AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI | Chimici.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 23 novembre 2004: Descrizione e relazione di conformita' del sistema di contabilita' dei costi, di separazione contabile e contabilita' regolatoria di Telecom Italia, relative all'esercizio 2001. (Deliberazione n. 406/04/CONS.). (GU n. 299 del 22-12-2004)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 23 novembre 2004

Descrizione e relazione di conformita’ del sistema di contabilita’
dei costi, di separazione contabile e contabilita’ regolatoria di
Telecom Italia, relative all’esercizio 2001. (Deliberazione n.
406/04/CONS.).

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Nella sua riunione di consiglio del 23 novembre 2004;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
Visto il decreto legislativo 1° agosto 2003, n. 259, recante
«Codice delle comunicazioni elettroniche» di seguito denominato
«Codice», pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 215 del 15 settembre 2003;
Vista la direttiva n. 2002/19/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 7 marzo 2002, relativa all’accesso alle reti di
comunicazione elettronica e alle risorse correlate e
all’interconnessione delle medesime (direttiva accesso);
Vista la raccomandazione n. 98/322/CE della Commissione europea
dell’8 aprile 1998, sull’interconnessione in un mercato liberalizzato
delle telecomunicazioni (Parte II – Separazione contabile e
contabilita’ dei costi);
Vista la propria delibera n. 152/02/CONS del 15 maggio 2002,
recante «Misure atte a garantire la piena applicazione del principio
di parita’ di trattamento interna ed esterna da parte degli operatori
aventi notevole forza di mercato nella telefonia fissa», pubblicata
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 27 giugno
2002, n. 153;
Considerato che l’Autorita’, con le proprie delibere n. 42/01/CONS,
337/02/CONS e 48/03/CONS, ha ottemperato ai dettami della
legislazione comunitaria per quanto riguarda la pubblicazione dei
dati relativi rispettivamente agli esercizi 1998, 1999 e 2000;
Considerato che l’art. 48, comma 1, del codice prevede che, ai
sensi dell’art. 45 del medesimo e limitatamente al mercato oggetto di
notifica, l’Autorita’ puo’ imporre obblighi di separazione contabile
in relazione a particolari attivita’ nell’ambito
dell’interconnessione e dell’accesso. In particolare, l’Autorita’
puo’ obbligare un’impresa verticalmente integrata a rendere
trasparenti i propri prezzi all’ingrosso e i prezzi dei trasferimenti
interni, segnatamente per garantire l’osservanza di un obbligo di non
discriminazione ai sensi dell’art. 47 o, se del caso, per evitare
sovvenzioni incrociate abusive. L’Autorita’ puo’ specificare i
formati e la metodologia contabile da usare;
Considerato che l’art. 48 comma 2, del codice, prevede che per
agevolare la verifica dell’osservanza degli obblighi di trasparenza e
di non discriminazione, l’Autorita’ puo’ richiedere che siano
prodotte le scritture contabili, compresi i dati relativi alle
entrate provenienti da terzi. L’Autorita’ puo’ pubblicare tali
informazioni in quanto utili per un mercato aperto e concorrenziale,
nel rispetto della vigente normativa nazionale e comunitaria sulla
riservatezza delle informazioni commerciali;
Considerato che l’art. 50, comma 4, del codice indica che
l’Autorita’ provvede affinche’, qualora sia imposto un sistema di
contabilita’ dei costi a sostegno di una misura di controllo dei
prezzi, sia pubblicata una descrizione che illustri quanto meno le
principali categorie in cui sono raggruppati i costi, nonche’ i
criteri utilizzati per la loro ripartizione. La conformita’ del
sistema di contabilita’ dei costi e’ verificata da un organismo
indipendente dalle parti interessate, avente specifiche competenze,
incaricato dall’Autorita’. E’ pubblicata annualmente una
dichiarazione di conformita’ al sistema. I costi relativi alle
verifiche rientrano tra quelli coperti ai sensi dall’art. 34 del
codice;
Considerato che l’art. 44, comma 1, del codice prevede che gli
obblighi vigenti alla data di entrata in vigore del medesimo in
materia di accesso e di interconnessione, imposti agli operatori che
forniscono reti o servizi di comunicazione elettronica accessibili al
pubblico, restino in vigore fintantoche’ tali obblighi non siano
stati riesaminati e non sia stata adottata una decisione e che, fino
a tale data, conservano efficacia le deliberazioni adottate
dall’Autorita’, relativamente ai suddetti obblighi, sulla base della
normativa previdente;
Considerato che la contabilita’ regolatoria relativa all’esercizio
2001 costituisce la prima applicazione della delibera n. 152/02/CONS
e che quindi, a seguito delle novazioni in termini di numerosita’ dei
servizi e di «perimetro» dei singoli aggregati regolatori da essa
introdotte, non e’ stato possibile presentare i corrispondenti dati
relativi alla contabilita’ regolatoria dell’esercizio 2000;
Considerato che Telecom Italia S.p.a. ha acconsentito alla
pubblicazione dei seguenti elementi di dettaglio aggiuntivi rispetto
a quelli gia’ previsti dalla delibera n. 152/02/CONS:
a) conti economici e stati patrimoniali dell’aggregato «Telecom
Rete di Trasporto» riferito ai «Servizi per T.I. Commerciale»
articolati in servizi fonia, servizi fonia traffico
locale/distrettuale, servizi fonia traffico interdistrettuale,
servizi fonia traffico extranazionale uscente, traffico fisso mobile,
telefonia pubblica, CDA, CDN, CD internazionali, informazioni elenco
abbonati;
b) conti economici e stati patrimoniali dell’aggregato «Telecom
Commerciale» articolati in fonia vocale servizi di accesso affari,
fonia vocale servizi di accesso residenziale;
c) conto economico di riconciliazione con il bilancio
dell’esercizio 2001.
Considerato che l’Autorita’, al fine di poter espletare le
verifiche previste dagli articoli 8 e 9 del decreto del Presidente
della Repubblica n. 318/1997, aveva richiesto a Telecom Italia di
produrre la contabilita’ regolatoria riferita all’esercizio 2001
sulla base della metodologia a costi storici in continuita’ con
quanto effettuato per gli esercizi contabili precedenti;
Considerato che le condizioni economiche dei servizi di
interconnessione oggetto dell’approvazione dell’offerta di
riferimento 2002 sono state basate sulla contabilita’ regolatoria
redatta secondo la metodologia a costi correnti e che quindi, al fine
di effettuare le verifiche previste dall’art. 4, comma 7, del decreto
del Presidente della Repubblica n. 318/1997 sull’effettivo
orientamento al costo delle medesime, l’Autorita’ ha provveduto ad
affidare a KPMG uno specifico incarico di verifica della corretta
applicazione delle linee guida sulla metodologia a costi correnti
introdotte con delibera 399/02/CONS e di verifica delle condizioni
economiche dell’offerta di riferimento determinate sulla base dei
costi correnti;
Considerato che l’art. 1, comma 6, della delibera n. 152/02/CONS
prevede che le informazioni contenute nella tabella 2A recante
«Coefficienti di utilizzo delle componenti di rete da parte dei
servizi di interconnessione» e nella tabella 2B recante «Coefficienti
di utilizzo delle componenti di rete da parte dei servizi di
trasporto end-to-end» riportate nell’allegato A della menzionata
delibera siano rese disponibili al pubblico e considerato altresi’
che, oltre alle sopra menzionate tabelle 2A e 2B, Telecom Italia ha
prodotto le tabelle relative ai costi unitari dei servizi di accesso,
denominandole rispettivamente 2A bis: «Fattori di utilizzo della rete
di accesso Servizi per OLO» e 2B bis: «Fattori di utilizzo della rete
di accesso Servizi per TI», e che la suddetta societa’ ha inoltre
acconsentito alla pubblicazione delle medesime;
Rilevato che Telecom Italia ha prodotto, in data 17 settembre 2004,
la contabilita’ regolatoria per l’esercizio 2002 e che quella
relativa all’esercizio 2003 verra’ prodotta entro il mese di novembre
2004.
Rilevato inoltre, che l’Autorita’ affidera’ l’incarico relativo
alla verifica della contabilita’ regolatoria per gli esercizi 2002 e
2003 di Telecom Italia al soggetto aggiudicatario della gara a
procedura aperta di cui alle delibere n. 217/04/CONS e n.
324/04/CONS.
Udita la relazione del presidente;
Delibera:

Art. 1.
1. L’allegato A) alla presente delibera reca la relazione redatta
dalla KPMG S.p.a. quale soggetto incaricato della verifica
dell’adeguatezza del sistema di contabilita’ dei costi adottato da
Telecom Italia S.p.a. per l’esercizio 2001 ai sensi dell’art. 8 del
decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997, n. 318,
nonche’ il documento di descrizione dei principi e dei criteri
metodologici redatto da detta societa’.
2 L’allegato B) alla presente delibera reca la relazione redatta
dalla KPMG S.p.a. quale soggetto incaricato della verifica
dell’adeguatezza del sistema di separazione contabile adottato da
Telecom Italia S.p.a. per l’esercizio 2001 ai sensi dell’art. 9 del
decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997, n. 318,
nonche’ il documento di descrizione dei principi e dei criteri
metodologici redatto da detta societa’.
3. L’allegato C) alla presente delibera reca la relazione redatta
dalla KPMG S.p.a. quale soggetto incaricato della verifica della
correttezza e della congruenza dei dati del sistema di contabilita’
regolatoria adottata da Telecom Italia S.p.a. per l’esercizio 2001,
le informazioni relative ai risultati degli aggregati della
separazione contabile, nonche’ l’insieme di tabelle (Conti economici…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Chimici.info