Autorizzazione all'istituto italiano per la certificazione dei prodotti ottici | Chimici.info

Autorizzazione all’istituto italiano per la certificazione dei prodotti ottici

Autorizzazione all'istituto italiano per la certificazione dei prodotti ottici -Certottica- Società consortile a responsabilità limitata, al rilascio di certificazioni per taluni dispositivi di protezione individuale degli occhi, di cui alla direttiva 89/686/CEE
Decreto Ministeriale

Il Ministro dell’Industria del Commercio e dell’ArtigianatoeIl
Ministro del Lavoro e della Previdenza SocialeVisto il decreto
legislativo 4 dicembre 1992, n. 475 e, in particolare l’art. 6, comma
4, di attuazione della direttiva 89/686/CEE del Consiglio, relativa ai
dispositivi di protezione individuale;Visto il decreto ministeriale 22
marzo 1993 concernente i requisiti che devono essere posseduti dagli
organismi di controllo;Vista l’istanza con la quale l’Istituto
italiano per la certificazione dei prodotti ottici – Certottica –
Società consortile a responsabilità limitata, con sede
in Longarone (Belluno), via Fortogna, 1, in forza del citato decreto
legislativo 4 dicembre 1992 ha richiesto l’autorizzazione al rilascio
di certificazione per talune categorie di dispositivi di protezione
degli occhi;Rilevato che la documentazione allegata all’istanza
contiene quanto richiesto dall’art. 2, punti da 1) ad 8) del decreto
ministeriale 22 marzo 1993;Considerato che sulla base della
dichiarazione presentata ha dimostrato di soddisfare ai requisiti
minimi previsti nell’allegato V alla direttiva
89/686/CEE;decretano:Art. 11. L’Istituto italiano per la
certificazione dei prodotti ottici – Certottica – Società
consortile a responsabilità limitata, è autorizzata al
rilascio di certificazioni ed attestati di conformità CEE, del
sistema di garanzia della qualità del prodotto finito ai sensi
degli articoli 10 ed 11, lettera A, della direttiva 89/686 per i
dispositivi di seguito elencati, appartenenti alla categoria a fianco
di ciascuno indicata:visiere protettive (categoria 3»);filtri
per saldatura con fattore di trasmissione nel visibile commutabile e
filtri con doppio fattore di trasmissione visibile (categoria
2»);occhiali di protezione per regolazione laser (categoria
3»);filtri ed occhiali di protezione contro radiazioni laser
(categoria 3»);filtri infrarossi (categoria 2»);filtri
ultravioletti (categoria 2»);filtri per saldatura e tecniche
connesse (categorie 2»);occhiali per uso professionale,
(protezione da abbagliamento, da radiazioni e da impianti ad alta
velocità secondo pr EN 166) inclusi gli occhiali protettivi per
conducenti di veicoli (categoria 2» e 3»).2. Le
certificazioni e gli attestati devono essere effettuati secondo le
forme, modalità e procedure stabilite nei pertinenti articoli
della direttiva 89/686/CEE e del relativo decreto legislativo di
attuazione 4 dicembre 1992, n. 475. Con periodicità
trimestrale, dovrà essere inviata copia delle certificazioni
rilasciate all’ispettorato tecnico del Ministero dell’industria, del
commercio e dell’artigianato.Art. 21. La presente autorizzazione ha
validità triennale, ed entra in vigore il giorno successivo
alla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale.2. Previa verifica da
parte dell’ispettorato tecnico del Ministero dell’industria, del
commercio e dell’artigianato del mantenimento dei requisiti previsti
dal decreto ministeriale 22 marzo 1993, l’autorizzazione può
essere rinnovata su specifica istanza dell’organismo.3. Entro il
periodo di validità della presente autorizzazione,
l’ispettorato tecnico del Ministero dell’industria, del commercio e
dell’artigianato ed il Ministero del lavoro possono procedere a
verificare in concreto lo svolgimento delle procedure di
certificazione.4. Nel caso di accertata inadeguatezza sia tecnica che
procedurale, la presente autorizzazione viene sospesa con effetto
immediato, dandosi luogo al controllo di tutta l’attività
certificativa fino a quel momento effettuata. Nei casi di particolare
gravità si procede alla revoca.Il presente decreto sarà
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Autorizzazione all’istituto italiano per la certificazione dei prodotti ottici

Chimici.info