AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA - COMUNICATO - Regolamento Albo dei depositari A.G.E.A. - 2008/2010 | Chimici.info

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA – COMUNICATO – Regolamento Albo dei depositari A.G.E.A. – 2008/2010

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA - COMUNICATO - Regolamento Albo dei depositari A.G.E.A. - 2008/2010 (GU n. 1 del 2-1-2008 )

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA

COMUNICATO

Regolamento Albo dei depositari A.G.E.A. – 2008/2010

Art. 1.
Principi
Il presente regolamento ha come obiettivo l’ottimizzazione della
conservazione dei prodotti in ammasso attraverso l’istituzione di un
albo nazionale dei depositari AG.E.A. e la utilizzazione di
un’apposita procedura di qualita’ informatizzata e tracciata che
assicuri una puntuale definizione delle varie fasi dello stoccaggio
nonche’ quella di liquidazione dei compensi.

Art. 2.
Istituzione
L’albo dei depositari dell’AG.E.A., istituito ai sensi dell’art.
47, comma 2, del regolamento di amministrazione e contabilita’
dell’Agenzia, e’ disciplinato con le disposizioni del presente
regolamento, secondo le specifiche categorie merceologiche di cui
all’allegato A con effetto fino al 31 dicembre 2010.

Art. 3.
Compiti
L’albo dei depositari e’ lo strumento per mezzo del quale
l’AG.E.A esercita le funzioni attribuite e definite dal decreto
legislativo 27 maggio 1999, n. 165, modificato dal decreto
legislativo 15 giugno 2000, n. 188, e dalla legge n. 441 del
21 dicembre 2001; in particolare:
realizzare l’intervento nazionale e comunitario sul mercato e
provvedere alla successiva vendita del prodotto immagazzinato; curare
le operazioni di provvista e di acquisto sul mercato interno ed
internazionale di prodotti agro-alimentari, per la formazione delle
scorte necessarie e la successiva immissione regolata sul mercato
interno, nonche’ di collocazione dei prodotti medesimi sui mercati
comunitari ed extracomunitari in relazione agli impegni assunti per
l’aiuto alimentare e la cooperazione. L’iscrizione all’albo e’
condizione preliminare necessaria per l’affidamento e l’espletamento
dell’incarico di depositario.

Art. 4.
Tenuta dell’albo e affidamento degli incarichi
E’ istituito, nell’ambito dell’area amministrativa un apposito
ufficio preposto alla tenuta, anche informatizzata, dell’albo, alla
ricezione di tutta la documentazione inerente alla tenuta dell’albo
medesimo, nonche’ all’istruttoria di tutte le procedure connesse a
tale funzione.
L’ufficio operera’, applicando la normativa di cui al presente
regolamento nonche’ le norme vigenti in materia, anche in riferimento
al disciplinare ed ai requisiti previsti nei settori merceologici di
riferimento contemplati nell’allegato A.
L’istruttoria, in ordine alle domande presentate per l’iscrizione
e per le variazioni dell’iscrizione nell’albo dei depositari, avra’
riguardo ai seguenti requisiti che condizionano la positiva
definizione dell’istruttoria stessa:
possesso dei requisiti di cui al successivo art. 9;
affidabilita’ e solidita’ finanziaria;
idoneita’ tecnica delle strutture poste a disposizione
dell’AG.E.A. A tal fine l’ufficio dell’albo provvede ad incaricare
delle verifiche un tecnico iscritto in albo professionale legalmente
riconosciuto, avuto riguardo alle condizioni poste dal presente
regolamento ed ai requisiti stabiliti nell’allegato A. Per le
verifiche del possesso dei requisiti informatici del depositario e’
competente il Servizio tecnico dell’AG.E.A. che effettuera’ il
sopralluogo presso le strutture del richiedente, di norma unitamente
al professionista incaricato per la verifica degli impianti,
redigendo separato verbale.
I costi delle verifiche, per le iscrizioni o le variazioni,
dovranno essere anticipati dai richiedenti l’iscrizione o la
variazione, solo se sara’ possibile preventivarne l’entita’;
altrimenti potranno essere anticipati dall’AG.E.A. e dovranno essere
rimborsati, entro trenta giorni dalla richiesta, dai soggetti
sottoposti a verifica. In caso di accertamento di situazioni di non
idoneita’, sanabili in tempi brevi, si potra’ procedere ad una
successiva verifica con le medesime modalita’ della prima.
L’iscrizione all’albo e’ subordinata al pagamento dei costi della
suddetta verifica secondo i termini e le modalita’ indicate
dall’AG.E.A. al momento della richiesta di rimborso.
Ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241, e s.m.i., il
procedimento di iscrizione o variazione all’albo dovra’ concludersi
entro il termine di centoventi giorni dalla richiesta, salvo i casi
di interruzione o sospensione previsti dalla normativa vigente.
Responsabile dei procedimenti relativi alla tenuta dell’albo e’
il responsabile della struttura preposta alla tenuta dell’albo dei
depositari.
I procedimenti amministrativi in questione dovranno essere
riportati in apposito manuale delle procedure a disposizione di ogni
depositario iscritto all’albo.
I depositi di proprieta’ e gestione diretta pubblica o gestiti
dalle Dogane si considerano iscritti d’ufficio all’albo dei
depositari, previa acquisizione dei dati tecnici necessari da
immettere nel sistema informativo dell’AG.E.A.
All’affidamento dei singoli incarichi di deposito, ed alla
vigilanza sul loro espletamento, sono preposte, secondo regole comuni
predefinite, le unita’ organizzative di commercializzazione
dell’Ente; gli atti terminali delle procedure innanzi indicate sono
assunti dal competente dirigente di area.
Per il compimento delle operazioni esecutive connesse agli
interventi di commercializzazione dei prodotti agricoli disciplinati
da norme nazionali e/o dell’Unione europea nei settori merceologici
per i quali esiste un’organizzazione comune di mercato, il servizio
esecutivo e’ affidato dall’AG.E.A. agli operatori iscritti all’albo
dei depositari nell’ambito del contratto ed in funzione delle
esigenze dei bacini di utenza interessati. I bacini di utenza, ferme
restando le prerogative del consiglio di amministrazione specificate
all’ex art. 47 del regolamento di amministrazione e contabilita’,
sono in una prima fase individuati nelle regioni in cui e’ effettuata
la produzione, nonche’ nelle regioni limitrofe.
L’AG.E.A. puo’, a suo insindacabile giudizio, trasferire il
prodotto ad altro depositario.

Art. 5.
Richiesta di iscrizione
Per ottenere l’iscrizione all’albo dei depositari, i soggetti
interessati dovranno presentare domanda, in carta semplice, diretta
all’AG.E.A., Direzione area amministrativa – Ufficio albo dei
depositari, via Torino n. 45 – 00184 Roma, contenente le indicazioni
riportate nel presente regolamento.
La presentazione della domanda di iscrizione all’albo dei
depositari implica l’accettazione di tutte le norme della presente
regolamentazione e del disciplinare contenente le regole generali dei
contratti di deposito.

Art. 6.
Approvazione delle iscrizioni e tenuta dell’albo
Possono essere iscritti all’albo, con delibera del Consiglio di
amministrazione dell’AG.E.A., gli operatori che ne fanno richiesta
secondo le specifiche categorie merceologiche riportate nel
successivo allegato A, previo riconoscimento della loro idoneita’ a
svolgere tutte le operazioni di carattere organizzativo, tecnico ed
amministrativo relative alla gestione del servizio di deposito.
Il Consiglio di amministrazione dell’AG.E.A. delibera sulle
eventuali variazioni della categoria merceologica e delle capacita’
ricettive per cui l’iscrizione e’ stata disposta.
Le iscrizioni e le variazioni all’albo dei depositari sono
comunicate a mezzo Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. La
struttura provvede alla formazione, alla tenuta ed all’aggiornamento
dell’albo, istituendo per ciascun iscritto una scheda, anche
informatizzata, contenente, oltre ai dati soggettivi, l’ubicazione
della capacita’ ricettiva richiesta ed ammessa, l’ubicazione delle
strutture ed attrezzature messe a disposizione dell’AG.E.A., al fine
di consentirne una corretta individuazione nella fase dei controlli.

Art. 7.
Operativita’ delle iscrizioni
L’iscrizione all’albo diviene operativa a decorrere dalla data
della delibera del consiglio di amministrazione.

Art. 8.
Variazioni
Gli iscritti all’albo debbono comunicare, all’AG.E.A. – Direzione
area amministrativa – Ufficio albo dei depositari, via Torino n. 45 –
00184 Roma, entro dieci giorni dal loro verificarsi, tutte le
variazioni dei requisiti rilevanti ai fini dell’iscrizione, ivi
comprese le riduzioni e gli ampliamenti della capacita’ ricettiva
messa a disposizione dell’Agenzia.
La mancata o tardiva comunicazione di dette variazioni comporta
l’attivazione delle procedure per la sospensione dall’albo.
Le istanze relative alle variazioni da apportare all’albo, ivi
comprese le riduzioni e gli ampliamenti della capacita’ ricettiva
messa a disposizione dell’AG.E.A., dovranno essere prodotte in carta
semplice ed indirizzate all’AG.E.A. – Direzione area amministrativa –
Ufficio albo dei depositari, via Torino n. 45 – 00184 Roma.
Tutte le variazioni richieste dal depositario, ed in linea con i
requisiti richiesti dall’Agenzia e dalla normativa comunitaria e
nazionale in vigore, incidono sull’operativita’ dell’iscr…

[Continua nel file zip allegato]

AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA – COMUNICATO – Regolamento Albo dei depositari A.G.E.A. – 2008/2010

Chimici.info