AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 9 novembre 2006 | Chimici.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 9 novembre 2006

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 9 novembre 2006 - Approvazione del regolamento recante la disciplina dei procedimenti in materia di autorizzazione ai trasferimenti di proprieta' delle societa' radiotelevisive, dei procedimenti in materia di posizioni dominanti e dell'attivita' di verifica delle operazioni di concentrazione ed intese nel sistema integrato delle comunicazioni. (Deliberazione n. 646/06/CONS). (GU n. 284 del 6-12-2006)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 9 novembre 2006

Approvazione del regolamento recante la disciplina dei procedimenti
in materia di autorizzazione ai trasferimenti di proprieta’ delle
societa’ radiotelevisive, dei procedimenti in materia di posizioni
dominanti e dell’attivita’ di verifica delle operazioni di
concentrazione ed intese nel sistema integrato delle comunicazioni.
(Deliberazione n. 646/06/CONS).

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Nella sua riunione di Consiglio del 9 novembre 2006;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante: «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
Vista la legge 6 agosto 1990, n. 223, recante «Disciplina del
sistema radiotelevisivo pubblico e privato»;
Vista la legge 10 ottobre 1990, n. 287, recante «Norme per la
tutela della concorrenza e del mercato»;
Vista la legge 14 novembre 1995, n. 481, recante «Norme per la
concorrenza e la regolazione dei servizi di pubblica utilita’.
Istituzione delle Autorita’ di regolazione dei servizi di pubblica
utilita»;
Vista la delibera n. 78/98 del 1° dicembre 1998, recante
«Approvazione del regolamento per il rilascio delle concessioni per
la radiodiffusione televisiva privata su frequenze terrestri»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 10 dicembre 1998, n. 288;
Vista la delibera n. 26/99, recante «Approvazione del regolamento
in materia di costituzione e mantenimento di posizioni dominanti nel
settore delle comunicazioni», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del
24 maggio 1999, n. 119;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,
n. 455, recante «Testo unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa»;
Vista la delibera n. 127/00/CONS del 1° marzo 2000, recante
«Approvazione del regolamento concernente la diffusione via satellite
di programmi televisivi» e successive modificazioni, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale del 12 aprile 2000, n. 86;
Visto il decreto-legge 23 gennaio 2001, n. 5, recante disposizioni
urgenti per il differimento di termini in materia di trasmissioni
radiotelevisive analogiche e digitali, nonche’ per il risanamento di
impianti radiotelevisivi, convertito, con modificazioni, dalla legge
20 marzo 2001, n. 66;
Vista la delibera n. 236/01/CONS del 30 maggio 2001, recante
«Regolamento per l’organizzazione e la tenuta del registro degli
operatori di comunicazione», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del
30 giugno 2001, n. 150, e successive modificazioni;
Vista la delibera n. 435/01/CONS del 15 novembre 2001, recante
«Approvazione del regolamento relativo alla radiodiffusione terrestre
in tecnica digitale», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del
6 dicembre 2001, n. 284;
Visto il regolamento concernente l’accesso ai documenti, approvato
con delibera n. 217/01/CONS, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del
20 giugno 2001, n. 141, come modificato dalla delibera n.
335/03/CONS, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 15 ottobre 2003,
n. 240, e come da ultimo integrato dalla delibera n. 89/06/CONS,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 17 marzo 2006, n. 64;
Visto il regolamento concernente l’organizzazione e il
funzionamento dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni,
approvato con delibera n. 316/02/CONS del 9 ottobre 2002, nel testo
coordinato con le modifiche introdotte dalla delibera n. 506/05/CONS
del 21 dicembre 2005 recante «Modifiche ed integrazioni al
regolamento di organizzazione e di funzionamento dell’Autorita»,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 14 gennaio 2006, n. 11, come
successivamente integrata dalla delibera n. 40/06/CONS, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale del 31 gennaio 2006, n. 25;
Visto il decreto legislativo 17 gennaio 2003, n. 6, recante
«Riforma organica della disciplina delle societa’ di capitali e
societa’ cooperative, in attuazione della legge 3 ottobre 2001, n.
366»;
Vista la delibera n. 290/03/CONS recante approvazione del
regolamento concernente le autorizzazioni ai trasferimenti di
proprieta’ di societa’ radiotelevisive, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale del 23 agosto 2003, n. 195;
Vista la legge 3 maggio 2004, n. 112, recante «Norme di principio
in materia di assetto del sistema radiotelevisivo e della
RAI-Radiotelevisione italiana S.p.a., nonche’ delega al Governo per
l’emanazione del testo unico della radiotelevisione»;
Visto il decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, recante «Testo
unico della radiotelevisione»;
Vista la delibera n. 63/06/CONS del 2 febbraio 2006 recante
«Procedure per lo svolgimento delle funzioni ispettive e di vigilanza
dell’Autorita», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 22 febbraio
2006, n. 44;
Visto il regolamento in materia di procedure sanzionatorie
approvato con delibera 136/06/CONS del 15 marzo 2006, pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale del 31 marzo 2006, n. 76;
Visto l’art. 1, comma 6, lettera c), n. 13, della legge 31 luglio
1997, n. 249, in materia di autorizzazione ai trasferimenti di
proprieta’ di societa’ radiotelevisive;
Visto l’art. 43, comma 6, del decreto legislativo 31 luglio 2005,
n. 177, che prevede l’adozione da parte dell’Autorita’ per le
garanzie nelle comunicazioni di un regolamento che disciplini i
provvedimenti necessari per eliminare o impedire il formarsi di
posizioni dominanti nel settore delle comunicazioni o comunque lesive
del pluralismo;
Visti l’art. 14, comma 1, della legge 3 maggio 2004, n. 112, e
l’art. 43, comma 1, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177,
che prevedono l’adozione di un apposito regolamento per definire la
procedura per la notifica delle intese e delle operazioni di
concentrazione al fine di verificare il rispetto dei principi,
rispettivamente, di cui all’art. 15 della legge 3 maggio 2004, n.
112, e di cui ai commi 7, 8, 9, 10, 11 e 12 dell’art. 43 del decreto
legislativo 31 luglio 2005, n. 177;
Visti l’art. 14, comma 3, della legge 3 maggio 2004, n. 112, e
l’art. 43, comma 3, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177,
recante «testo unico della radiotelevisione», che prevedono
l’adozione da parte dell’Autorita’ di un atto di pubblico richiamo
qualora si accerti che un’impresa, o un gruppo di imprese, operanti
nel sistema integrato delle comunicazioni, si trovi nella condizione
di potere superare, prevedibilmente, i limiti di cui all’art. 15,
della legge 3 maggio 2004, n. 112, e di cui all’art. 43, commi 7, 8,
9, 10, 11 e 12 del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177;
Considerata l’opportunita’ di disciplinare mediante un unico
regolamento i procedimenti in materia di posizioni dominanti previsti
dalla normativa vigente, le procedure per la notifica e la verifica
delle operazioni di concentrazione e delle intese ed il procedimento
di autorizzazione ai trasferimenti di proprieta’, aggiornando la
disciplina di cui alle gia’ citate delibere n. 26/99 e n.
290/03/CONS;
Considerata la necessita’ di coordinare le predette procedure
adeguandole al nuovo assetto normativo e di dare piena e completa
attuazione alle disposizioni della legge 3 maggio 2004, n. 112, e del
decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177, recante «testo unico
della radiotelevisione»;
Vista la delibera n. 264/06/CONS, di cui al comunicato pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 127 del 3 giugno 2006, con la quale, in
considerazione della complessita’ degli adempimenti e della
particolare rilevanza della materia, e’ stato sottoposto ad una
pubblica consultazione il testo dello schema di regolamento adottato
il 16 maggio 2006 dal Consiglio dell’Autorita’;
Avuto riguardo ai contributi pervenuti in sede di consultazione,
che hanno dato luogo, in sintesi, alle osservazioni seguenti.
Secondo uno dei partecipanti alla consultazione l’obbligo di
notifica previsto dall’art. 43 del testo unico sarebbe finalizzato
esclusivamente alla verifica del rispetto dei limiti indicati nei
commi da 7 a 12 del medesimo articolo. Conseguentemente, nelle
definizioni di intesa e di concentrazione si dovrebbe specificare che
sono soggette all’obbligo di notifica le solo operazioni suscettibili
di condurre alla violazione dei commi da 7 a 12 dell’art. 43 del
testo unico, rimettendo, inoltre, ai diretti interessati il compito
di valutare la compatibilita’ delle operazioni con i relativi limiti.
La lettura dell’intero art. 43 del testo unico induce l’Autorita’,
tuttavia, a ritenere che il divieto di costituire una posizione
dominante rivesta carattere generale e non gia’ limitato
esclusivamente alle ipotesi di cui ai commi da 7 a 12. L’art. 43,
comma 9, indica difatti chiaramente che, al di la’ dei limiti
concernenti i ricavi, nei singoli mercati che compongono il SIC resta
fermo il divieto di costituzione di posizioni dominanti, con cio’
ribadendo la sua natura di divieto generale.
Del resto, la medesima impostazione costituisce il nucleo della
previsione di cui al comma 2 (sempre dell’art. 43), ove si afferma
che compito dell’Autorita’ e’ verificare che (nel SIC e nei singoli
mercati) non si costituiscano posizioni dominanti e che siano
rispettati i limiti di cui ai commi 7 – 12 (limiti che non
esauriscono dunque le fattispecie vietate dal piu’ ampio divieto di
costituzione di una posizione dominante)….

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 9 novembre 2006

Chimici.info