Chimici.info - Chimici.info | Chimici.info

relativa ai risultati della valutazione dei rischi e alle strategie di...

relativa ai risultati della valutazione dei rischi e alle strategie di riduzione dei rischi per le seguenti sostanze: acetonitrile, acrilammide, acrilonitrile, acido acrilico, butadiene, fluoruro d'idrogeno, perossido d'idrogeno, acido metacrilico, metacrilato di metile, toluene, triclorobenzene.
Raccomandazione della Commissione

  G.U.U.E. del 30/04/2004 n.L 144
LA COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE,
visto il trattato che istituisce la Comunità
europea,
visto il regolamento (CEE) n. 793/93 del Consiglio, del 23 marzo 1993,
relativo alla valutazione e al controllo dei rischi presentati dalle
sostanze esistenti(1) , in particolare l’articolo 11, paragrafo 2,
considerando quanto segue:

(1) Nel quadro del regolamento (CEE) n. 793/93 del Consiglio le
sostanze indicate di seguito sono state inserite tra le sostanze
prioritarie per una valutazione ai sensi del regolamento (CE) n.
1179/94 della Commissione, del 25 maggio 1994, relativo al primo
elenco di sostanze prioritarie previsto dal regolamento (CEE) n.
793/93 del Consiglio(2) , che designa altresì per tali sostanze i
seguenti Stati membri relatori:
– acetonitrile, Stato membro relatore: Spagna;
– acrilammide, Stato membro relatore: Regno Unito;
– acrilonitrile, Stato membro relatore: Irlanda;
– acido acrilico, Stato membro relatore: Germania;
– butadiene, Stato membro relatore: Regno Unito;
– fluoruro d’idrogeno, Stato membro relatore: Paesi Bassi;
– acido metacrilico, Stato membro relatore: Germania;
– metacrilato di metile, Stato membro relatore: Germania.

(2) Nel quadro del regolamento (CEE) n. 793/93 le sostanze indicate di
seguito sono state inserite tra le sostanze prioritarie per una
valutazione ai sensi del regolamento (CE) n. 2268/95 della
Commissione, del 27 settembre 1995, relativo al secondo elenco di
sostanze prioritarie previsto dal regolamento (CEE) n. 793/93 del
Consiglio(3) , che designa altresì per tali sostanze i seguenti Stati
membri relatori:
– perossido d’idrogeno, Stato membro relatore: Finlandia;
– toluene, Stato membro relatore: Danimarca;
– triclorobenzene, Stato membro relatore: Danimarca.
(3) Gli Stati membri relatori hanno concluso tutte le attività di
valutazione dei rischi delle suddette sostanze per le persone e per
l’ambiente e hanno proposto una strategia per limitare tali rischi in
forza del regolamento (CE) n. 1488/94 della Commissione, del 28 giugno
1994, che stabilisce i principi per la valutazione dei rischi per
l’uomo e per l’ambiente delle sostanze esistenti, a norma del
regolamento (CEE) n. 793/93(4) .
(4) Il comitato scientifico “Tossicità, ecotossicità e ambiente”
(CSTEE) è stato consultato e ha formulato un parere sulle valutazioni
dei rischi eseguite dagli Stati membri relatori.
(5) I risultati delle valutazioni dei rischi sono contenuti
nell’allegato.
(6) Sulla base delle misure raccomandate dal relatore, gli Stati
membri e il settore interessato dovrebbero tenere conto, ove
opportuno, della valutazione dei rischi definita di comune accordo e
applicare le raccomandazioni pertinenti affinché siano ridotti i
rischi per la salute umana e l’ambiente per ciascuna delle sostanze
per le quali è stata eseguita una valutazione dei rischi. La
Commissione ha inoltre redatto un elenco di provvedimenti legislativi
comunitari cui andrebbe data priorità.
(7) Le misure stabilite nella presente raccomandazione sono conformi
al parere del comitato istituito ai sensi dell’articolo 15 del
regolamento (CEE) n. 793/93,

NOTE:
(1) GU L 84 del 5.4.1993.
(2) GU L 131 del 26.5.1994.
(3)GU L 231 del 28.9.1995.
(4) GU L 161 del 29.6.1994.RACCOMANDA:(*)
1. Tutti i settori responsabili dell’importazione, della
fabbricazione, del trasporto, del deposito, della formulazione in
preparato o di altre forme di lavorazione, dell’uso, dello smaltimento
o del recupero delle seguenti sostanze:

(1) acetonitrile
n. CAS: 75-05-8
n. EINECS: 200-835-2;

(2) acrilammide
n. CAS: 79-06-1
n. EINECS: 201-173-7;

(3) acrilonitrile
n. CAS: 107-13-1
n. EINECS: 203-466-5;

(4) acido acrilico
n. CAS: 79-10-7
n. EINECS: 201-177-9;

(5) butadiene
n. CAS: 106-99-0
n. EINECS: 203-450-8;

(6) fluoruro d’idrogeno
n. CAS: 7664-39-3
n. EINECS: 231-634-8;

(7) perossido d’idrogeno
n. CAS: 7722-84-1
n. EINECS: 231-765-0;

(8) acido metacrilico
n. CAS: 79-41-4
n. EINECS: 201-204-4;

(9) metacrilato di metile
n. CAS: 80-62-6
n. EINECS: 201-297-1;

(10) toluene
n. CAS: 108-88-3
n. EINECS: 203-625-9;

(11) triclorobenzene
n. CAS: 120-82-1
n. EINECS: 204-428-0,
dovrebbero tener conto dei risultati della
valutazione dei rischi riportati nell’allegato, a partire dalla prima
alla undicesima, sezione “Valutazione dei rischi” per ciascuna delle
sostanze indicate.
2. È opportuno applicare la strategia di riduzione dei rischi
descritta nell’allegato, a partire dalla prima alla undicesima,
sezione “Strategia di riduzione dei rischi” della presente
raccomandazione. Ove non siano individuati rischi, le informazioni
dovrebbero essere utilizzate per garantire il mantenimento delle
attuali misure di riduzione dei rischi.
Sono destinatari della presente raccomandazione tutti i settori
responsabili
dell’importazione, della fabbricazione, del trasporto, del deposito,
della formulazione in preparato o di altre forme di lavorazione,
dell’uso, dello smaltimento o del recupero delle sostanze
summenzionate, nonché gli Stati membri.

ALLEGATO I

PARTE PRIMA, PARTE SECONDA, PARTE TERZA, PARTE QUARTA,PARTE QUINTA,
PARTE SESTA, PARTE SETTIMA, PARTE OTTAVA, PARTE NONA, PARTE DECIMA,
PARTE
UNDICESIMA.(*) Raccomandazione così modificata
dalla rettifica del 07 giugno 2004 G.U.U.E L 199.

 

Chimici.info