AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS | Chimici.info

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

AUTORITA' PER L'ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 4 agosto 2005: Obblighi informativi finalizzati all'analisi della struttura del mercato all'ingrosso dell'energia elettrica per il periodo 2006-2008. (Deliberazione n. 176/05) (GU n. 193 del 20-8-2005)

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 4 agosto 2005

Obblighi informativi finalizzati all’analisi della struttura del
mercato all’ingrosso dell’energia elettrica per il periodo 2006-2008.
(Deliberazione n. 176/05)

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA
ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 4 agosto 2005;
Visti:
la direttiva 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
26 giugno 2003 (di seguito: direttiva 2003/54/CE) ed, in particolare,
l’art. 23;
la legge 14 novembre 1995, n. 481 (di seguito: legge n. 481/95),
ed, in particolare, l’art. 2, comma 20, let- tera a), e comma 22;
il decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, e sue modifiche e
provvedimenti applicativi (di seguito: decreto legislativo n. 79/99);
la legge 23 agosto 2004, n. 239, ed, in particolare, l’art. 1,
comma 8, lettera a), alinea 6);
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 9 febbraio 2005, n. 19/05 (di seguito:
deliberazione n. 19/05);
la deliberazione dell’Autorita’ 24 marzo 2005, n. 50/05 (di
seguito: deliberazione n. 50/05);
il Documento di programmazione economico-finanziaria relativo
alla manovra di finanza pubblica per gli anni 2006-2009, approvato
dal Parlamento con la risoluzione del Senato 27 luglio 2005 n.
6-00069 e con la risoluzione della Camera dei deputati 28 luglio 2005
n. 6-00107;
il documento per consultazione 5 maggio 2005 «Misure per la
promozione della concorrenza nel mercato all’ingrosso dell’energia
elettrica e nel mercato per il dispacciamento» e le relative risposte
dei soggetti interessati;
Considerato che:
ai sensi della legge n. 481/95, l’Autorita’ e’ investita di una
generale funzione di regolazione attraverso la quale puo’ adottare
misure ed interventi necessari per rimuovere situazioni strutturali
ostative alla promozione della concorrenza e dell’efficienza
nell’offerta dei servizi di pubblica utilita’ nel settore
dell’energia elettrica;
l’Autorita’ ha condotto, congiuntamente con l’Autorita’ garante
della concorrenza e del mercato (di seguito: l’Antitrust) e portato
ad esito con la deliberazione n. 19/05 un’istruttoria conoscitiva
sullo stato della liberalizzazione nel settore dell’energia elettrica
(di seguito: istruttoria conoscitiva);
nell’ambito dell’istruttoria conoscitiva sono stati sviluppati
dall’Autorita’ e condivisi con l’Antitrust appositi indici volti a:
a) identificare la dimensione geografica dei mercati rilevanti
relativamente sia al mercato all’ingrosso dell’energia elettrica che
all’approvvigionamento delle risorse per il servizio di
dispacciamento;
b) misurare il potere di mercato dei diversi operatori, in
funzione del loro grado di indispensabilita’ ai fini del
soddisfacimento della domanda oraria in ciascuno dei suddetti mercati
o loro aggregati;
c) valutare la convenienza dei medesimi operatori ad esercitare
il potere di mercato derivante da tale condizione di
indispensabilita’ su un singolo mercato rilevante o, in maniera
congiunta, su piu’ mercati rilevanti;
l’istruttoria conoscitiva ha evidenziato che il mercato rilevante
dell’energia elettrica all’ingrosso e’ geograficamente suddiviso in
quattro macrozone (Nord, Macrosud, Sardegna e Sicilia) e che
l’interesse degli operatori ad esercitare il proprio potere di
mercato dipende, in ciascun mercato rilevante, dalla struttura dei
loro costi di produzione, nonche’ dagli impegni contrattuali assunti
per la cessione dell’energia elettrica;
l’istruttoria conoscitiva ha altresi’ evidenziato che il quadro
strutturale del mercato dell’energia elettrica all’ingrosso e’ e
presumibilmente sara’ per i prossimi anni caratterizzato dalla
presenza di un operatore, Enel, con potere di mercato rilevante,
seppure di grado diverso, in tutte e quattro le macrozone di cui al
precedente alinea e di un altro operatore, Endesa, con potere di
mercato rilevante nella macrozona Sardegna;
la deliberazione n. 50/05 prevede che gli indici di
indispensabilita’ identificati nell’ambito dell’istruttoria
conoscitiva siano calcolati e comunicati periodicamente all’Autorita’
dalla societa’ gestore della rete di trasmissione nazionale (di
seguito: il gestore della rete) e che tale calcolo sia effettuato
sulla base di dati storici di consuntivo.
Ritenuto:
necessario, anche al fine di valutare l’evoluzione del quadro
strutturale dell’offerta nel mercato all’ingrosso dell’energia
elettrica, acquisire dati ed informazioni utili alla valutazione
prospettica del potere di mercato eventualmente detenuto da Enel ed
Endesa, nonche’ del loro interesse ad esercitarlo, in un orizzonte
sufficientemente prevedibile quale il triennio 2006-2008;
opportuno che tale valutazione sia effettuata tenendo conto
dell’evoluzione della domanda, della capacita’ produttiva e della
capacita’ di trasporto nel citato triennio.
Delibera:
1. Di approvare il seguente provvedimento:
Art. 1.
Definizioni
1.1. Ai fini del presente provvedimento si applicano le definizioni
di cui all’allegato A alla deliberazione dell’Autorita’ 30 dicembre
2003, n. 168/03, come successivamente modificato e integrato, nonche’
le seguenti:
contratti con copertura sono contratti che prevedono il
riconoscimento al cedente di corrispettivi non rapportati alla
valorizzazione dell’energia elettrica nel sistema delle offerte, a
fronte della consegna all’acquirente di energia elettrica e/o a
fronte del riconoscimento al medesimo acquirente di corrispettivi
rapportati alla valorizzazione dell’energia elettrica nel sistema
delle offerte, inclusi i contratti di compravendita di energia
elettrica conclusi al di fuori del sistema delle offerte;
Endesa e’ la societa’ Endesa Italia S.p.a., o suoi aventi causa
quali cessionari di capacita’ produttiva successivamente alla data di
entrata in vigore del presente provvedimento;
Enel e’ la societa’ Enel Produzione S.p.a., o suoi aventi causa
quali cessionari di capacita’ produttiva successivamente alla data di
entrata in vigore del presente provvedimento;
macrozona A, B, C o D e’ una delle macrozone di cui all’art. 3
della deliberazione n. 50/05;
mercato all’ingrosso dell’energia elettrica e’ l’insieme delle
negoziazioni di energia elettrica che si svolgono sia nel mercato del
giorno prima e nel mercato di aggiustamento, che al di fuori dei
predetti mercati organizzati;
operatore non riconducibile all’operatore pivotale e’ un
operatore per il quale non sussiste alcun rapporto di controllo o
collegamento con l’operatore pivotale sussumibile in una delle
fattispecie declinate nell’art. 7 della legge 10 ottobre 1990, n.
287;
operatore pivotale e’, sulla base delle risultanze della
deliberazione n. 19/05, Enel o Endesa;
unita’ di produzione essenziale regolata e’ un’unita’ di
produzione inclusa nell’elenco di cui all’art. 24, comma 24.1, della
deliberazione n. 168/03 e ammessa alla reintegrazione dei costi di
generazione;
deliberazione n. 168/03 e’ l’allegato A alla deliberazione
dell’Autorita’ 30 dicembre 2003, n. 168/03, come successivamente
modificato e integrato;
deliberazione n. 19/05 e’ l’allegato A alla deliberazione
dell’Autorita’ 9 febbraio 2005, n. 19/05;
deliberazione n. 50/05 e’ la deliberazione dell’Autorita’
24 marzo 2005, n. 50/05.

Titolo 1
DISPOSIZIONI GENERALI
Art. 2.
Oggetto e finalita’
2.1. Il presente provvedimento reca le disposizioni aventi ad
oggetto la raccolta di dati ed informazioni utili per l’analisi della
struttura dell’offerta di energia elettrica nel mercato all’ingrosso
dell’energia elettrica per il triennio 2006-2008, necessarie per
l’attivita’ di regolazione e controllo dell’Autorita’ in materia di
promozione della concorrenza.
2.2. Il presente provvedimento persegue la finalita’ di acquisire
le basi informative necessarie per:
a) promuovere la concorrenza e l’efficienza nel mercato
all’ingrosso dell’energia elettrica;
b) promuovere la tutela degli interessi di utenti e consumatori.

Art. 3.
Obblighi informativi del gestore della rete
3.1. Il gestore della rete calcola e comunica all’Autorita’ entro e
non oltre trenta giorni dall’entrata in vigore del presente
provvedimento seguenti dati ed informazioni:
a) la stima della quantita’ delle offerte d’acquisto accettata in
ciascuna ora e in ciascuna zona per il periodo 2006-2008;
b) la stima della capacita’ produttiva disponibile, in ciascuna
ora e in ciascuna macrozona per il periodo 2006-2008, dell’insieme
delle unita’ di produzione rilevanti termoelettriche nella
disponibilita’ di operatori non riconducibili ad Enel, stimata
tenendo conto anche di eventuali fermate accidentali e programmate;
c) la stima della capacita’ produttiva disponibile, in ciascuna
ora nella macrozona C per il periodo 2006-2008, dell’insieme delle
unita’ di produzione rilevanti termoelettriche nella disponibilita’
di operatori non riconducibili ad Endesa, stimata tenendo conto anche
di eventuali fermate accidentali e programmate;
d) la produzione attesa, in ciascuna ora e in ciascuna macrozona
per il periodo 2006-2008, dell’insieme delle unita’ di produzione
diverse da quelle di cui alla precedente lettera b), nella
disponibilita’ di operatori non riconducibili ad Enel;
e) la produzione attesa, in ciascuna …

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

Chimici.info