AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 18 dicembre 2007 | Chimici.info

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 18 dicembre 2007

AUTORITA' PER L' ENERGIA ELETTRICA E IL GAS - DELIBERAZIONE 18 dicembre 2007 - Disposizioni per l'anno 2008 in materia di gestione delle congestioni in importazione ed esportazione sulla rete di interconnessione con l'estero. (Deliberazione n. 329/2007). (GU n. 22 del 26-1-2008- Suppl. Ordinario n.22)

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS

DELIBERAZIONE 18 dicembre 2007

Disposizioni per l’anno 2008 in materia di gestione delle congestioni
in importazione ed esportazione sulla rete di interconnessione con
l’estero. (Deliberazione n. 329/2007).

L’AUTORITA’ PER L’ENERGIA ELETTRICA E IL GAS
Nella riunione del 18 dicembre 2007;
Visti:
la direttiva n. 2003/54/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 giugno 2003;
il regolamento (CE) n. 1228/2003 del Parlamento europeo e del
Consiglio del 26 giugno 2003 con il relativo allegato (di seguito:
regolamento n. 1228/2003), cosi’ come modificato dalla decisione
della Commissione Europea 2006/770/CE del 9 novembre 2006;
la legge 14 novembre 1995 n. 481;
il decreto legislativo 16 marzo 1999 n. 79;
la legge 12 dicembre 2002 n. 273;
la legge 27 ottobre 2003 n. 290;
la legge 23 agosto 2004 n. 239;
il decreto del Ministro delle attivita’ produttive 19 dicembre
2003 recante approvazione del testo integrato della Disciplina del
mercato elettrico (di seguito: decreto 19 dicembre 2003);
il decreto del Ministro dello sviluppo economico 15 dicembre 2006
recante modalita’ e condizioni delle importazioni di energia
elettrica per l’anno 2007 (di seguito: decreto 15 dicembre 2006);
il decreto del Ministro dello sviluppo economico 18 dicembre 2007
recante determinazione delle modalita’ e delle condizioni delle
importazioni di energia elettrica, per l’anno 2008, e direttive
all’Acquirente unico S.p.A. in materia di contratti pluriennali di
importazione per l’anno 2008;
la deliberazione dell’Autorita’ per l’energia elettrica e il gas
(di seguito: l’Autorita) 28 ottobre 1999, n. 162/1999 (di seguito:
deliberazione n. 162/1999);
la deliberazione dell’Autorita’ 9 giugno 2006, n. 111/2006 e
l’Allegato A alla medesima deliberazione, come successivamente
modificata e integrata (di seguito: deliberazione n. 111/2006);
la deliberazione dell’Autorita’ 29 marzo 2007, n. 82/2007 (di
seguito: deliberazione n. 82/2007);
la deliberazione dell’Autorita’ 17 dicembre 2007, n. 325/2007 con
cui l’Autorita’ esprime il proprio parere al Ministro per lo sviluppo
economico sullo schema di decreto recante determinazione delle
modalita’ e delle condizioni delle importazioni di energia elettrica,
per l’anno 2008, e direttive all’Acquirente unico S.p.A. in materia
di contratti pluriennali di importazione per l’anno 2008;
la decisione della Commissione europea 2003/796/EC
dell’11 novembre 2003 con cui viene istituito l’ERGEG, gruppo di
lavoro europeo dei regolatori di elettricita’ e gas;
la lettera di Terna S.p.A. (di seguito: Terna) prot.
TE/P2007013955 del 16 novembre 2007 avente oggetto «Valori della
capacita’ di trasporto sull’interconnessione con l’estero per l’anno
2008» con cui si comunicano all’Autorita’ i valori della capacita’ di
trasporto per l’anno 2008 delle linee di interconnessione sulle
frontiere elettriche con Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e
Grecia;
le regole per l’accesso alle reti di interconnessione tra Italia
e Francia, Svizzera, Austria, Slovenia e Grecia con i relativi
allegati Access rules to France-Italy, Switzerland-Italy,
Austria-Italy, Slovenia-Italy, Greece-Italy interconnections (di
seguito: Access rules) elaborate da Terna congiuntamente agli altri
gestori di rete partecipanti al gruppo di lavoro in ambito ERGEG,
Iniziativa Regionale per il Centro-Sud Europa, e inviate da Terna
all’Autorita’ in data 17 dicembre 2007, prot. Autorita’ 33382 del
18 dicembre 2007.
Considerato che:
il regolamento n. 1228/2003 prevede, tra l’altro:
a) all’art. 5, comma 2, che i gestori dei sistemi di
trasmissione elaborino modelli generali di calcolo della capacita’
totale di trasmissione e del margine di affidabilita’ della
trasmissione con riferimento alle condizioni elettriche e fisiche
della rete e che tali modelli siano approvati dalle autorita’
nazionali di regolazione;
b) all’art. 6, comma 1, che i problemi di congestione della
rete siano risolti con soluzioni non discriminatorie fondate su
criteri di mercato che forniscano segnali economici efficienti ai
soggetti partecipanti al mercato e ai gestori dei sistemi di
trasmissione;
c) all’art. 6, comma 6, che i proventi derivanti
dall’assegnazione delle capacita’ di interconnessione possano essere
utilizzati, tra l’altro, per garantire l’effettiva disponibilita’
della capacita’ assegnata, ovvero quali proventi di cui le autorita’
di regolamentazione devono tener conto in sede di approvazione del
metodo di calcolo delle tariffe della rete e/o in sede di valutazione
dell’opportunita’ o meno di modificare le tariffe;
d) all’art. 9, che, nell’esercizio delle loro competenze, le
autorita’ nazionali di regolazione garantiscano il rispetto del
regolamento medesimo e che, se necessario per realizzare gli
obiettivi del regolamento, cooperino tra loro e con la Commissione;
l’allegato al regolamento n. 1228/2003 «Orientamenti in materia
di gestione e assegnazione della capacita’ disponibile di
trasmissione sulle linee di interconnessione tra sistemi nazionali»,
prevede tra l’altro:
a) all’art. 2, comma 1, che le capacita’ sono assegnate tramite
aste esplicite o implicite e che i due metodi possono coesistere per
la stessa connessione;
b) all’art. 2, comma 11, che i soggetti partecipanti al mercato
comunicano ai gestori della rete di trasmissione, in forma
irrevocabile, il rispettivo utilizzo della capacita’ entro una data
definita per ciascuna scadenza, fissata in modo da permettere ai
gestori di riassegnare le capacita’ non utilizzate;
c) all’art. 3, comma 1, che l’assegnazione di capacita’ a
livello di un’interconnessione e’ coordinata e attuata dai gestori
dei sistemi di trasmissione interessati mediante procedure di
assegnazione comuni;
nell’anno 2006, in coerenza con le citate disposizioni di cui al
regolamento n. 1228/2003, l’ERGEG ha avviato i lavori di 7 Iniziative
Regionali Europee (ERI) tra cui quella relativa alla Regione
Centro-Sud di cui fanno parte Italia, Austria, Germania, Slovenia,
Francia, Germania e Grecia con l’obiettivo di fornire un contributo
concreto all’integrazione dei rispettivi mercati nazionali;
i lavori di cui al precedente alinea sono proseguiti nell’anno
2007 con l’obiettivo, tra l’altro, di migliorare le regole di
assegnazione della capacita’ di trasporto transfrontaliera in vigore
per il medesimo anno;
le Access Rules predisposte per l’anno 2008 nell’ambito dei
lavori della Regione Centro-Sud da parte dei gestori di rete
partecipanti sono conformi alle disposizioni del regolamento n.
1228/2003 e alle principali indicazioni fornite dai Regolatori che
coordinano i lavori della medesima Regione;
il decreto 18 dicembre 2007 prevede, tra l’altro, che:
a) l’assegnazione dei diritti di utilizzo della capacita’ di
trasporto sulle frontiere con Francia, Austria, Slovenia e Grecia e’
effettuata nell’ambito di procedure concorsuali condotte da Terna
congiuntamente ai gestori di rete dei paesi interconnessi per
l’allocazione congiunta della capacita’ assegnabile;
b) l’assegnazione dei diritti di utilizzo della capacita’ di
trasporto sulla frontiera con la Svizzera avviene secondo quanto
previsto alla precedente lettera a) solo in caso in cui Terna
pervenga in tempo utile ad un accordo con il gestore di rete
svizzero; in caso contrario Terna procede all’assegnazione dei
diritti di utilizzo della capacita’ di trasporto con riferimento alla
quota di capacita’ di trasporto nella sua responsabilita’;
c) i proventi delle procedure di assegnazione, per la quota
spettante a Terna, sono utilizzati a salvaguardia dell’economicita’
delle forniture per i clienti finali, in misura corrispondente ai
consumi medi degli stessi;
d) l’Autorita’ provvede a disciplinare le modalita’ di
ripartizione dei proventi tenendo conto anche del passaggio dei
clienti finali dal mercato tutelato al mercato libero;
il decreto 18 dicembre 2007 prevede inoltre:
a) il mantenimento della riserva di capacita’ di trasporto ai
fini dell’esecuzione dei contratti pluriennali per la sola frontiera
svizzera;
b) di ottemperare agli accordi assunti con la Repubblica di San
Marino e lo Stato Citta’ del Vaticano ripartendo i proventi delle
assegnazioni dei DCT sulle interconnessioni con i Paesi della
Comunita’ Europea, garantendo l’equivalenza economica rispetto
all’assegnazione di riserva di capacita’ di trasporto, ovvero
assegnando una riserva sulla capacita’ della frontiera svizzera;
c) la destinazione di una quota di capacita’ di trasporto sulla
frontiera svizzera per il reingresso in Italia di una parte
dell’energia elettrica prodotta presso il bacino idroelettrico di
Innerferrera, rendendo disponibile per il mercato libero la quota
parte di detta capacita’ giornaliera non utilizzata;
l’art. 5, comma 4, della deliberazione n. 162/1999 prevede
l’applicazione di un corrispettivo per la garanzia della capacita’ di
interconnessione.
Considerato inoltre che:
il decreto 18 dicembre 2007 prevede che l’energia elettrica
importata dal titolare italiano del contratto pluriennale e’
interamente ceduta dallo stesso titolare all’Acquirente unico S.p.A.
(di seguito: Acquirente unico) – con le stesse modalita’ di cui al
decreto 15 dicembre 2006 – al prezzo di 68 euro/MWh e che tale prezzo
(di seguito: prezzo AU) e’ adeguato in corso d’anno con modalita’
indicate dall’Autorita’ in funzione dell’andamento, calcolato su base
trimestrale, dell’indice dei prezzi di cui all’art. 5 del decreto
19 dicembre 2003;
ai sensi del decreto 15 dicembre 2006, con la deliberazione n.
82/2007 l’Autorita’ ha fissato le modalita’ di aggiornamento del
prezzo AU per l’anno 2007 sulla base dell’andamento dei prezzi
registrati nel mercato del giorno prima dell’energia elettrica ed in
particolare del prezzo di acquisto di cui al comma 30.4, lettera c),
dell’Allegato A alla deliberazione n. 111/2006 (nel seguito: PUN).
Ritenuto che sia opportuno:
anche al fine di consentire all’Acquirente unico una migliore
pianificazione e gestione degli approvvigionamenti previsti per
l’anno 2008, confermare le modalita’ di adeguamento del prezzo AU
adottate per l’anno 2007 con la deliberazione n. 82/2007;
abrogare l’applicazione del corrispettivo di cui all’art. 5,
comma 4, della deliberazione n. 162/1999 e prevedere che i costi per
la garanzia della capacita’ di interconnessione trovino copertura
nell’ambito dei corrispettivi previsti per il servizio di
dispacciamento;
approvare le Access Rules elaborate da Terna congiuntamente agli
altri gestori di rete partecipanti al gruppo di lavoro in ambito
ERGEG, Iniziativa Regionale per il Centro-Sud Europa, e inviate da
Terna all’Autorita’ in data 17 dicembre 2007, prot. Autorita’ 33382
del 18 dicembre 2007;
in forza delle disposizioni di cui all’art. 9 del regolamento n.
1228/2003, stabilire disposizioni per l’anno 2008 in materia di
gestione delle congestioni sulla rete di interconnessione,
coerentemente al decreto 18 dicembre 2007, prevedendo che i proventi
delle procedure di assegnazione siano utilizzati per la riduzione
equivalente dei corrispettivi di accesso alla rete di
interconnessione per tutti i clienti finali del sistema elettrico
nazionale;
Delibera:
1. Di sopprimere l’art. 5, comma 4, della deliberazione n.
162/1999.
2. Di approvare le Access Rules elaborate da Terna congiuntamente
agli altri gestori di rete partecipanti al gruppo di lavoro in ambito
ERGEG, Iniziativa Regionale per il Centro-Sud Europa, e inviate da
Terna all’Autorita’ in data 17 dicembre 2007, prot. Autorita’ 33382
del 18 dicembre 2007.
3. Di approvare le disposizioni per l’anno 2008 in materia di
gestione delle congestioni in importazione ed esportazione sulla rete
di interconnessione con l’estero come definite nell’Allegato A al
presente provvedimento, di cui forma parte integrante e sostanziale.
4. Di prevedere che il prezzo AU per ciascun trimestre dell’anno
2008, a partire dal secondo, sia determinato a partire dal
corrispondente prezzo per il primo trimestre del medesimo anno con la
formula di seguito riportata e che l’Acquirente unico pubblichi sul
proprio sito internet, entro il decimo giorno del primo mese di
ciascun trimestre dell’anno 2008 a partire dal secondo, il prezzo AU
determinato sulla base della presente deliberazione

—-> Vedere formula a pag. 20 Vedere formule a pag. 23 in formato zip/pdf

Dove:
P «MediaLiberoMesek» e’ la potenza media annua complessiva
relativa al mese K-esimo dell’anno 2008 corrispondente agli utenti
del dispacciamento in prelievo diversi dall’Acquirente Unico S.p.A.;
P «MediaLiberoGen08» e’ la potenza media annua complessiva
relativa al mese di gennaio dell’anno 2008 corrispondente agli utenti
del dispacciamento in prelievo diversi dall’Acquirente Unico S.p.A.;
P «MA» e’ la potenza media annua del sistema elettrico
nazionale al netto delle perdite e degli autoconsumi per l’anno 2006.
12.9 Le imprese distributrici sono tenute a rendere evidenza
delle modalita’ di calcolo della potenza media annuale di cui al
comma 12.4 agli utenti del dispacciamento, qualora da questi
richiesto.
Parte V
DISPOSIZIONI FINALI
Art. 13.
Disposizioni transitorie e finali
13.1 La Direzione Mercati dell’Autorita’ verifica la conformita’
degli schemi di cui al comma 7.1 alle disposizioni del presente
provvedimento, comunicando a Terna, entro tre giorni dal loro
ricevimento, l’esito di dette verifiche. Trascorso il predetto
termine gli schemi si intendono positivamente verificati.
13.2 Le assegnazioni dei DCT su base annuale e mensile, con
riferimento al mese di gennaio 2008, devono avvenire entro il
30 dicembre 2007.
13.3 Terna trasmette all’Autorita’, entro il 15 gennaio 2008, un
rapporto contenente i risultati delle procedure di assegnazione e,
con cadenza bimestrale nel corso dell’anno 2008, un rapporto in
merito a eventuali problematiche inerenti la gestione della rete di
interconnessione.

AUTORITA’ PER L’ ENERGIA ELETTRICA E IL GAS – DELIBERAZIONE 18 dicembre 2007

Chimici.info