AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO - PROVVEDIMENTO 27 Dicembre 2007 | Chimici.info

AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO – PROVVEDIMENTO 27 Dicembre 2007

AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO - PROVVEDIMENTO 27 Dicembre 2007 - Criteri per la determinazione della contribuzione, ai sensi del comma 7-bis, dell'articolo 10, della legge 10 ottobre 1990, n. 287. Anno 2008. (GU n. 1 del 2-1-2008 )

AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

PROVVEDIMENTO 27 Dicembre 2007

Criteri per la determinazione della contribuzione, ai sensi del comma
7-bis, dell’articolo 10, della legge 10 ottobre 1990, n. 287. Anno
2008.

L’AUTORITA’ GARANTE
DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO
Nella sua adunanza del 27 dicembre 2007;
Vista la legge 10 ottobre 1990, n. 287;
Visto, in particolare, il comma 7-bis, dell’art. 10 della legge n.
287/1990, il quale stabilisce che l’Autorita’ determini annualmente
le contribuzioni dovute dalle imprese tenute all’obbligo di
comunicazione ai sensi dell’art. 16, comma 1, della legge n.
287/1990, ai fini della copertura dei costi relativi al controllo
delle operazioni di concentrazione;
Visto l’art. 8, comma 16, del decreto legislativo 2 agosto 2007, n.
145, riguardante gli oneri finanziari derivanti dall’incremento di
unita’ di personale al fine di consentire l’esercizio delle
competenze disciplinate da tale decreto;
Vista la propria delibera del 28 dicembre 2005, n. 14996, relativa
ai criteri per la determinazione della contribuzione sulle operazioni
di concentrazione;
Viste le “Istruzioni relative alle contribuzioni dovute dalle
imprese che notificano operazioni di concentrazioni ai sensi
dell’art. 10, comma 7-bis, della legge 10 ottobre 1990, n. 287”
deliberate in data 28 dicembre 2005 e modificate con delibere n.
15135 del 1° febbraio 2006, n. 15241 del 15 marzo 2006 e n. 15247 del
16 maggio 2006, pubblicate nel bollettino di cui all’art. 26 della
legge n. 287/1990 e sul sito web istituzionale www.agcm.it;
Considerata l’opportunita’ di indicare preventivamente alle imprese
tenute all’obbligo della contribuzione i criteri di determinazione
della stessa;
Ritenuto che il comma 7-bis, dell’art. 10 della legge n. 287/1990
esige, da un lato, di commisurare i criteri di parametrazione dei
contributi ai costi complessivi relativi all’attivita’ di controllo
delle concentrazioni e, dall’altro, stabilisce il limite dell’1,2 per
cento del valore della transazione;
Ritenuto che, allo scopo di commisurare i contributi ai costi
complessivi relativi all’attivita’ di controllo delle concentrazioni,
si debba valutare l’incidenza di tale attivita’ sui costi complessivi
dell’Autorita’ registrati nel periodo 1° gennaio – 31 ottobre 2007 e,
assumendo tale rapporto come fisso anche per il 2008, stimare il
costo relativo all’attivita’ di controllo delle concentrazioni, sulla
base del bilancio di previsione del 2008;
Considerato che l’incidenza accertata dei costi relativi al
controllo delle operazioni di concentrazione per l’anno 2007 e’ stata
pari al 40% del fabbisogno finanziario complessivo dell’Autorita’;
Considerati i costi derivanti dall’applicazione dell’art. 8 del
decreto legislativo n. 145/2007 stimati per il 2008;
Ritenuto, altresi’, di dover modificare i criteri di calcolo dei
contributi contenuti nelle “Istruzioni relative alle contribuzioni
dovute dalle imprese che notificano operazioni di concentrazioni ai
sensi dell’art. 10, comma 7-bis, della legge 10 ottobre 1990, n.
287”, inserendo un correttore per calcolare il valore della
transazione tenendo conto del fatturato realizzato, direttamente o
indirettamente, dall’impresa acquisita in Italia;
Ritenuto, a tal fine, che sia necessario disporre dei dati di
fatturato nazionale e mondiale delle imprese oggetto di
concentrazione e di dover modificare in tal senso il formulario per
la notifica delle operazioni di concentrazione;
Visto il bilancio di previsione per l’anno 2008;
Delibera:
a) di imporre, per l’anno 2008, l’applicazione di una
contribuzione pari all’1,2% del valore della transazione delle
operazioni di concentrazione notificate;
b) la fissazione di soglie minime e massime per la contribuzione
pari rispettivamente a 3.000 e 60.000 euro;
c) l’inserimento nelle “Istruzioni relative alle contribuzioni
dovute dalle imprese che notificano operazioni di concentrazioni ai
sensi dell’art. 10, comma 7-bis, della legge 10 ottobre 1990, n.
287”, deliberate in data 28 dicembre 2005, alla sezione C
“Determinazione del valore della transazione”, prima parte, del
seguente sesto paragrafo in sostituzione di quello esistente: “nel
caso di operazioni che comportano l’acquisizione di imprese o parti
di imprese che operano (o realizzano fatturato) in Paesi diversi
dall’Italia, il valore della transazione coincide con il
corrispettivo complessivamente pattuito dalle parti per l’insieme
delle attivita’ oggetto della transazione, incluse anche quelle che
generano fatturato al di fuori del territorio nazionale, corretto
tramite l’applicazione del rapporto tra fatturato realizzato a
livello nazionale e mondiale dalle imprese oggetto di acquisizione”.
d) di modificare la “Sezione IV – Contribuzione obbligatoria:
autoliquidazione” del “Prospetto B – Operazione di concentrazione”
del formulario per la notifica delle operazioni di concentrazione per
poter disporre dei dati del fatturato realizzato in Italia e
all’estero dalle imprese oggetto di concentrazione, come risultante
dal nuovo prospetto riportato nell’allegato al presente
provvedimento.
Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e nel Bollettino dell’Autorita’ garante
della concorrenza e del mercato.
Roma, 27 dicembre 2007
p. Il presidente: Guazzaloca
Il segretario generale: Fiorentino

AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO – PROVVEDIMENTO 27 Dicembre 2007

Chimici.info