Attuazione delle direttive 98/55/CE e 98/74/CE della Commissione rispettivamente in data 17 luglio 1998 | Chimici.info

Attuazione delle direttive 98/55/CE e 98/74/CE della Commissione rispettivamente in data 17 luglio 1998

Attuazione delle direttive 98/55/CE e 98/74/CE della Commissione rispettivamente in data 17 luglio 1998 e 1ottobre 1998 che modificano la direttiva 93/75/CEE, [...]
Decreto Ministeriale

IL MINISTRO DEI TRASPORTI E DELLA NAVIGAZIONEVisto l’art. 20
della legge 16 aprile 1987, n. 183;Visto il decreto del Presidente
della Repubblica 19 maggio 1997, n. 268, recante “Regolamento di
attuazione della direttiva 93/75/CEE concernente le condizioni minime
necessarie per le navi dirette a porti marittimi della Comunità’ o che
ne escono e che trasportano merci pericolose o inquinanti, nonché
della direttiva 96/39/CE che modifica la predetta direttiva”;Visto il
proprio decreto in data 30 dicembre 1997 recante:”Modalità’ di
trasmissione delle informazioni e di conservazione dei dati di cui
all’art. 4 del regolamento di esecuzione della direttiva 93/75/CEE del
Consiglio del 13 settembre 1993, come modificata dalla direttiva
96/39/CE della Commissione del 19 giugno 1996, approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 19 maggio 1997, n. 268″;Viste le
direttive 98/55/CE e 98/74/CE della Commissione rispettivamente del 17
luglio 1998 e del 1 ottobre 1998 che apportano modifiche alla
direttiva 93/75/CEE del Consiglio relativa alle condizioni minime
necessarie per le navi dirette ai porti marittimi della Comunità’ o
che ne escono e che trasportano merci pericolose o inquinanti;Tenuto
conto che le direttive 98/55/CE e 98/74/CE attengono a varianti di
natura prettamente tecnica e di ordine temporale, introdotte a seguito
dell’evoluzione del diritto internazionale ed in particolare delle
modifiche apportate alle convenzioni e ai codici, raccolte e
risoluzioni internazionali non completate nell’art. 2 della direttiva
93/75/CEE e che sono entrate in vigore dopo l’adozione di
quest’ultima, senza ampliare la portata;Decreta:Art. 1 1. L’art. 2,
comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 19 maggio 1997,
n. 268, e’ modificato come segue:alla lettera c), dopo le parole
“codice IMDG” e’ inserito il seguente testo:”inclusi i materiali
radioattivi di cui alla raccolta INF”; dopo la lettera h) e’ inserito
il seguente paragrafo:” i) ”raccolta INF”: il corpus delle norme di
sicurezza OMI per il trasporto di combustibile nucleare irradiato, di
plutonio e di scorie altamente radioattive in fusti a bordo di navi in
vigore dal 1 gennaio 1998;”;le lettere i), l), m) e n) diventano
rispettivamente j), k), l) e m);le lettere e), g), h) e j) sono
sostituite dalle seguenti:” e) ”Marpol”: la Convenzione
internazionale del 1973 sulla prevenzione dell’inquinamento causato da
navi e il relativo protocollo del 1978, in vigore al 1 gennaio
1998;”;” g) ”Codice IBC”: il codice internazionale OMI per la
costruzione e armamento delle navi che trasportano sostanze chimiche
pericolose alla rinfusa, in vigore al 10 luglio 1998;”;” h) ”Codice
IGC”: il codice internazionale OMI per la costruzione e
l’attrezzatura delle navi addette al trasporto di gas liquefatti alla
rinfusa, in vigore al 1 luglio 1998;”;” j) ”risoluzione OMI A.851
(20)”: la risoluzione 851 (20) dell’Organizzazione marittima
internazionale, adottata dall’assemblea nella 20 sessione il 27
novembre 1997, avente per titolo ”Principi generali dei sistemi di
notifica e norme di compilazione delle notifiche, con orientamenti per
la notifica di sinistri in cui sono coinvolte merci pericolose,
sostanze nocive e/o sostanze inquinanti per l’ambiente marino”;”.2.
Gli allegati I e II di cui all’art. 4 del decreto del Presidente della
Repubblica 19 maggio 1997, n. 268, sono sostituiti dai corrispondenti
del presente decreto.3. Il comma 10 dell’art. 4 del decreto del
Presidente della Repubblica 19 maggio 1997, n. 268, e’ sostituito dal
seguente:” 10. La comunicazione di cui al comma 9 e’ effettuata
secondo quanto previsto dalla risoluzione OMI A.851 (20).”.4. L’art.
5, comma 1, nonché i modelli di rapporto riportati nell’allegato 3 del
decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione in data 30
dicembre 1997, citato in premessa, sono modificati come
segue:”L’espressione ”risoluzione OMI A.648 (16)” e’ sostituita
dalla espressione ”risoluzione OMI A.851 (20)”.ALLEGATO
IInformazioni concernenti le navi che trasportano merci pericolose o
inquinanti1 Nome della nave, indicativo radio della nave e
eventualmente, numero d’identificazione OMI2 Nazionalità della nave.3.
Lunghezza e pescaggio4. Porto di destinazione5. Ora presunta di arrivo
al porto di destinazione o presso la stazione di pilotaggio, secondo
quanto prescritto dall’autorità competente.6. Ora presunta di
partenza7. Itinerario previsto8. Denominazioni tecniche corrette delle
merci pericolose o inquinanti, numeri delle Nazioni Unite (NU),
qualora esistano, classi di pericolo OMI, in base ai codici IMDG, IBC
e IGC e, se del caso, la classe di appartenenza della nave secondo la
racconta INF, quantitativi di tali merci e loro ubicazione a bordo,
nonché se tali merci sono contenute in contenitori cisterna o in casse
mobili (contenitori), marchi di identificazione.9. Conferma della
presenza a bordo di un elenco o di un manifesto oppure di un piano di
carico appropriato nel quale siano indicate in dettaglio le merci
pericolose o inquinanti imbarcate a bordo della nave, con la relativa
ubicazione.10. Numero dei membri dell’equipaggio a bordo.ALLEGATO
IIA Identificazione della naveNome della nave :ProprietarioAnno
di costruzione…………………..………………………………………..Bandiera:Stazza
lorda…………………..…………………..Porto di immatricolazioneLunghezza fuori
tutto……………………………..……………………………Lettere o cifre distintiveEventuale
numero di(indicativo radio)identificazione
OMI…………………………..……………………………Società di classificazioneAree marittime in
cui la nave È autorizzata ad
operare………………………….………………………………ClasseScafoMacchine…………………..…………………..…………………..Impianto
di
propulsionePotenza…………………..…………………..Agente…………………..PescaggioPruaCentralePoppa……………………….…………….…………..Volume/massa
del carico pericoloso oInquinante…………………………………………..B Installazioni
di sicurezzaIn buono stato diDeficienzeFunzionamentoSiNo1
Costruzioni e attrezzatura tecnicaMotori principali e
ausiliariDispositivo per il timone principaleDispositivo per il
timone ausiliarioDispositivo per l’ancoraSistema anticendio
permanenteSistema di gas inerte (se applicabile)2. Attrezzatura
di navigazioneCaratteristiche di manovra disponibiliPrimo
dispositivo radarSecondo dispositivo radarBussola
giroscopicaBussola magneticaRadiogoniometroEcoscandaglioAltre
apparecchiature elettroniche per la determinazione della
posizioneSolcometro- Velocità in acqua·Velocità sul fondo3.
Dotazioni radioDotazioni radiotelegraficheDotazioni
radiotelefonicheDotazini radio GMDSSDotazioni radio per i mezzi
di salvataggioC.
DocumentiCertificati/DocumentiOsservazioniValidi a
bordoCertificato di stazza internazionale (1969) Certificato di
sicurezzaper nave da passeggeriCertificato di sicurezzaper nave da
caricoCertificato di sicurezzadi costruzione per nave da
caricoCertificato di sicurezza perle dotazioni di nave da
caricoCertificato di sicurezza radioper nave da caricoCertificato
di sicurezza radiotelegrafica per nave da carico (1)Certificato di
sicurezza radiotelefonica per nave da carico(1)Certificato di
esenzione (SOLAS) Certificato internazionale di bordo
liberoCertificato internazionale diesenzione di bordo
liberoCertificato di classeCertificato di assicurazioneo altra
garanzia finanziaria inmateria di responsabilità civilecontro i danni
da inquinamentoda olio mineraleDocumento di rispondenza
alleprescrizioni speciali per navi chetrasportano merci
pericolose(SOLAS) Registro degli oli minerali/Registrodel carico
debitamente compilatiCertificato (internazionale) di idoneità al
trasporto alla rinfusadi prodotti chimiciCertificato
(internazionale) di idoneità al trasporto alla rinfusadi gas
liquefattiCertificato internazionale perla prevenzione
dell’inquinamentoda olio minerale (certificato IOPP) Certificato
internazionale per la prevenzione dell’inquinamento nel trasporto alla
rinfusa di sostanzeliquide nocive (certificato NLS) Certificato di
sicurezza HSCAutorizzazione di esercizio HSCPiano di stivaggio
delle merci pericoloseInformazioni sulla stabilitàDocumento sulla
composizione minima degli equipaggiCopia del certificato di
conformità (Codice ISM) Certificato di gestione della sicurezza
(Codice ISM) (1) Questi certificati sono pertinenti soltanto per le
navi costruite anteriormente al 1° febbraio 1995 D. Comandante ed
equipaggio a bordo(1) Contrassegnare se titolare di un diploma
generale di operatore GMDSS

Attuazione delle direttive 98/55/CE e 98/74/CE della Commissione rispettivamente in data 17 luglio 1998

Chimici.info