AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 19 dicembre 2007 | Chimici.info

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 19 dicembre 2007

AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 19 dicembre 2007 - Determinazione delle modalita' di adeguamento del prezzo di assegnazione di cui all'articolo 3, comma 4, del decreto del Ministro dello sviluppo economico 15 novembre 2007. (Deliberazione n. 331/2007). (GU n. 22 del 26-1-2008- Suppl. Ordinario n.22)

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 19 dicembre 2007

Determinazione delle modalita’ di adeguamento del prezzo di
assegnazione di cui all’articolo 3, comma 4, del decreto del Ministro
dello sviluppo economico 15 novembre 2007. (Deliberazione n.
331/2007).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 19 dicembre 2007;
Visti:
la legge 14 novembre 1995, n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999 n. 79;
il decreto del Ministro dell’industria, del commercio e
dell’artigianato 21 novembre 2000 (di seguito: decreto 21 novembre
2000);
il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 19 dicembre
2003, recante approvazione del testo integrato della Disciplina del
mercato elettrico (di seguito: decreto 19 dicembre 2003);
il decreto del Ministro dello sviluppo economico 14 dicembre
2006;
il decreto del Ministro dello sviluppo economico 15 novembre 2007
recante determinazione delle modalita’ per la vendita sul mercato,
per l’anno 2008, dell’energia elettrica di cui all’art. 3, comma 12,
del decreto legislativo 16 marzo 1999, n. 79, da parte del Gestore
dei servizi elettrici – GSE S.p.A. (di seguito: GSE) (di seguito:
decreto 15 novembre 2007);
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 9 giugno 2006, n. 111/06, come
successivamente integrata e modificata (di seguito: deliberazione n.
111/06);
la deliberazione dell’Autorita’ 29 marzo 2007, n. 82/07 (di
seguito: deliberazione n. 82/07).
Considerato che:
l’art. 2 del decreto 15 novembre 2007 prevede che l’energia
elettrica ritirata dal GSE ai sensi del decreto 21 novembre 2000 e’
ceduta agli operatori tramite procedure di assegnazione, effettuate
dal GSE entro il 31 dicembre 2007, e disciplinate dalle disposizioni
di cui all’art. 3 del medesimo decreto 15 novembre 2007;
il decreto 15 novembre 2007 richiama l’opportunita’ di definire
condizioni di cessione che riflettano il prezzo medio dell’energia
elettrica come risultante dal sistema delle offerte di cui all’art. 5
del decreto legislativo n. 79/1999, mantenendo rispetto a tale prezzo
condizioni di approvvigionamento vantaggiose, senza incidere in
maniera rilevante sulle tariffe;
l’art. 3 del decreto 15 novembre 2007 prevede che il prezzo di
assegnazione (di seguito: prezzo CIP6), per il primo trimestre
dell’anno 2008, sia pari a 68 euro/MWh e venga adeguato in corso
d’anno, con modalita’ indicate dall’Autorita’, in funzione
dell’andamento, calcolato su base trimestrale, dell’indice dei
prezzi, di cui all’art. 5 del decreto 19 dicembre 2003;
con la deliberazione n. 82/07, ai sensi del decreto 14 dicembre
2006, l’Autorita’ ha adottato un meccanismo di aggiornamento del
prezzo CIP6 per l’anno 2007 basato su criteri analoghi a quelli
previsti dal decreto 15 novembre 2007;
il meccanismo di aggiornamento individuato dalla deliberazione n.
82/07:
– adegua in corso d’anno il prezzo CIP6 sulla base
dell’andamento trimestrale dei prezzi registrati nel mercato del
giorno prima ed in particolare del prezzo di acquisto di cui al
comma 30.4, lettera c), dell’Allegato A alla deliberazione n. 111/06
(di seguito: PUN);
– fissa come riferimento il valore della media del PUN
nell’ultimo trimestre dell’anno precedente a quello per il quale si
calcola l’aggiornamento.
Ritenuto che:
l’adozione per l’anno 2008 di un meccanismo di aggiornamento del
prezzo CIP6 analogo a quello utilizzato per l’anno 2007 possa
consentire agli operatori una migliore pianificazione e gestione
degli approvvigionamenti per l’anno 2008;
anche alla luce delle attuali stime dell’andamento del PUN 2008,
il meccanismo di aggiornamento adottato nel 2007 sia idoneo a
garantire per l’energia di cui all’art. 2 del decreto 15 novembre
2007 il mantenimento di condizioni di approvvigionamento vantaggiose
rispetto al prezzo dell’energia come risultante dal sistema delle
offerte;
alla luce di quanto sopra, sia opportuno confermare le modalita’
di adeguamento del prezzo di assegnazione adottate per l’anno 2007
con la deliberazione n. 82/07;
Delibera:
1. Di prevedere che il prezzo CIP6 per ciascun trimestre dell’anno
2008 a partire dal secondo sia determinato, a partire dal
corrispondente prezzo per il primo trimestre del medesimo anno, con
la seguente formula:

{PUN T
PCIP6 = PCIP6 1 . ———
PUN {T1}

Dove:
PCIP6 1 e’ il prezzo CIP6 del primo trimestre 2008, fissato pari
a 68 Euro/MWh;
PUN T e’ la media aritmetica del PUN nel trimestre precedente
quello cui l’aggiornamento si riferisce;
PUN «T1» e’ la media aritmetica del PUN nell’ultimo trimestre
dell’anno 2007.
2. Di prevedere che GSE pubblichi sul proprio sito internet, entro
il decimo giorno del primo mese di ciascun trimestre dell’anno 2008,
a partire dal secondo, il prezzo CIP6 determinato sulla base della
presente deliberazione.
3. Di pubblicare il presente provvedimento sulla Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e sul sito internet dell’Autorita’
(www.autorita.energia.it), affinche’ entri in vigore contestualmente
al decreto 15 novembre 2007.
Milano, 19 dicembre 2007
Il presidente: Ortis

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 19 dicembre 2007

Chimici.info