AGENZIA DEL TERRITORIO - PROVVEDIMENTO 29 gennaio 2008 | Chimici.info

AGENZIA DEL TERRITORIO – PROVVEDIMENTO 29 gennaio 2008

AGENZIA DEL TERRITORIO - PROVVEDIMENTO 29 gennaio 2008 - Cancellazione di ipoteca ai sensi dell'articolo 13, comma 8-sexies e seguenti, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40. Determinazione delle modalita' di trasmissione delle comunicazioni relative all'estinzione delle obbligazioni derivanti da contratto di mutuo accollato a seguito di frazionamento e all'estinzione delle obbligazioni derivanti da contratto di mutuo garantito da ipoteca annotata su titoli cambiari. (GU n. 27 del 1-2-2008)

AGENZIA DEL TERRITORIO

PROVVEDIMENTO 29 gennaio 2008

Cancellazione di ipoteca ai sensi dell’articolo 13, comma 8-sexies e
seguenti, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con
modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40. Determinazione delle
modalita’ di trasmissione delle comunicazioni relative all’estinzione
delle obbligazioni derivanti da contratto di mutuo accollato a
seguito di frazionamento e all’estinzione delle obbligazioni
derivanti da contratto di mutuo garantito da ipoteca annotata su
titoli cambiari.

IL DIRETTORE
Visto il decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con
modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, ed in particolare
l’art. 13, comma 8-sexies, come modificato dall’art. 2, comma 450,
lettera e), della legge 24 dicembre 2007, n. 244;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000,
n. 445, recante il «Testo unico delle disposizioni legislative e
regolamentari in materia di documentazione amministrativa»;
Visto il decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il
«Codice in materia di protezione dei dati personali»;
Visto il decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, recante il
«Codice della amministrazione digitale»;
Visto il decreto legislativo 20 giugno 2005, n. 122, recante le
«Disposizioni per la tutela dei diritti patrimoniali degli acquirenti
di immobili da costruire, a norma della legge 2 agosto 2004, n. 210»;
Visto il decreto interdirigenziale 23 maggio 2007, emanato dal
direttore dell’Agenzia del territorio di concerto con il Capo del
Dipartimento per gli affari di giustizia del Ministero della
giustizia, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 123 del 29 maggio
2007, concernente l’istituzione, presso il servizio di pubblicita’
immobiliare degli uffici dell’Agenzia del territorio, del registro
delle comunicazioni, di cui all’art. 13, comma 8-septies, del
decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con modificazioni,
dalla legge 2 aprile 2007, n. 40;
Visto il provvedimento del direttore dell’Agenzia del territorio
25 maggio 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 123 del
29 maggio 2007, concernente: «Cancellazione di ipoteche immobiliari.
Determinazione delle modalita’ di trasmissione della comunicazione,
prevista dall’art. 13, comma 8-septies, del decreto-legge 31 gennaio
2007, n. 7, convertito, con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007,
n. 40»;
Visto il provvedimento del direttore dell’Agenzia del territorio
9 ottobre 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 239 del
13 ottobre 2007, concernente la definizione delle modalita’ e delle
specifiche tecniche relative alla forma ed alla trasmissione
telematica della comunicazione prevista dall’art. 13,
comma 8-septies, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito,
con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40;
Considerata la necessita’ di disciplinare il contenuto delle
comunicazioni relative all’estinzione delle obbligazioni derivanti da
contratto di mutuo accollato a seguito di frazionamento e
all’estinzione delle obbligazioni derivanti da contratto di mutuo
garantito da ipoteca annotata su titoli cambiari;

Dispone:
Art. 1.

Ambito oggettivo
1. Alle comunicazioni di cui all’art. 13, comma 8-septies, del
decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito, con modificazioni,
dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, relative all’estinzione delle
obbligazioni derivanti da contratto di mutuo accollato a seguito di
frazionamento e all’estinzione delle obbligazioni derivanti da
contratto di mutuo garantito da ipoteca annotata su titoli cambiari,
si applicano, oltre alle disposizioni di cui agli articoli 1, 2 e 3
del provvedimento direttoriale 25 maggio 2007 e alle disposizioni del
provvedimento direttoriale 9 ottobre 2007, le disposizioni del
presente provvedimento.

Art. 2.

Comunicazioni riguardanti l’estinzione di una quota di mutuo
accollata a seguito di frazionamento
1. Fermo restando quanto stabilito dall’art. 2 del provvedimento
direttoriale 25 maggio 2007, la comunicazione di cui all’art. 13,
comma 8-septies, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito,
con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, riguardante
l’estinzione di una quota di mutuo accollata a seguito di
frazionamento, deve contenere gli elementi identificativi della quota
di mutuo estinta, desunti dall’atto di frazionamento e dalla relativa
formalita’ di annotazione, nonche’ degli immobili cui la quota stessa
si riferisce con l’indicazione, per ciascuno di essi, della natura,
del comune in cui si trova, nonche’ dei dati di identificazione
catastale.

Art. 3.

Comunicazioni riguardanti l’estinzione di mutuo garantito da ipoteca
annotata su titoli cambiari
1. Fermo restando quanto stabilito dall’art. 2 del provvedimento
direttoriale 25 maggio 2007, la comunicazione di cui all’art. 13,
comma 8-septies, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, convertito,
con modificazioni, dalla legge 2 aprile 2007, n. 40, riguardante
l’estinzione di mutuo garantito da ipoteca annotata su titoli
cambiari, e’ effettuata dal creditore risultante nei registri
immobiliari e deve riportare il numero dei titoli di credito
annotati. Ai fini dell’esecuzione della cancellazione di cui all’art.
13, comma 8-decies, del decreto-legge 31 gennaio 2007, n. 7, nel
registro delle comunicazioni istituito con il decreto
interdirigenziale 23 maggio 2007, devono essere consegnati al
conservatore i titoli cambiari, i quali sono restituiti al soggetto
che ne ha curato la consegna dopo che il conservatore vi ha eseguito
la relativa annotazione.
2. La mancata consegna al conservatore di tutti i titoli cambiari
determina l’inefficacia della comunicazione ai fini della
cancellazione e la conseguente ineseguibilita’ della cancellazione
medesima. Il conservatore annota l’ineseguibilita’ della
cancellazione sul registro delle comunicazioni, ne da’ comunicazione
al creditore e restituisce formalmente i titoli cambiari al soggetto
che ne ha curato la consegna.

Art. 4.

Modalita’ di trasmissione
1. La trasmissione delle comunicazioni di cui al presente
provvedimento e’ effettuata esclusivamente con le modalita’
telematiche di cui al provvedimento direttoriale 9 ottobre 2007.

Art. 5.

Pubblicazione
1. Il presente provvedimento sara’ pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno
successivo alla sua pubblicazione.
Roma, 29 gennaio 2008
Il direttore: Picardi

AGENZIA DEL TERRITORIO – PROVVEDIMENTO 29 gennaio 2008

Chimici.info