AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 6 ottobre 2009 | Chimici.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 6 ottobre 2009

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 6 ottobre 2009 - Modifiche alla delibera n. 35/09/CIR recante Approvazione dell'offerta di riferimento di Telecom Italia per l'anno 2009 per il servizio Wholesale Line Rental (WLR). (Deliberazione n. 51/09/CIR). (09A13113) (GU n. 259 del 6-11-2009 )

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 6 ottobre 2009

Modifiche alla delibera n. 35/09/CIR recante Approvazione
dell’offerta di riferimento di Telecom Italia per l’anno 2009 per il
servizio Wholesale Line Rental (WLR). (Deliberazione n. 51/09/CIR).
(09A13113)

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE
NELLE COMUNICAZIONI
Nella riunione della Commissione per le infrastrutture e le reti
del 6 ottobre 2009;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo», pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 25 agosto 1997, n.
197, supplemento ordinario, e successive modificazioni;
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante
«Codice delle comunicazioni elettroniche», pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana n. 215 del 15 settembre 2003;
Vista la delibera n. 33/06/CONS recante «Mercati al dettaglio
dell’accesso alla rete telefonica pubblica in postazione fissa per
clienti residenziali e per clienti non residenziali (mercati n. 1 e
n. 2 della raccomandazione della Commissione europea n. 2003/311/CE):
identificazione ed analisi dei mercati, valutazione di sussistenza di
imprese con significativo potere di mercato ed individuazione degli
obblighi regolamentari», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del 10 febbraio 2006, n. 34;
Vista la delibera n. 694/06/CONS, recante «Modalita’ di
realizzazione dell’offerta WLR ai sensi della delibera n. 33/06/CONS»
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 297
del 29 novembre 2006, con cui sono state peraltro definite le linee
guida per la realizzazione del servizio WLR;
Vista la delibera n. 114/07/CIR recante «Approvazione dell’offerta
di riferimento di Telecom Italia per l’anno 2007 per il servizio
Wholesale Line Rental (WLR)» pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 261 del 9 novembre 2008;
Vista la delibera n. 48/08/CIR recante «Approvazione dell’offerta
di riferimento di Telecom Italia per l’anno 2008 per il servizio
Wholesale Line Rental (WLR)» pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 190 del 14 agosto 2008, supplemento
ordinario n. 194;
Vista la delibera n. 35/09/CIR recante «Approvazione dell’offerta
di riferimento di Telecom Italia per l’anno 2009 per il servizio
Wholesale Line Rental (WLR)», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana n. 203 del 2 settembre 2009, supplemento
ordinario n. 161, ed anticipata sul sito web dell’Autorita’ per le
garanzie nelle comunicazioni in data 6 agosto 2009;
Considerato che Telecom Italia S.p.A. ha ripubblicato, ai sensi
dell’art. 3, comma 1 della delibera n. 35/09/CIR, la propria offerta
di riferimento per il servizio Wholesale Line Rental (WLR) per l’anno
2009 in data 4 settembre 2009;
Considerato che l’art. 2, comma 8 della delibera n. 35/09/CIR
dispone che Telecom Italia adegui la propria offerta di riferimento
WLR 2009 a quanto previsto dall’art. 14, comma 7 della delibera n.
694/06/CONS, esplicitando che per un ritardo di ripristino del WLR
superiore alle 10 ore la penale e’ pari al 200% del costo complessivo
del canone mensile del servizio richiesto piu’ il 100% del canone
mensile per ogni ora di ritardo successiva alla decima;
Considerato che l’art. 14, comma 7 della delibera n. 694/06/CONS
prevede le seguenti modalita’ per il calcolo delle penali di
assurance:

=====================================================================
Ritardo (ore solari) |Penale come % del costo complessivo del canone
=====================================================================
< 5 | 30% 5-8 | 100% 8-10 | 150% > 10 | 200% + 100% per ogni ora di ritardo

———-
Tabella 1 – Penali di assurance del servizio WLR previste
dalla delibera n. 694/06/CONS.

Considerato che, nelle predette modalita’, non e’ stato esplicitato
se il canone da porre a base per il calcolo delle penali sia quello
giornaliero o mensile;
Considerato che, con riferimento alle penali di provisioning, la
delibera n. 694/06/CONS, all’art. 14, comma 6, adotta una tabella di
calcolo analoga a quella relativa all’assurance, tuttavia
specificando che trattasi di «Penale come % del costo complessivo del
canone mensile»;
Considerato che l’Autorita’ aveva ritenuto di richiedere la
modifica di cui all’art. 2, comma 8 della delibera n. 35/09/CIR al
fine di allineare la modalita’ di calcolo della penale di assurance
WLR a quanto disposto, in relazione alle penali di provisioning,
all’art. 13 della delibera n. 48/08/CIR e richiamato nel punto 97
della stessa delibera, laddove si specifica che l’incremento e’
valutato in percentuale del canone mensile;
Vista l’istanza di revisione dell’art. 2, comma 8 della delibera n.
35/09/CIR presentata dalla societa’ Telecom Italia S.p.A. in data 16
settembre 2009;
Considerato, in particolare, che la societa’ Telecom Italia
richiede che venga rivisto il passaggio della delibera n. 35/09/CIR
laddove si dispone che «per un ritardo di ripristino del WLR
superiore alle 10 ore, la penale e’ pari al 200% del costo
complessivo del canone mensile del servizio richiesto piu’ il 100%
del canone mensile, per ogni ora di ritardo successiva alla decima»,
ritenendo la penale, cosi’ come formulata, non proporzionata;
Ritenuto che l’istanza di revisione della societa’ Telecom Italia
presenti elementi di fondatezza, laddove si considerino gli effetti
quantitativi dell’applicazione della norma in questione, come
interpretata nella delibera n. 35/09/CIR, e si pongano tali
valutazioni quantitative a confronto con analoghe penali di altri
servizi all’ingrosso;
Considerato che le penali di assurance WLR, calcolate secondo
quanto disposto dalla delibera n. 35/09/CIR, risultano di un ordine
di grandezza superiori alle analoghe penali dei servizi retail e
degli altri servizi wholesale, a parita’ di entita’ del ritardo di
ripristino;
Considerato che le modalita’ di calcolo delle penali di assurance
per gli altri servizi all’ingrosso evidenziano:
1) la definizione di una base temporale, rispetto alla quale
vengono calcolati i ritardi di ripristino, specifica per ciascun
servizio di accesso. Ad esempio, per i servizi di accesso
completamente disaggregato alla rete metallica, accesso disaggregato
alla sottorete metallica e accesso disaggregato condiviso alla rete
metallica, il ritardo e’ misurato su base giornaliera mentre per i
servizi bitstream, canale numerico, prolungamento dell’accesso, il
ritardo e’ misurato in ore;
2) l’adozione di due modalita’ per il calcolo dell’incremento
marginale della penale di assurance: per i servizi con ritardo
marginale calcolato su base giornaliera l’incremento marginale di
penale e’ calcolato in percentuale del canone mensile, mentre per i
servizi con ritardo marginale calcolato su base oraria l’incremento
marginale di penale e’ calcolato in percentuale del canone
giornaliero;
Considerato, di conseguenza, che il calcolo dell’incremento
marginale delle penali di assurance del servizio WLR, per un ritardo
superiore alle dieci ore, calcolato in percentuale del canone mensile
risulterebbe un’eccezione rispetto a quanto avviene per altri servizi
di accesso, comportando, rispetto a questi ultimi, un tasso di
crescita delle penali molto maggiore (anche di diversi ordini di
grandezza);
Ritenuto che il suddetto aggravio delle penali WLR, rispetto ad
altri servizi intermedi, non sia giustificato da ragioni tecniche o
economiche, a maggior ragione se poste a confronto con analoghe
penali di servizi intermedi che comportano piu’ alti costi di
infrastruttrazione e conseguenti maggiori rischi di investimento;
Considerato che la valutazione, dell’incremento marginale delle
penali di assurance del WLR per un ritardo superiore alle dieci ore,
come percentuale del canone giornaliero, e’ conforme alle modalita’
di calcolo delle penali di servizi analoghi, fornendo, per ritardi
superiori alle dieci ore, penali e un tasso di crescita delle stesse
confrontabili (e in alcuni casi persino superiori) a quelle di altri
servizi intermedi;
Ritenuto, alla luce di quanto sopra riportato, opportuna una
applicazione della tabella di cui all’art. 14, comma 7 della delibera
n. 694/06/CONS basata, piuttosto che su una lettura tesa a rendere
omogenea la modalita’ di calcolo della penale di assurance con la
penale di provisioning, di cui al comma 6 dello stesso articolo, su
una lettura che renda gli effetti quantitativi del calcolo della
penale di assurance WLR in linea con le penali di assurance degli
altri servizi intermedi;
Ritenuta, pertanto, giustificata l’istanza di revisione della
societa’ Telecom Italia e, quindi, opportuna l’interpretazione della
tabella di cui all’art. 14, comma 7 della delibera n. 694/06/CONS
secondo cui con il termine «canone», presente nella quota parte
addizionale di penale generata da ritardi oltre le 10 ore, ci si
riferisce al canone giornaliero del servizio e pertanto che «per un
ritardo di ripristino del WLR superiore alle 10 ore, la penale e’
pari al 200% del costo complessivo del canone mensile del servizio
richiesto piu’ il 100% del canone giornaliero, per ogni ora di
ritardo successiva alla decima»;
Udita la relazione dei commissari Roberto Napoli ed Enzo Savarese,
relatori ai sensi dell’art. 29 del regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;
Delibera:

Art. 1.

Modifica dell’art. 2, comma 8 della delibera n. 35/09/CIR relativo
all’algoritmo di calcolo delle penali di assurance dell’offerta di
riferimento 2009 di Telecom Italia per il servizio Wholesale Line
Rental
1. L’art. 2, comma 8 della delibera n. 35/09/CIR e’ modificato come
segue: «Telecom Italia riformula l’offerta di riferimento WLR
precisando che, per un ritardo di ripristino del WLR superiore alle
10 ore, la penale e’ pari al 200% del costo complessivo del canone
mensile del servizio richiesto, piu’ il 100% del canone giornaliero
per ogni ora di ritardo successiva alla decima».

Art. 2.

Disposizioni finali
1. Ai sensi dell’art. 6, comma 2 della delibera n. 33/06/CONS, le
modifiche all’offerta di riferimento WLR oggetto del presente
provvedimento entrano in vigore a partire dal 1° gennaio 2009.
2. Il mancato rispetto da parte di Telecom Italia S.p.A. delle
disposizioni contenute nella presente delibera comporta
l’applicazione delle sanzioni previste dalla normativa vigente.
3. Il presente provvedimento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana, nel Bollettino ufficiale e sul sito web
dell’Autorita’.
Roma, 6 ottobre 2009
Il presidente: Calabro’
I commissari relatori: Napoli – Savarese

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI – DELIBERAZIONE 6 ottobre 2009

Chimici.info