AGENZIA DEL DEMANIO - DECRETO 2 novembre 2006 | Chimici.info

AGENZIA DEL DEMANIO – DECRETO 2 novembre 2006

AGENZIA DEL DEMANIO - DECRETO 2 novembre 2006 - Rettifica dell'allegato A al decreto n. 24103 del 5 luglio 2002, relativo ai beni immobili di proprieta' dell'INAIL. (GU n. 265 del 14-11-2006)

AGENZIA DEL DEMANIO

DECRETO 2 novembre 2006

Rettifica dell’allegato A al decreto n. 24103 del 5 luglio 2002,
relativo ai beni immobili di proprieta’ dell’INAIL.

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA

Visto il decreto-legge 25 settembre 2001, n. 351, recante
«Disposizioni urgenti in materia di privatizzazione e valorizzazione
del patrimonio immobiliare pubblico e di sviluppo dei fondi comuni di
investimento immobiliare», convertito in legge 23 novembre 2001, n.
410;
Visto l’art. 1, comma 2, del decreto-legge n. 351/2001, convertito
in legge n. 410/2001, che prevede fra l’altro, ai fini della
ricognizione del patrimonio immobiliare pubblico, l’individuazione,
con appositi decreti, dei beni immobili degli enti pubblici non
territoriali;
Ritenuto che l’art. 1, comma 2, del decreto-legge n. 351/2001,
convertito in legge n. 410/2001, attribuisce all’Agenzia del demanio
il compito di procedere all’inserimento di tali beni in appositi
elenchi, senza incidere sulla titolarita’ dei beni stessi;
Visto il decreto n. 24103 emanato dal direttore dell’Agenzia del
demanio in data 5 luglio 2002, pubblicato nel supplemento ordinario
n. 157 alla Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002, con il quale
e’ stata dichiarata la proprieta’ in capo all’INAIL dei beni immobili
compresi nell’allegato al decreto medesimo, individuati dallo stesso
Istituto con elenco trasmesso con nota del 31 maggio 2002;
Visto il decreto n. 35477 emanato dal direttore dell’Agenzia del
demanio in data 26 settembre 2003, pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale n. 236 del 10 ottobre 2003 con il quale sono state
apportate rettifiche all’allegato A al decreto n. 24103 del 5 luglio
2002;
Visto il decreto n. 1909 emanato dal direttore dell’Agenzia del
demanio in data 1° febbraio 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
n. 35 del 12 febbraio 2005 con il quale sono state apportate
rettifiche all’allegato A al decreto n. 24103 del 5 luglio 2002;
Visto il decreto n. 16895 emanato dal direttore dell’Agenzia del
demanio in data 2 agosto 2005, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.
207 del 6 settembre 2005 con il quale sono state apportate rettifiche
all’allegato A al decreto n. 24103 del 5 luglio 2002;
Viste le note prot. n. 3827 dell’8 settembre 2005, prot. n. 657
dell’8 febbraio 2006 e prot. n. 1377 del 3 aprile 2006 con le quali
l’INAIL ha segnalato la necessita’ di apportare rettifiche
all’allegato A del suddetto decreto n. 24103 del 5 luglio 2002 e le
note di chiarimento pervenute in data 21 e 30 marzo 2006;
Visto l’art. 5 del decreto dirigenziale n. 24103 del 5 luglio 2002;
Ritenuto pertanto di dover procedere alla rettifica dell’allegato A
facente parte integrante del decreto n. 24103 emanato dal direttore
dell’Agenzia del demanio in data 5 luglio 2002;
Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive
modificazioni ed integrazioni apportate dal decreto legislativo
3 luglio 2003, n. 173;
Vista l’urgenza di procedere ai sensi dell’art. 1, comma 2, del
decreto-legge n. 351/2001, convertito in legge n. 410/2001;
Decreta:

Art. 1.
L’allegato A al decreto n. 24103 emanato dal direttore dell’Agenzia
del demanio in data 5 luglio 2002 e’ rettificato come segue:
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via E. Glori n. 26, partita
catastale n. 427607, foglio n. 283, mappale n. 824, senza subalterno,
di cui alla pagina 53 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ identificata dal subalterno n.
30;
l’unita’ immobiliare sita in Torino, via Piazzi n. 7, partita
catastale n. 20694, foglio n. 181, mappale n. 770, senza subalterno,
di cui alla pagina 71 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ individuata dal mappale n.
1693, anziche’ n. 770 (senza subalterno);
le unita’ immobiliari site in Roma, via G. Berto n. 181-195,
individuate con l’indicazione «Variaz. catast. in corso» di cui alle
pagine 57-58-59 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 sono identificate dalla partita
catastale n. 600084, foglio n. 853, mappale n. 735, subalterni n.
502, n. 503, n. 504, n. 505, n. 506, n. 507, n. 508, n. 509, n. 510,
n. 511, n. 512, n. 513, n. 514, n. 515, n. 516, n. 517, n. 518, n.
519, n. 520, n. 521, n. 522, n. 523, n. 524, n. 525, n. 526, n. 527,
n. 528, n. 529, n. 530, n. 531 e dalla partita catastale n. 600084,
foglio n. 853, mappale n. 731, subalterni n. 502, n. 511, n. 524, n.
527, n. 528, n. 529, n. 534, n. 542;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Dante De Blasi n. 62,
partita catastale n. 62368, foglio n. 467, mappale n. 254, subalterno
n. 30 di cui alla pagina 47 del supplemento ordinario n. 157 alla
Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ individuata dal
mappale n. 250 anziche’ n. 254 e dal subalterno n. 33 anziche’ n. 30;
le unita’ immobiliari site in Roma, via T. Buazzelli n. 36, n.
34, n. 32, n. 20/30 partita catastale n. 427607,foglio n. 283,
mappale n. 824, senza subalterni, di cui alla pagina 53 del
supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta Ufficiale n. 180 del
2 agosto 2002 sono individuate rispettivamente dai subalterni n. 31,
n. 32, n. 33 e n. 34;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Cecilio Stazio n. 25,
partita catastale n. 312161, foglio n. 366, mappale n. 59, subalterno
n. 7 di cui alla pagina 37 del supplemento ordinario n. 157 alla
Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ individuata dal
subalterno n. 505 anziche’ n. 7;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Cecilio Stazio n. 25 di
cui alla pagina 38 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002, indicata come «da accatastare»,
e’ individuata dalla partita catastale n. 312161, foglio n. 366,
mappale n. 59, subalterno n. 506;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Galla e Sidama n. 26/30,
partita catastale n. 62368, foglio n. 564, mappale n. 159, subalterno
n. 3 di cui alla pagina 40 del supplemento ordinario n. 157 alla
Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ individuata dal
subalterno n. 517 anziche’ n. 3;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Galla e Sidama n. 36/38,
partita catastale n. 62368, foglio n. 564, mappale n. 159, subalterno
n. 6 di cui alla pagina 40 del supplemento ordinario n. 157 alla
Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ individuata dal
subalterno n. 518 anziche’ n. 6;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Tripolitania n. 160,
partita catastale n. 62368, foglio n. 569, mappale n. 160, senza
subalterno di cui alla pagina 40 del supplemento ordinario n. 157
alla Gazzetta Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ individuata dal
foglio n. 564 anziche’ n. 569, dal mappale n. 159 anziche’ n. 160 e
dal subalterno n. 519;
le unita’ immobiliari site in Roma, via G. Ghisi, via F. Merlini,
via P.F. Quaglia, via Acquaroni, foglio n. 52, di cui alle pagine
50-52 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta Ufficiale n. 180
del 2 agosto 2002 sono individuate dal foglio n. 1052 anziche’ n. 52;
le unita’ immobiliari site in Roma – Ostia Lido, piazzale della
Stazione, via dei Remi, via delle Vele, foglio n. 99, mappale n. 75,
di cui alla pagina 35 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 sono individuate dal foglio n.
1099 anziche’ n. 99 e dal mappale n. 3 anziche’ n. 75;
l’unita’ immobiliare sita in Roma, via Licia n. 14 di cui alla
pagina 32 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta Ufficiale n.
180 del 2 agosto 2002, indicata come «da accatastare», e’ individuata
dalla partita catastale n. 62368, foglio n. 891, mappale n. 59,
subalterno n. 509;
l’unita’ immobiliare sita in Roma – largo Bargellini n. 60,
individuata con l’indicazione «Variazione catastale in corso» di cui
alla pagina 53 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ identificata dalla partita
catastale n. 600084, foglio n. 853, mappale n. 704, subalterno n. 2;
l’unita’ immobiliare sita in Roma – largo Bargellini n. 64,
individuata con l’indicazione «Variazione catastale in corso» di cui
alla pagina 53 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta
Ufficiale n. 180 del 2 agosto 2002 e’ identificata dalla partita
catastale n. 600084, foglio n. 853, mappale n. 704, subalterno n. 5;
l’immobile sito in Roma – largo Bargellini n. 66, individuato con
l’indicazione «Variazione catastale in corso» di cui alle pagine
53-54-55 del supplemento ordinario n. 157 alla Gazzetta Ufficiale n.
180 del 2 agosto 2002 e’ identificato dalla partita catastale n.
600084, foglio n. 853, mappale n. 704, subalterno n. 42.

Art. 2.
Eventuali accertate difformita’ relative ai dati catastali forniti
dall’Ente non incidono sulla titolarita’ del diritto sugli immobili.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 2 novembre 2006
Il direttore: Spitz

AGENZIA DEL DEMANIO – DECRETO 2 novembre 2006

Chimici.info