AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Chimici.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 25 luglio 2005: Modalita' di versamento del contributo dovuto dai soggetti regolati all'Autorita' per l'energia elettrica ed il gas, per l'anno 2005, ai sensi della legge 14 novembre 1995, n. 481. (Deliberazione n. 154/05). (GU n. 197 del 25-8-2005)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 25 luglio 2005

Modalita’ di versamento del contributo dovuto dai soggetti regolati
all’Autorita’ per l’energia elettrica ed il gas, per l’anno 2005, ai
sensi della legge 14 novembre 1995, n. 481. (Deliberazione n.
154/05).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA
ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 25 luglio 2005;
Visti:
l’art. 2 della legge 14 novembre 1995, n. 481 e, in particolare:
il successivo comma 38, lettera b), il quale prevede che
all’onere derivante dall’istituzione e dal funzionamento
dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas (di seguito:
l’Autorita) si provvede, mediante contributo, di importo non
superiore all’uno per mille dei ricavi dell’ultimo esercizio, versato
dai soggetti che esercitano il servizio di pubblica utilita’ entro il
31 luglio di ogni anno, nella misura stabilita con decreto del
Ministro delle finanze, di concerto con il Ministro del tesoro;
il comma 39 che affida al Ministro delle finanze il compito di
adeguare il contributo a carico dei soggetti esercenti il servizio in
relazione agli oneri atti a coprire le effettive spese di
funzionamento di ciascuna Autorita’;
il comma 40, come modificato dal comma 24 dell’art. 18 della
legge n. 312 del 30 dicembre 2004, che prevede che le somme versate
dai soggetti regolati, afferenti all’Autorita’ per l’energia
elettrica e il gas (di seguito: Autorita), affluiscono direttamente
al bilancio della stessa;
i decreti legislativi 19 marzo 1999, n. 79/1999 e 23 maggio 2000,
n. 164/2000;
la legge 23 agosto 2004, n. 239;
il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze del
21 luglio 2005;
le deliberazioni dell’Autorita’ n. 310/01 del 21 dicembre 2001 e
n. 311/01 del 21 dicembre 2001.
Considerato che:
con il decreto del Ministro dell’economia e finanze del 21 luglio
2005 e’ stata confermata l’aliquota del contributo per il
funzionamento dell’Autorita’ per l’anno 2005 nella misura dello 0,3
per mille dei ricavi conseguiti dai soggetti regolati nell’esercizio
2004;
con legge n. 312/2004 e’ stato innovato rispetto all’originario
procedimento, prevedendo che le somme versate dai soggetti regolati
affluiscano direttamente nel bilancio dell’Autorita’;
con il decreto del Ministro dell’economia e delle finanze e’
stato altresi’ rimessa all’Autorita’ la determinazione delle
modalita’ operative della riscossione del contributo in questione;
la legge n. 481/1995 conferisce all’Autorita’ potesta’
regolatoria, ai fini della promozione della concorrenza e della
tutela dei consumatori ed utenti, su tutti i segmenti dei servizi nei
settori in questione, prescindendo dal titolo in forza del quale
l’attivita’ viene svolta;
Ritenuto opportuno:
definire, per ragioni di trasparenza, semplificazione ed
economicita’ dell’azione amministrativa, un unica modalita’ di
versamento del contributo 2005 da parte dei soggetti regolati,
tramite bonifico alla Banca Intesa S.p.a. che esercita il servizio di
tesoreria per conto dell’Autorita’;
riepilogare – in coerenza con le disposizioni di legge vigenti in
materia, con le indicazioni che emergono dallo stesso decreto del
Ministro dell’economia e finanze del 21 luglio 2005, con le
deliberazioni dell’Autorita’ n. 310/01 e n. 311/01 – le tipologie di
attivita’ dei settori dell’energia elettrica e del gas in relazione
alle quali l’Autorita’ esplica la propria potesta’ regolatoria e
viene stabilito dalla legge n. 481/1995 l’onere contributivo per il
funzionamento dell’Autorita’ stessa in capo ai soggetti regolati;
Delibera:
1. Per l’anno 2005, il contributo di cui all’art. 2, comma 38,
lettera b), della legge 14 novembre 1995, n. 481 e pari allo 0,3 per
mille, dovuto dai soggetti che esercitano attivita’ regolate nei
settori dell’energia elettrica ed il gas deve essere versato
unicamente tramite bonifico bancario su apposito conto corrente
intestato all’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas presso la
Banca Intesa S.p.a. che svolge il servizio di tesoreria per conto
dell’Autorita’ stessa.
2. Sulla base di quanto indicato dalle disposizioni richiamate in
premessa, ai fini della contribuzione in questione, le tipologie di
attivita’ regolate nei settori di competenza risultano essere le
seguenti:
Energia elettrica |Gas
Produzione |Coltivazione
Trasmissione |Attivita’ Gnl
Dispacciamento |Stoccaggio
Distribuzione |Trasporto e dispacciamento
Misura |Commercializzazione all’ingrosso
Vendita |Distribuzione
|Misura
|Vendita
3. La presente deliberazione viene pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana e sul sito internet
dell’Autorita’ (www.autorita.energia.it).
4. Viene dato mandato al direttore generale perche’ attivi ogni
altra azione di comunicazione idonea ad assicurare la massima
diffusione della presente deliberazione presso i soggetti regolati.
Milano, 25 luglio 2005
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Chimici.info