministeri
delle infrastrutture e dei trasporti nel corso della riunione
preparatoria di questo Comitato del 31 ottobre 2006;
Ritenuto pertanto di dover procedere, a valere sulle disponibilita’
complessive della delibera 34/2005 destinate a favore del Programma
di accelerazione nel Centro-Nord, ad una prima assegnazione
definitiva, a favore delle suddette iniziative infrastrutturali
presentate dalle tre regioni sopra richiamate, per un importo
complessivo di euro 83.575.430 e considerato altresi’ che il residuo
importo accantonato, pari a euro 73.924.570, sara’ assegnato con
successiva delibera di questo Comitato a favore di altre aree del
Centro-Nord secondo criteri concordati con le regioni e province
autonome nell’ambito dell’apposito Tavolo interistituzionale promosso
dalla Segreteria del CIPE;
Considerato che in occasione di futuri riparti per analoghe
finalita’ gli interventi da finanziare andranno individuati secondo
il principio di alternanza, tenendo conto delle proposte progettuali
di altre realta’ territoriali del Centro-Nord;
Su proposta del Sottosegretario di Stato alla Presidenza del
Consiglio dei Ministri, Segretario del CIPE, sulla quale e’ stato
acquisito l’assenso del Sottosegretario di Stato allo sviluppo
economico nella riunione preparatoria del 31 ottobre 2006;
Delibera:
1. A valere sull’accertamento complessivo di 157.500.000 euro
previsto dalla delibera n. 34/2005 per il finanziamento del Programma
di accelerazione nel Centro-Nord, e’ disposta l’assegnazione
definitiva dell’importo di 83.575.430 euro per il finanziamento delle
tre iniziative infrastrutturali richiamate in premessa, secondo la
ripartizione finanziaria indicata nei successivi punti 2, 3 e 4.
2. L’importo di 35.000.000 euro e’ assegnato in via definitiva a
favore del progetto denominato «Nuovo nodo intermodale di
interscambio tra la linee AV/AC Milano-Bologna, la linea ferroviaria
Reggio Emilia-Guastalla e le linee di trasporto urbano in localita’
Mancasale», presentato dalla regione Emilia-Romagna.
3. L’importo di 16.770.000 euro e’ assegnato in via definitiva a
favore del progetto relativo alla «Realizzazione di una viabilita’
alternativa di accesso alla discarica di Monte Scarpino», presentato
dalla regione Liguria.
4. L’importo di 31.805.430 euro e’ assegnato in via definitiva a
favore del progetto concernente gli «Interventi di messa in sicurezza
del Lago d’Idro nella regione Lombardia e nella provincia di Trento»,
presentato dalla regione Lombardia.
5. Il termine di impegnabilita’ delle risorse di cui ai precedenti
punti 2, 3 e 4, e’ fissato al 31 dicembre 2008, in linea con quanto
previsto al punto 7.7 della delibera 27 maggio 2005, n. 35.
Roma, 17 novembre 2006

Il Presidente delegato
Padoa Schioppa
Il segretario del CIPE
Gobbo

Registrato alla Corte dei conti il 23 gennaio 2007
Ufficio di controllo atti Ministeri economico-finanziari,
registro n. 1
Economia e finanze, foglio n. 72

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 17 novembre 2006

Chimici.info