AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO - DELIBERAZIONE 22 dicembre 2009 | Chimici.info

AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO – DELIBERAZIONE 22 dicembre 2009

AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO - DELIBERAZIONE 22 dicembre 2009 - Determinazione della contribuzione sulle operazioni di concentrazione - anno 2010. (Deliberazione n. 20573). (09A15718) (GU n. 303 del 31-12-2009 )

AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

DELIBERAZIONE 22 dicembre 2009

Determinazione della contribuzione sulle operazioni di concentrazione
– anno 2010. (Deliberazione n. 20573). (09A15718)

L’AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA
E DEL MERCATO

Nella sua adunanza del 22 dicembre 2009;
Vista la legge 10 ottobre 1990, n. 287;
Visto in particolare il comma 7-bis, dell’art. 10 della legge n.
287/1990, il quale stabilisce che l’Autorita’ determini annualmente
le contribuzioni dovute dalle imprese tenute all’obbligo di
comunicazione ai sensi dell’art. 16, comma 1, della legge n.
287/1990, ai fini della copertura dei costi relativi al controllo
delle operazioni di concentrazione;
Vista la propria delibera del 28 dicembre 2005, n. 14996, relativa
ai criteri per la determinazione della contribuzione sulle operazioni
di concentrazione;
Viste le «Istruzioni relative alle contribuzioni dovute dalle
imprese che notificano operazioni di concentrazioni ai sensi
dell’art. 10, comma 7-bis, della legge 10 ottobre 1990, n. 287»
adottate con delibera del 28 dicembre 2005 e modificate con delibere
n. 15135 del 1°febbraio 2006, n. 15241 del 15 marzo 2006, n. 15247
del 16 maggio 2006, n. 17711 del 12 dicembre 2007 e n. 17886 del 13
gennaio 2008, pubblicate nel bollettino di cui all’art. 26 della
legge n. 287/1990 e sul sito web istituzionale www.agcm.it;
Vista l’attivita’ istruttoria espletata dalla Direzione statistica
e ispezioni informatiche;
Considerata l’opportunita’ di indicare preventivamente alle imprese
tenute all’obbligo della contribuzione i criteri di determinazione
della stessa;
Ritenuto che il comma 7-bis, dell’art. 10 della legge n. 287/1990
esige, da un lato, di commisurare i criteri di parametrazione dei
contributi ai costi complessivi relativi all’attivita’ di controllo
delle concentrazioni e, dall’altro, stabilisce il limite dell’1,2 per
cento del valore della transazione;
Ritenuto che, allo scopo di commisurare i contributi ai costi
complessivi relativi all’attivita’ di controllo delle concentrazioni,
si debba valutare l’incidenza di tale attivita’ sui costi complessivi
dell’Autorita’ registrati nell’ultimo triennio e, assumendo tale
rapporto come fisso anche per il 2010, stimare il costo relativo
all’attivita’ di controllo delle concentrazioni, sulla base del
bilancio di previsione del 2010;
Considerato che l’incidenza media accertata dei costi relativi al
controllo delle operazioni di concentrazione per il triennio
2007-2009 e’ stata pari al 30% del fabbisogno finanziario complessivo
dell’Autorita’;
Considerati i costi derivanti dall’applicazione dell’art. 8 del
decreto legislativo n. 145/2007 stimati per il 2010;
Visto il bilancio di previsione per l’anno 2010;

Delibera

di confermare, per l’anno 2010, le medesime contribuzioni applicate
nel 2009, in particolare:
a) l’applicazione di una contribuzione pari all’1,2% del valore
della transazione delle operazioni di concentrazione notificate;
b) la fissazione di soglie minime e massime per la contribuzione
pari, rispettivamente, a 3.000 e 60.000 euro.
Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana e sul Bollettino dell’Autorita’ garante
della concorrenza e del mercato.
Roma, 22 novembre 2009

Il presidente: Catricala’

Il segretario generale: Fiorentino

AUTORITA’ GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO – DELIBERAZIONE 22 dicembre 2009

Chimici.info