AUTORITA' PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI - COMUNICATO: Comunicato alle S.o.a. e alle Stazioni appaltanti recante criteri cui devono uniformarsi le S.o.a. in materia di riconoscimento del requisito di cui all'art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica n. 34/2000. (GU n. 46 del 25-2-2004 | Chimici.info

AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI – COMUNICATO: Comunicato alle S.o.a. e alle Stazioni appaltanti recante criteri cui devono uniformarsi le S.o.a. in materia di riconoscimento del requisito di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica n. 34/2000. (GU n. 46 del 25-2-2004

AUTORITA' PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI - COMUNICATO: Comunicato alle S.o.a. e alle Stazioni appaltanti recante criteri cui devono uniformarsi le S.o.a. in materia di riconoscimento del requisito di cui all'art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica n. 34/2000. (GU n. 46 del 25-2-2004 )

AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI

COMUNICATO

Comunicato alle S.o.a. e alle Stazioni appaltanti recante criteri cui
devono uniformarsi le S.o.a. in materia di riconoscimento del
requisito di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della
Repubblica n. 34/2000.

Con decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 355, e’ stato prorogato al
30 aprile 2004 il termine triennale di validita’ delle attestazioni
di qualificazione di cui al comma 5 dell’art. 15 del decreto del
Presidente della Repubblica 25 gennaio 2000, n. 34, la cui scadenza
interviene prima di tale data; inoltre nell’ambito dell’accordo MLA
IAF (EA) sono state modificate le norme ISO 9000:1994 ed adottate le
nuove norme ISO 9001:2000.
Sussiste pertanto la necessita’ di coordinare le disposizioni del
decreto-legge 24 dicembre 2003, n. 355, con le disposizioni in
materia di certificazione di qualita’.
In data 18 novembre 2003 il Sincert ha indicato a tutti a gli
organismi di certificazione accreditati disposizioni tese a regolare
la gestione delle certificazioni rilasciate sulla base delle norme
ISO 9000:1994, ma ha rimesso all’Autorita’ la valutazione in merito e
deferito la formulazione di indicazioni definitive.
Il Consiglio nell’adunanza del 28 gennaio 2004 ha ritenuto che
detto coordinamento non puo’ che attuarsi con il riconoscimento della
validita’ sia delle attestazioni che delle certificazioni e
dichiarazioni di qualita’.
Ne segue che le certificazioni del sistema di qualita’ e le
dichiarazioni del possesso degli elementi del sistema di qualita’
rilasciate, sulla base delle norme ISO 9000:1994, prima del
15 dicembre 2003 hanno validita’ fino al termine del 30 aprile 2004.
Costituisce diretta conseguenza da quanto sopra che le
attestazioni di qualificazione rilasciate dopo il suddetto termine,
come nuove attestazioni o come conferma a seguito della verifica
triennale di cui alla legge 1° agosto 2002, n. 166, potranno essere
rilasciate soltanto se l’impresa e’ in possesso della certificazione
del sistema di qualita’ o della dichiarazione del possesso degli
elementi del sistema di qualita’ conforme alle nuove norme ISO
9001/2000 e cio’ ove il possesso della certificazione del sistema di
qualita’ o della dichiarazione del possesso degli elementi del
sistema di qualita’ sia obbligatorio ai fini della qualificazione
dell’impresa.

AUTORITA’ PER LA VIGILANZA SUI LAVORI PUBBLICI – COMUNICATO: Comunicato alle S.o.a. e alle Stazioni appaltanti recante criteri cui devono uniformarsi le S.o.a. in materia di riconoscimento del requisito di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della Repubblica n. 34/2000. (GU n. 46 del 25-2-2004

Chimici.info